Bologna-Juve 0-3: sarebbe bello leggere il parere del Mihajlovic bolognese

di Fabio Giambò |

Pjanic

Al fischio finale di Torino-Napoli 1-3 ieri sera, l’allenatore granata Sinisa Mihajlovic ha commentato la sconfitta dei suoi con una frase chiara: “Quando il Napoli gioca così, c’è poco da fare per chiunque”. In questa sede non si vuole entrare nel merito di tal parere, ma è un buon assist per commentare quanto visto oggi a Bologna: quando la Juve gioca così come fatto oggi, sono poche le squadre che si possono permettere anche solo il lussuoso pensiero di poter uscire con qualche punticino dal campo.

E’ stata una prestazione più che convincente quella odierna della Vecchia Signora, l’occasione di riportarsi ad un passo dalla vetta era chiara, stavolta Pjanic e compagni hanno azzannato la preda sin dalle prime battute, e poco male per qualche errore tecnico di troppo nei primi venti minuti di gioco: dalla punizione vincente del bosniaco in poi, infatti, non c’è mai stato nessun dubbio sul come sarebbe finita questa sfida. Le malelingue si lamentano del fatto che Mandzukic avrebbe potuto risparmiarsi oggi per metterne dentro uno contro l’Inter, ma non si può avere tutto e sempre, ed allora va bene anche così, purché si dia continuità a quanto visto al Dall’Ara: difesa solida, De Sciglio ed Alex Sandro ottimi anche in fase di spinta, Douglas Costa pericolo costante, Matuidi gol, quantità e qualità, i numeri di Higuain serviranno in altre occasioni. Note positive anche da Dybala, stavolta il suo quarto d’ora è stato positivo e propositivo, forse un briciolo egoista, ma un gol gli servirebbe alla grande per rilanciare il suo morale.

Adesso spazio alla sfida pre-natalizia contro la Roma, sarà importante dare un segnale a tutto il circus, ed anche al popolo bianconero sempre pronto alle critiche e sempre meno pronto a riconoscere i meriti di una squadra che sta cominciando a prendere forma, seppur con estremo ritardo.