Dalla Dea alla Dea, il sigillo in rosa di Barza

di Alex Campanelli |

13 maggio 2012 – La Juventus è di nuovo Campione d’Italia, per la prima volta dopo la retrocessione in Serie B. Nell’ultima gara di campionato i riflettori sono tutti per Alex Del Piero, all’ultima partita nel suo stadio con la maglia bianconera. Lo sparring partner della Juve è un’Atalanta reduce da una stagione straordinaria, culminata con la salvezza nonostante la pesante penalizzazione che l’aveva indicata come principale indiziata per la retrocessione. Quasi seguendo un copione già scritto, Del Piero va a segno per il provvisorio gol del 2-0, e al 13′ della ripresa viene sostituito, salutato dalla lunga ovazione dello Juventus Stadium. Nella festa bianconera c’è spazio anche per Andrea Barzagli, subentrato a pochi minuti dal termine dei tempi regolamentari per l’infortunato Chiellini; al 91′ l’arbitro assegna un calcio di rigore alla Juve, il tiratore designato sembra Quagliarella, che ha il pallone in mano, ma il pubblico chiama a gran voce Barza sul dischetto. Il numero 15 bianconero non delude e piazza sotto il sette un penalty perfetto, il sigillo finale di una stagione grandiosa, per la Juventus e per lui stesso, tornato tra i più grandi difensori del calcio italiano ed europeo.

6 marzo 2016 – 1393 giorni dopo l’ultimo gol in bianconero di Barzagli, la situazione in Corso Galileo Ferraris è mutata radicalmente. La Juventus è tornata a dominare in Italia senza più cedere la propria leadership, Antonio Conte ha lasciato la panchina bianconera a Massimiliano Allegri, col nuovo allenatore oltre al quarto Scudetto consecutivo è arrivata una finale di Champions persa contro un Barcellona atomico. Dopo le tante cessioni di rilievo in estate e una partenza shock, la Juventus ha messo in fila una serie impressionante di risultati utili e si ritrova ancora una volta in testa alla classifica, a pari punti col Napoli di Sarri che però ha una partita in più. Il confronto con la Dea è tutt’altro che una passerella come in occasione del ritiro di Del Piero, dato che l’Atalanta viene da un momento difficile ed è alla ricerca di punti preziosi in chiave salvezza. Da miglior attore non protagonista nel 2012 a protagonista inatteso nel 2016: è la parabola del Barza, il marcatore che non ti aspetti, lui che corregge in rete un colpo di testa di Mandzukic sugli sviluppi di un corner calciato da Dybala. Lui, che raramente sale in occasione dei calci piazzati, lasciando spazio a Chiellini (oggi out per infortunio) e Bonucci. Una rete importantissima che lancia la Juve verso il 2-0 finale e permette ai bianconeri di riprendersi la vetta in solitaria a 3 punti dal Napoli. “Mr. Pink ha colpito ancora“, così titola lo stesso Barzagli sul suo account Facebook, dato che in entrambe le occasioni in centrale bianconero ha timbrato il cartellino indossando la maglia rosa. Non conoscendo ancora il finale di questa storia, non possiamo che affidarci ai tanto cari corsi e ricorsi che nel calcio raramente tradiscono…

https://www.youtube.com/watch?v=S-C23u-ZVVk