A CALDO / Fiorentina-Juve 2-1: biennale a Paulo Sousa

di Luca Momblano |

Dopo partite così restano solo i dati di fatto:

  • Centrocampo < Difesa (tornate con la mente, bene, a fondo, all’anno di Delneri, e capirete meglio).
  • Marchisio in difficoltà (gambe bloccate, avversari mobili ai fianchi e di fronte) = Juve in difficoltà = fare qualcosa prima di andare sotto.
  • Barzagli fantasma per un tempo, Bonucci intimidito, Chiellini a prendersi le parole, Buffon che osserva passivamente lo svolgersi degli eventi (eccetto quell’uscita bassa su Bernardeschi, marchio di fabbrica) —-> il mondo sta cambiando insieme a noi, lavoriamo per farci trovare pronti.
  • Higuain nostro miglior realizzatore e, in campo al Franchi, anche nostro miglior (?!?) lanciatore.
  • Ci abbiamo sperato davvero, al gol del 2-1. Sembrava furore, ma erano solo nervi. Grr.
  • Khedira a due in mezzo sembra Khedira (e la partita era pure diventata un flipper). ***momento riflessione***
  • Parlare di Dybala è da poveracci.
  • Parlare di Cuadrado è da poveracci.
  • Parlare di Alex Sandro è da poveracci.
  • Parlare di formazione sbagliata, nel 2017, è da limitati.
  • Parlare di mansioni, atteggiamento, ricerca dell’esaltazione dei tuoi pregi (in base alla formazione scelta) è sempre pertinente. Che poi puoi perdere lo stesso. Siamo tutti uomini di calcio e in fondo lo sappiamo.
  • 6 minuti di recupero con palla sempre a loro #bellodavedere
  • Movimenti senza palla, palla che non scotta, gioco corto e semplice eppure sofisticato #bellodavedere
  • Pjaca #bellodavedere
  • Pjanic > Vecino in valore assoluto.
  • Chiesa a 19 anni Fiorentina >>> Chiesa a 19 anni Cremonese.
  • Poteva finire 2-2. Poteva finire come a Genova. Poteva finire con Ilicic. [nulla cambia di cui sopra]
  • Biennale per Paulo Sousa. Precontratto. Non vincolante. Da esercitarsi entro il 30 aprile. Se la Champions va come deve, ho la sensazione sarà una lunghissima domenica.