DAI LETTORI – La Clausola

di Juventibus |

di Rino Cimini

Dani e Mire. No, non sono parenti di Mila e Shiro, ma due (ennesimi) colpi della Juventus.

Andiamo per gradi, partendo dal brasiliano. Colpo inaspettato, (ottimo) lavoro sottotraccia di Marotta e Paratici. Hanno fiutato l’affare, hanno contattato prima e convinto poi il giocatore ed ecco il primo acquisto. O meglio, primo colpo: già, perché Dani Alves alla Juventus non costa nulla, grazie a una clausola sul contratto con il Barcellona. Firme e visite mediche sono solo una formalità.

Adesso passiamo a Miralem Pjanic. Lui non arriverà a parametro zero, ma costerà 32 milioni. Soldi ben spesi però, per un grande centrocampista che è un mix di qualità e fantasia. Il giocatore perfetto per rinforzare il centrocampo bianconero e il colpo tanto desiderato da Allegri (perché può giocare anche da trequartista).

Ovviamente il mercato non finisce qui, questo è solo l’antipasto. Sediamoci e gustiamoci primo, secondo e chissà che non arrivi anche la torta. Intanto torniamo al titolo: perché la clausola? Beh, perché c’è un fattore comune che la Juve ha sfruttato perfettamente: la famosa clausola rescissoria. Ora, bisogna dire due cose: complimenti alla Juve che per l’ennesima volta riesce a fiutare (e poi concretizzare) affari a zero (Alves, Pogba, ecc) o a prezzo fisso (Pjanic) che sfruttano le clausole.

Detto questo, bisogna anche dire che la clausola è cosa per pochi. Perché? Beh, facciamo un esempio. Il Barcellona (ma non solo) usa le clausole per blindare i propri giocatori (Dani Alves è un altro discorso, pur trattandosi di clausola). Busquets ha una clausola di 200 milioni. Busquets. 200 milioni! Ovviamente non li vale e proprio per questo è blindato. Stesso discorso per Higuain al Napoli, anche se il prezzo è “bassino” per le superpotenze europee. La Roma invece ha pensato bene di metterne una di 38 milioni per Pjanic, che si sarebbe abbassata a 28 l’anno prossimo. Beh, buon per noi ovviamente quindi grazie mille Pallotta &Co, ma anche il tifoso più sfegatato non criticherebbe la società giallorossa per una scelta insensata. E, caro Baldissoni, è logico che i tifosi della Roma siano arrabbiati e delusi da questa cessione, ma la colpa è vostra. Dico questo dopo aver letto offese e addirittura minacce, l’augurare infortuni e/o la morte per Pjanic e famigliari. È davvero troppo.

Miralem, adesso hai nuovi tifosi, anzi SOSTENITORI. Benvenuto! Anzi, benvenuti.