Casa Juventibus con Vignola, il piccolo Beniamino entrato nella storia

di Juventibus |

Casa Juventibus torna con una super puntata e grandi ospiti; è venuto a trovarci per la prima volta Beniamino Vignola, il fantastico numero 7 di una Juve spaziale, Roberta De Matthaeis, speaker di Radio Monte Carlo, Antonello Angelini, insieme ai volti di casa Somma, Zampini e Mecca.

Vignola racconta i suoi anni da comprimario di lusso in una Juve fantascientifica, che vantava nomi come Tardelli, Laudrup, Boniek, Rossi e soprattutto il 10 Michel Platini.
Li racconta tutti, in ogni loro aspetto e caratteristica tecnica, in ciò che hanno dato e ciò che avrebbero potuto dare.
Ma racconta anche se stesso, lui che decise e incise molto sulle coppe vinte nella stagione ‘83-‘84; la finale di Basilea, l’Heysel, il racconto triste di Atene e le preoccupazioni del suo grande compagno di squadra e di camera Tacconi, il saggio Furino e l’icona Scirea; e poi la Juve di oggi e il suo posto d’onore nello Stadium e nel museo.

Vignola si fa anche giudice e promotore, insieme a Massimo Zampini, di una sfida senza esclusione di colpi e, ormai senza fine, tra Angelini e Somma. Vincere comunque anche giocando male e difendendosi o cercare di stravincere, entrando ancor di più nella storia? Si può avere delle riserve anche su uno come Trapattoni, l’allenatore più vincente della storia della Juventus?
A voi spettatori, l’ardua sentenza!

Molto, molto altro ancora in questa imperdibile puntata, che potrete vedere nel video qui sotto.
Vi ricordiamo, inoltre, gli appuntamenti di questa sera del canale YouTube Juventibus.
Noi ci diamo appuntamento a domani, con ospiti del calibro di Antonio Cabrini, Walter Veltroni e Christian Rocca, per un’altra puntata coi fiocchi.