Chiesa in conferenza stampa: “Siamo tutti con Pirlo, miglioreremo”

di Valerio Vitali |

Chiesa conferenza stampa

Federico Chiesa in conferenza stampa nel giorno della sua presentazione ai media della Juventus ha toccato diversi temi. Da subito ha parlato delle polemiche sulle offese ricevute a lui e suo fratello: “Non voglio parlare di queste persone. Non credo siano nemmeno tifosi della Fiorentina. Si tratta solo di odiatori sociali. Ora guardo solo in avanti e a questo glorioso club”. 

“In pochi giorni la trattativa si è chiusa e devo ringraziare la società per la tempestività con cui sono arrivato a Torino. Avrei voluto parlare di questo trasferimento qualche giorno fa ma tra la bolla anti Covid e le tante partite ravvicinate non è stato possibile”. 

Ancora tanto da imparare per Federico Chiesa, conscio del maggior livello di prestazione che dovrà fornire. Il passaggio dalla Fiorentina alla Juventus passa infatti anche dalla pressione nell’indossare la maglia bianconera: “Da quando sono arrivato qui per me è tutto nuovo, devo imparare tanto, ma sono felicissimo”. E sul suo rapporto con il nuovo staff tecnico si è espresso così: “Il mister ci chiede cose nuove e ben precise. Ci serve tempo per assimilarle ma diamo ogni giorno la più completa disponibilità”. 

Nel trasferimento a Torino impossibile non citare le partite di Champions. Rispetto a Firenze infatti un’emozione e una competizione nuova. Ne ha parlato così Chiesa: “Giocare in Champions con la maglia della Juventus è stata un’emozione unica. Continuando a lavorare così credo che ci toglieremo delle soddisfazioni anche in Champions. In questa squadra vorrei lasciare la mia impronta, ma la strada è ancora molto lunga. Sia io che i compagni crediamo molto in Pirlo”. 

Il nuovo numero 22 bianconero ha parlato anche della prossima sfida con il La Spezia. Contro i liguri sarà vitale tornare a vincere. Queste le sue parole sulla partita di domenica: “La gara con lo Spezia sarà fondamentale. Proveremo a tutti i costi a incidere sul piano del gioco. Vogliamo dominare la partita. Sarà decisivo avere buon ritmo nelle gare per tornare a casa con i 3 punti”.