Chi ha voluto chi alla Juve nell’era Marotta (2010-2018)

di Juventibus |

Quando l’Era Marotta sarà razionalmente postuma, allora la si riguarderà per intero, sotto ogni diversa angolatura. Uno tra questi sarà (in eterno) il saldo calcistico – più ancora che economico – delle campagne acquisti, qualcosa che va dai primi tre gratuiti tutti accreditabili al direttore generale – cioè Pirlo, Ziegler e Pazienza – fino in qualche modo e con qualche dubbio, non di carattere tecnico, a Cristiano Ronaldo.

Quella che segue è una ricostruzione necessariamente sommaria e semplificata, fondata su certezze e rumours verificati  nel tempo, ma anche su parole e ammissioni oltre che su inevitabili sensazioni. Chi ha portato chi a vestire la maglia della Juventus? Lui – Marotta – oppure altri del corpo decisionale? O meglio, chi ne ha caldeggiato l’acquisto? Chi ha insistito? Chi ha suggerito? Chi si è speso in prima persona? Il club ha accontentato l’allenatore?

In un percorso ideale, a volte distaccato dalla realtà del contesto e dei conti, c’è sempre una persona a cui poter provare a risalire nella lunga catena che porta poi alla contrattualizzazione di un calciatore. Ne esce un giochino, nulla più, che potrà eventualmente venire unicamente contraddetto dai diretti protagonisti…