Colchoneros, aspirine, locomotive: guida al girone di Champions

di Juventibus |

L’urna di Nyon ha sentenziato: saranno Atletico Madrid, Bayer Leverkusen e Lokomotiv Mosca comporranno il Gruppo D della Champions 2019-2020; ecco un veloce screening dei nostri avversari:

ATLETICO MADRID: in seconda fascia, peschiamo la seconda più forte, ma non è l’Atletico che abbiamo incontrato agli ottavi della scorsa stagione. La squadra di Simeone ha cambiato totalmente pelle, dando vita a un nuovo ciclo. Un assaggio lo abbiamo avuto nell’amichevole del 10 agosto a Stoccolma; sebbene l’inizio del campionato della squadra del Cholo non sia stato esaltante, nonostante le due vittorie, l’organico del club madrileno ha avuto un’iniezione di qualità: oltre a Joao Felix, elementi molto importanti saranno i due terzini, Renan Lodi a sinistra e Kieran Trippier a destra, con l’inglese che pare già essersi affermato come un’arma in più. In mezzo, oltre alle bandiere Saul e Koke, ecco l’ex Real Llorente e Herrera del Porto, mentre in avanti Morata è chiamato alla stagione della consacrazione. Ci sono anche possibilità di difesa a 3, come ha fatto intuire Simeone nelle prime uscite stagionali

Atletico Madrid: (4-4-2) Oblak; Trippier, Hermoso, Gimenez, Lodi; Koke, Saul, Llorente, Lemar; Joao Felix, Morata

BAYERN LEVERKUSEN:  La squadra di Peter Bosz è una squadra che predica un calcio offensivo; da tenere d’occhio soprattutto il giovane Kai Havertz, finito nel mirino del Bayern Monaco, e la giovane ala del 97 Leon Bailey che si è messo in mostra nelle ultime stagioni. A centrocampo spicca l’esperienza del cileno Aranguiz, mentre la rivelazione potrebbe il giovane classe 2000 Paulinho, ala presa dal Vasco da Gama nel 2018, che dopo un anno di apprendistato, vuole dimostrare di valere il calcio europeo. Il modulo di riferimento è il 4-3-3, ma Bosz non disdegna di ricorrere anche al 3-5-2.

Bayer Leverkusen (4-3-3): 3): Hradecky; Bender, Tah, Dragovic, Wendell; Demirbay, Aranguiz, Havertz; Bellarabi, Volland, Bailey

LOKOMOTIV MOSCA: I russi, freschi vincitori della Supercoppa di Russia, hanno cominciato in maniera egregia la stagione, con una sola sconfitta nelle prime 7 gare, e un primo posto, anche se in coabitazione con altre 5 squadre. Sul mercato, importante il riscatto dell’ex PSG e Siviglia Krychowiac, fresco il prestito dall’Inter del portoghese Joao Mario, mentre si registra l’addio di due grandi moloch, come Manuel Fernandes e Igor Denisov. In avanti, dallo Zenit, è stato acquistato Luka Djordjevic, un passato anche alla Sampdoria, mentre il colpo più importante è sicuramente il difensore classe 97 Murilo Cerqueira, dal Cruzeiro, utile anche per una possibile difesa a 3. Tra i titolari spicca l’ex Juventus Howedes

Lokomotiv Mosca (4-2-3-1): Guilherme; Ignatiev, Howedes, Corluka, Rybus; Barinov, Krychowiak; Joao Mario, Miranchuk, Miranchuk, Smolov


JUVENTIBUS LIVE