Khedira, Douglas e Ramsey: chi parte prima?

di Giorgia Ruggiero |

Il mercato, si sa, è spesso un puzzle complicato. Pezzi che devono combaciare perfettamente per comporre un quadro più complesso, soprattutto in un periodo particolare come quello post-Covid in cui bisogna centellinare le risorse scegliendo accuratamente i rinforzi da portare alla squadra.

Queste sono ore decisive per la risoluzione del contratto di Sami Khedira. La Juventus sta preparando un’offerta per raggiungere l’accordo con il centrocampista tedesco perché c’è la ferma volontà d’interrompere il legame contrattuale in essere. Si parla di un’offerta intorno alla metà del valore dell’ingaggio, ma non si hanno ancora le cifre esatte. In settimana ci potrebbero essere notizie su questo fronte.

Douglas Costa continua ad essere sul mercato e non è da escludere una sua uscita entro la fine della sessione di mercato che si chiuderà il prossimo 5 ottobre. Bernardeschi, invece, sembra destinato a rimanere con un possibile utilizzo sulla fascia. Sono queste le idee di mister Pirlo.

L’intenzione in casa Juve sarebbe quella poi di riuscire a piazzare anche Aaron Ramsey e a quel punto con la congiunta uscita di Sami Khedira si potrebbe andare a fare l’operazione sul centrocampo che i tifosi sperano. In questo momento però la prerogativa è vendere per far cassa e liberare posti in una lista troppo lunga. Resta scontato che in questo momento praticamente quasi qualsiasi offerta verrebbe valutata.

Nel frattempo la Juventus continua a mantenere i contatti con l’Everton per cercare di riportare a casa Kean come quarta punta e soprattutto in ottica di quelle già citate liste. Il club inglese vorrebbe monetizzare da questa operazione con una vendita a titolo definitivo o con un obbligo di riscatto dopo aver speso la scorsa estate per portare l’attaccante a Liverpool. I due club continuano i dialoghi per trovare un punto d’incontro che possa soddisfare entrambe le parti.

Possiamo dire, eppur qualcosa si muove.


JUVENTIBUS LIVE