Casa Juventibus con Massimo Bonini, una vita da mediano

di Juventibus |

Grandi ospiti per una puntata ricca, piena di temi e spunti diversi.
Ospite d’onore Massimo Bonini, il grande mediano della Juve del Trap negli anni ‘80, insieme a Giancarlo Alessandrelli, secondo di Zoff tra il ‘75 e ‘79; nella seconda parte di puntata sono entrati al loro posto Luca Momblano e Matteo Gerbaudo, ex primavera Juve e giocatore attualmente del Foggia. Naturalmente, immancabili, Zampini, Somma, Mecca ai quali si è aggiunto Antonello Angelini.

Prima parte dedicata ai ricordi della grande Juve vincente in Italia e in Europa, coi giocatori italiani del mondiale ‘82 e con i fenomeni Boniek e Platini.
Massimo Bonini racconta l’importanza di quel gruppo dentro e fuori dal campo; parla del suo compagno e amico Tardelli, di cosa significasse essere mediano e marcare certi giocatori, di Trapattoni, di quel 20 aprile che sapeva già di 5 maggio all’ennesimo potenza, dell’orgoglio di essere sammarinese.
Alessandrelli, in breve, parla del suo arrivo emozionante alla Juve, dove viene scelto prima l’uomo del giocatore.

Seconda parte ricca ancora di Juve del passato, anche se più recente. Gerbaudo racconta la sua esperienza nella primavera della Juve, i consigli di Bonucci, il fenomeno Tevez, il potenziale di Giovinco, il maestro Pirlo; lui che, con Luca Momblano, proprio ieri sono stati finalisti della EChampions che ha visto trionfare la Juve di Momblano sull’Atletico Madrid di Gerbaudo.
E poi la presa di posizione capricciosa di Higuain nei confronti della Juve.

Tutto questo e molto altro ancora in una puntata densa di spunti interessanti, che potete subito guardare nel video qui sotto.
Vi raccomandiamo di memorizzare bene il nuovo palinsesto YouTube ideato da noi di Juventibus, fatto per non lasciarvi mai soli.
Noi di Casa Juventibus ci vediamo come sempre domani alle 14, con un’altra fantastica puntata.