DAI LETTORI – Cuadrado, meglio soli che (ben) accompagnati?

di Juventibus |

da Nicola Tagaras 

Dopo la riflessione sui giocatori bianconeri partecipanti al Campionato Europeo di Francia, ben 12 (record assoluto in condivisione con il Liverpool), prestiamo attenzione alla Coppa America del Centenario che si sta svolgendo in questi giorni negli Stati Uniti.

Spulciando i convocati delle varie concorrenti, riusciamo a contare solamente un bianconero, ovvero Juan Cuadrado, impegnato con la sua Colombia.

Che succede? Siamo forse tornati ai tempi della Juventus settima in classifica che arrancava a tal punto di diventare addirittura simpatica? Non proprio!

Di sicuro qualcuno “convocabile” lo avremmo avuto anche noi, per esempio i vari Dybala (visto che era chiaro che la Juventus non lo avrebbe lasciato partire per le Olimpiadi, forse ci stava chiamarlo al posto del “cinese” Lavezzi?), Pereyra (non la sua miglior stagione, in questo caso spezziamo una lancia in favore del Tata Martino), Alex Sandro (che ha iniziato malino ma è cresciuto in maniera incredibile nel corso della stagione fino ad arrivare ad essere imprescindibile quando si tratta di dover vincere una partita – ricordate il gol in finale di Coppa Italia?) e Caceres (considerandolo ancora juventino anche se ormai svincolato, non convocato per via del solito infortunio).

E’ chiaro quindi che ne avremmo potuti avere anche 5, che sommati ai 12 dell’Europeo fanno 17…quasi una rosa intera! Se poi ci vogliamo sommare anche Dani Alves, appena eliminato (!) dal Perù e da un’altra provvidenziale mano de Dios, saliremmo a 18.

Da 18 a 13, ma siamo sicuri che sia una cosa brutta?

Ci guadagniamo in freschezza fisica, nella riduzione della possibilità di infortuni, nel lasciare i giocatori tranquilli in vacanza riavendoli belli, riposati e carichi per l’inizio della nuova stagione che ci dovrà inevitabilmente avvicinare alla Coppa stregata. Quindi parlando a nome di Cuadrado, forse sì, meglio soli che (ben) accompagnati…