Il punto sulle cessioni: “Matuidi e Higuain solo l’antipasto”

di Manuel Panza |

Higuain Juventus

Sono ore calde per la Juventus, che oltre a cercare il nuovo bomber lavora anche per sistemare la situazione di alcuni calciatori in uscita.

Secondo il giornalista Luca Momblano, intervenuto durante Casa Juventibus, gli addii di Matuidi e Higuain potrebbero rappresentare “solo l’antipasto” visto che servono ulteriori cessioni per far andare avanti anche il mercato in entrata: al momento sarebbero quattro o cinque i possibili esuberi. Tolti giocatori come De Ligt e Cristiano Ronaldo o i senatori Buffon e Chiellini, se dovesse esserci la possibilità di fare una plusvalenza seria la Juventus difficilmente direbbe di no.

Tra i giocatori in uscita non dovrebbe esserci Bernardeschi ma potrebbe spuntare anche uno tra Ramsey e Rabiot: “Se arrivano offerte concrete possono andar via. Più probabile il gallese perché insieme al suo entourage è stato invitato a cercare una nuova soluzione, qualcosa si muove”.

Per quanto riguarda Daniele Rugani, invece, c’è l’interesse dalla Serie A ma la Vecchia Signora non sembra sicura di volerlo cedere subito: “So per certo che c’è stata una richiesta di Pioli e anche il calciatore gradirebbe il passaggio al Milan ma è tutto in fase embrionale. La Juventus non vorrebbe correre rischi in difesa e potrebbe rimandare la trattativa a gennaio”.

Arrivano rassicurazioni invece sulla permanenza di Szczesny, che ha attirato le attenzioni della Premier League: “C’è il pressing del Manchester United ma fatico a credere che possa uscire già in questo mercato”. In ogni caso, il suo addio potrebbe essere collegato a un eventuale ingaggio futuro di Gigio Donnarumma.


JUVENTIBUS LIVE