Bologna-Juve nel segno di Bernardeschi

di Roberto Nizzotti |

Dopo la settimana post finale di Coppa Italia che si è vissuta, la Juve doveva dare una risposta come ambiente, come squadra, e lo ha fatto alla grande questa sera vincendo 0-2 contro il Bologna grazie al ritorno al goal di Cristiano e ad una perla di Dybala.

Ottimo è stato la approccio all gara, giocata con attenzione nella fase di non possesso, con aggressività nel tentativo di un rapido recupero della palla e con in giocatori che hanno mantenuto ottime distanze e si sono mossi con costanza e precisione.

Questo, unito ad una buonissima tecnica, ha portato ad un giro palla veloce e preciso che ha permesso di poter creare buone occasioni da goal sfruttando gli spazi che il Bologna concedeva adottando un atteggiamento non attendista.

Proprio questa mentalità dei felsinei ha prodotto le maggiori difficoltà visto che spesso, nei minuti iniziali della gara, la difesa ha sofferto la pressione sulla prima costruzione, commettendo molti errori anche con giocatori solitamente molto affidabili, Szczesny su tutti.

Positivo il fatto che il buon livello di gioco e di tenuta atletica visti nel primo tempo si siano estesi anche per buona parte della della ripresa, segno che la condizione sta migliorando.

Nella buonissima prestazione della squadra una nota di merito va fatta per Federico Bernardeschi che questa sera è uscito, speriamo definitivamente, da quel limbo tattico nel quale era sprofondato, e lo ha fatto giocando, da esterno di attacco, un’ottima gara che lo ha visto protagonista nelle giocate offensive ( suo l’assist di tacco per il goal di Dybala) e anche nella fase di non possesso dove ha partecipato attivamente al recupero della palla.

Questa sera abbiamo visto quindi un’ottima Juve, che non deve farci esaltare troppo, così come non dovevano farci deprimere le precedenti due gare.

La speranza ora è di vedere questa mentalità, questa sicurezza e tranquillità quando affronteremo squadre che si chiuderanno e non concederanno gli spazi concessi dal Bologna.


JUVENTIBUS LIVE