La costruzione dal basso senza costruttori dal basso

di Giulio Gori |

Spiegare le difficoltà con le assenze spesso può essere un comodo alibi.

Nella Juventus però la contemporanea assenza dei tre giocatori più tecnici del pacchetto arretrato e del centravanti,ha provocato notevoli difficoltà nelle uscite col pallone dalla nostra trequarti.

Bonucci, Arthur e Cuadrado sono per i bianconeri i giocatori di riferimento per un’efficace circolazione bassa. In assenza di tutti e tre, si è andata ad aggiungere nelle ultime uscite la scarsa condizione di Morata, costretto a lungo in panchina: e quando dietro il pallone non gira bene, il centravanti (peraltro l’unico in rosa) diventa ancora più importante, perché è l’uomo destinato a ricevere i palloni dritti per dritti che arrivano da dietro.

Così, tra i limiti tecnici di Demiral, qualche incertezza di Bentancur, le difficoltà di Rabiot col piede debole e l’idiosincrasia di Ronaldo e Kulusevski per il gioco spalle alla porta, ecco spiegate molte (non tutte) delle ultime difficoltà della Juventus.

Ecco la nostra analisi tattica al Subbuteo: