Il curioso caso degli esuberi

di Riceviamo e Pubblichiamo |

16 giugno, domenica, già piuttosto caldo. In spiaggia leggo: “Ufficiale, Maurizio Sarri è il nuovo allenatore della Juventus!”

Alleluja!
Chi rimane, chi parte. La lista degli esuberi è chiara: Rugani, Khedira, Matuidi, Higuain, Mandzukic… Non tra gli esuberi, ma nel gruppo delle incognite: Douglas Costa!

Primi giorni alla Continassa, Higuain tra i più acclamati. Magari Sarri lo salva. Tournée in Asia, tra assenze e conferme. Mancano i reduci dalla Copa, mentre Khedira rimane a Torino per allenarsi. Convocati gli altri.
Gonzalo ha un nuovo numero sulle spalle. È suo il primo gol dell’era Sarri, neanche a farlo apposta. Tutto sommato fa una buona impressione, combina bene con Cristiano, si muove da 9. Che movimenti, è proprio quello che ci serve! Sembra quasi l’Higuain dei tempi buoni. Ma quel numero, il 21… è palese la ragione per cui il 9 è rimasto libero: Higuain andrà a Roma, Dzeko a Milano, mentre da noi Mauro Icardi. Matematico.

In tournée ci va pure Blaise Matuidi. Tra tutti, sembra quello più in difficoltà nel gioco di Sarri. Il pensiero generale: “Non può giocare, come facciamo a far possesso? È troppo macchinoso. Rallenta tutto. È fuori!”
Si dice che la Juve stia aspettando un’offerta, probabilmente da parte del Monaco. Matuidi tornerà in Francia, possiamo scommetterci.
Intanto, il gruppo ritorna a Torino. Si rivedono i sud americani e gli azzurrini. Diventa un gruppone.

Il mercato entra nel vivo, la Premier tenta Dybala, sembra fatto lo scambio con Lukaku. Ma non doveva essere Icardi il 9?
Dybala per fortuna rifiuta, così ci raccontano, e lo stesso fa Mandzukic. Salutiamo, invece, Moise Kean e Joao Cancelo. Che esuberi non lo erano di certo.
Sarri spiega: “Si devono tagliare 6 giocatori per la lista Champions. Situazione difficile, imbarazzante, perché rischia di rimanere fuori qualche giocatore di livello”.
Lo stesso Sarri lascia trapelare: “Avessi 70-80 milioni, Dybala lo comprerei io!”

Amichevole contro l’Atleti  di Joao Felix. Nella Juve, gioca Sami Khedira, che segna e conquista il nuovo allenatore. Khedira non è più sul mercato, clamoroso! L’esubero degli esuberi, via al 100%, anche con rescissione. Per questioni anagrafiche e fisiche, si diceva, non ha nessuna speranza. Si vocifera che ora sia Emre Can quello di troppo, finito nel pentolone degli esuberi. Il miglior centrocampista della passata stagione, di troppo?

Campionato. Prima trasferta e prima formazione ufficiale: Matuidi è tra i titolari. Panico tra la folla, shock generale. Matuidi non è più un esubero! E sono due.

A Parma 1-0 grazie a un gol di Chiellini, che poi si rompe. Ciao ginocchio. Sondaggio per J. Boateng. Meglio tenersi Rugani. E sono tre.

Il mercato sia avvia alla sua conclusione. Non se ne può più! Ancora tutto fermo, non vuol partire nessuno. Higuain è ormai salvo. E sono quattro.

Dybala non ancora. Lo sarà solo il 31 agosto, quando in occasione di Juve-Napoli, Paratici dichiara: “Sì, possiamo escludere la partenza di Dybala”. Fine della storia. E sono cinque.
Il curioso caso degli esuberi che diventarono eroi, salvando la stagione.

C’è un ultimo capitolo, quello delle liste Champions. Restano fuori Emre Can e Mario Mandzukic: un nome a sorpresa, neanche tanto, e una conferma. Un ultimo capitolo che però non è ancora stato scritto del tutto. C’è tempo fino a gennaio per chiudere la storia.

Di Marco Rogerio


JUVENTIBUS LIVE