Dopo CR7, le migliori maglie celebrative del Napoli

di Toccoditacco |

A Napoli, si sa, la genialità non manca mai. Forse manca qualche titolo in bacheca, lo scudetto ad esempio manca da 28 anni, ma la genialità no, quella proprio non manca.

Chi non si ricorda delle famose magliette folkloristiche anni ’90 con stampata la finta cintura di sicurezza da sfoggiare in macchina per sfuggire ai controlli dei carabinieri? Mio cugino ad esempio non se la scorderà più, dopo le 350 mila lire di multa che prese.

Oggi a Napoli si sono addirittura superati.
Con grande folklore adesso stampano e vendono le magliette con impressa la fantastica rovesciata di Cristiano Ronaldo, a ricordo della nostra sconfitta.


Un oggettino di fine artigianato, anche se devo dire che dal punto di vista del merchandising legare il proprio business ad una sconfitta della Juventus non so quanto giovi in termine di produzione: una sconfitta ogni 4 anni in casa in Europa, 3-4 all’anno globalmente..di magliette se ne stampano pochine.

Perché non legarsi invece al prodotto locale? Ecco qualche idea per magliette a km zero, tutte legate direttamente alla folkloristica città partenopea. Perché non averci pensato prima?

 

Modello “amarcord”
-comunque vada il Napoli in vantaggio al Bernabeu resterà nella storia-
Testimonial Anna Trieste, per una comoda uscita infrasettimanale.

 

Modello “uscita a testa alta”
Comoda per i giovedì sera noiosi quando vorreste solo rimanere a casa e invece dovete partecipare ad eventi contro la vostra volontà.
Lana dentro cotone fuori.
Lipsia dentro Napoli fuori.

 

Modello Zaza 88
Modello realizzato sulla falsariga del montone rovesciato. Modello a ciuccio rimontato.
Modello leggero, da indossare dopo una lunga rincorsa.
Tessuto acrilico, può provocare irritazione.

 

Modello “Napoli-Roma 2-4”
Foto di Mario Rui, testo “Difendo la città.. mica la porta“, abbinata al Modello “O’ Gufo!”.

 

 

Modello “O’ tatuaggio”
Celebrativa per il record di 36 gol di Gonzalo Higuain, sempre meglio che farsi un tatuaggio un mese prima della vendita. Al massimo la maglietta si leva.
All’occorrenza disponibile anche nella versione Pepe Reina, anche lui in odore di partenza.
Personalizzabile con le decalcomanie di Milik o Pavoletti da apporre sul faccione del pipita.

 

Modello “Lo aspettiamo a Dimaro”
Maglietta non in vendita.
Si compra solo pagando la clausola di 9.99 in due rate.

 

Modello “2 scudetti”
Maglietta celebrativa per i titoli del 1987 e del 1990.
Un must per chi l’ha comprata 28 anni fa e ancora la sfoggia oggi. Sempre attuale, non ha bisogno di modifiche. Grande occasione, potrebbe risultare attuale anche tra qualche anno. Abbinata al “Modello Trofei Mai Visti”

 

Modello “Carmando”
La maglietta in puro stile vintage per la celebrazione di una delle più famose vittorie a tavolino. (E per una volta l’Inter non c’entra nulla)
Modello economico, con 100 lire prendi maglietta e uno scudetto

Altre Notizie