Casa Juventibus con Massimo Carrera, l’importanza di essere juventino

di Juventibus |

carrera

A Casa Juventibus è arrivato il grande Massimo Carrera, ex calciatore della Juve dell’ultima Champions ed esponente di spicco dello staff di Conte alla Juve.  Con lui, c’è stato il ritorno di Romeo Agresti e Luca Momblano, e naturalmente i soliti 3 Zampini, Somma e Mecca. Puntata ricchissima di temi e spunti.

Le esperienze più recenti di Carrera allenatore (ora tecnico dell’AEK Atene), sempre più affermato, e quella da cui è partito: la Juve.  Ricorda il percorso con Conte fino in nazionale ad Euro 2016, e la scelta di proseguire da solo a Mosca.  Parla del gruppo Juve e dei singoli, dai più affermati e titolari ai panchinari importanti nel gruppo; e poi la scelta del Conte professionista e il giudizio sospeso su Allegri-Sarri, perché in fondo “l’importante è la Juve”.  Spiega le differenza tra Russia e Grecia, e la voglia di tornare in Italia, con il sogno Juve sempre nel cuore.

C’è poi il Massimo Carrera difensore della Juve prima in difficoltà e poi vincente in Italia e Europa, e il Carrera bandiera dell’Atalanta e innamorato di Bergamo. Ricorda la sua vittoria più bella (ovviamente Roma ‘96) e del suo posto in quella difesa che vantava, tra i tanti, nomi come Kohler; in attacco, invece, i due grandi con cui ha giocato, Baggio e Del Piero. E poi molto altro ancora nelle parole di Massimo Carrera.

Inoltre, il tema Mercato spunta naturalmente in finale di puntata: tanti i nomi discussi dai due esperti Momblano e Agresti.
E poi, come si pone la Juve in questa situazione inedita e di emergenza totale?

Insomma un’ora piena di Juve in tutti i sensi, che potrete guardare nel video qui sotto. Restate poi connessi sul canale Juventibus, perché c’è molto altro da vedere fino a tarda serata; un palinsesto quotidiano ricco e creato per farvi sempre compagnia.

Noi ci vediamo domani, sempre alle 14 con Casa Juventibus e i suoi grandi e inaspettati ospiti bianconeri.