Lazio-Juventus: in Coppa Italia nessuna vittoria con Damato

di Maurizio Romeo |

Il designatore Messina si affida all’esperienza di Antonio Damato, 43 anni di professione avvocato civilista, per l’importante quarto di finale di Coppa Italia fra Lazio e Juventus. Iscritto alla sezione di Barletta sin dal 1989, esordisce in serie A nel dicembre 2006 dirigendo proprio i friulani in trasferta a Catania. Seguiranno altre 153 direzioni in massima serie e una qualifica di internazionale ricevuta nel 2010, culminata con la soddisfazione per la designazione quale direttore di gara di Francia-Regno Unito, finalissima delle Universiadi 2013 a Kazan. Dal 2006 ha diretto 12 partite di Coppa Italia, arrivando al massimo a dirigere una semifinale, come accaduto in due occasioni in cui entrambe è stata protagonista la Lazio: a Torino con la Juventus nella stagione 2012/13 e in casa con il Napoli nella stagione scorsa con identico risultato, 1-1.

In questo campionato ha attuato un tipo di direzione volta a non interrompere troppo il gioco (lo fa in media 30 volte a incontro), ma è fra i più cattivi per l’uso dei cartellini (quasi 6 a partita). Sono 4 le espulsioni da inizio campionato, di cui la metà per doppia ammonizione. Poco incline a tollerare le proteste, estrae circa 1 cartellino ogni 4 proprio per questa ragione.

All’esordio stagionale con i bianconeri, che non arbitra da Juventus-Milan 3-1 (quella delle linee di Galliani per intenderci) giocata alla 22ª giornata della scorsa stagione, sarà invece il quarto incrocio con la squadra di Pioli, il secondo consecutivo in Coppa Italia dopo gli ottavi di finale con l’Udinese nel 2-1 giocato all’Olimpico. Meno fortunati i biancocelesti in campionato, usciti sconfitti per 5-0 con il Napoli al San Paolo e 3-1 in casa contro il Milan.

Nelle 23 partite della Juventus sin qui dirette i bianconeri hanno raccolto 15 vittorie, 3 pari e 5 ko, con un bilancio lontano da Torino di 7 partite vinte, 1 pareggio e 2 sconfitte. Sono invece 18 le volte in cui ha incrociato la Lazio, per i biancocelesti 10 vittorie, 5 pari e 7 sconfitte. In tre occasioni ha arbitrato uno scontro diretto fra le squadre: vittoria della Juve per 2-1 nel campionato 2011/12 e pareggio 1-1 nella semifinale di andata di Coppa Italia della stagione successiva (con polemiche per un mancato rigore su Vucinic), oltre al netto 3-0 per i bianconeri nel match del campionato scorso, unico precedente giocato all’Olimpico di Roma.

Chiudiamo con due curiosità. Pur non avendo mai arbitrato in stagione i bianconeri, Damato quest’anno è stato protagonista di un episodio importante quando, in qualità di addizionale, non ha segnalato un evidente fallo di Borja Valero su Mandzukic in area della Fiorentina avvenuto proprio davanti ai suoi occhi. Nelle tre occasioni in cui ha diretto la Juventus in Coppa Italia, i bianconeri non hanno mai vinto: sconfitti per 2-1 a San Siro con l’Inter nei quarti di finale 2009/10 (che di fatto costò la panchina a Ferrara) e per 2-0 in casa con la Roma nello stesso turno della stagione successiva, oltre al già citato pari con la Lazio.

Presentazione arbitri-CI4i-Damato