Ho bisogno della Champions

champions league

Ho bisogno della Champions.

No. Non avete capito. Non ho bisogno di vincere la Champions come in molti potrebbero credere (visto il nostro rapporto con le finali di questa Coppa). No. Quello è un sogno che prima o poi si riuscirà ad esaudire. Ne sono certo.

Più prosaicamente, ho bisogno di vedere la nostra Juventus in una partita di Champions con tutti gli “annessi&connessi”.

Ho bisogno di respirare quell’aria, quella atmosfera, quell’attesa, che solo una partita di Champions (ad eliminazione diretta aggiungerei) ti riesce a dare. Ho bisogno di disintossicarmi da questa aria metifica che respiriamo da qualche mese in casa nostra. Voglio sentir parlare di diagonali sbagliate, di un pallonetto delizioso, di un pressing asfissiante, di una disposizione tattica sbagliata oppure di un gol favoloso. Ne ho bisogno. Sono in crisi d’astinenza. Lo ammetto.

Voglio sentir parlare l’allenatore avversario delle mosse che ha in mente o che ha adottato per fermare la Juve sul terreno di gioco. Voglio i commenti su come si riuscirà a fermare (se si riuscirà a fermare) quell’ottimo attaccante che risponde al nome di Harry Kane. Sono curioso di conoscere come il nostro centrocampo si comporterà con i vari Delle Alli ed Eriksen. E Higuain sarà esplosivo come in queste ultime giornate di campionato? E Douglas? Servirà a destra? A sinistra? Oppure potrebbe essere più pericoloso partendo in posizione “dybalesca”? Ecco. Che belle tutte queste domande! Che bello poter affrontare tutti questi argomenti (e molti altri) grazie alla Champions! Che bello poter parlare finalmente di CALCIO dopo mesi in cui siamo costretti a parlare di tutto fuorchè di calcio!

Lo scrivo appositamente prima di una partita importante (ma non LA partita come per loro) contro la Fiorentina che per noi è esclusivamente uno snodo del campionato. Lo scrivo appositamente prima perché già so che qualunque cosa succederà (risultato positivo per la Juve oppure vittoria della Viola) si parlerà di tutto fuorchè di calcio! Ed io voglio tornare a parlare e sentir parlare di CALCIO! Non ne posso più di stare dietro ai pianti di Sarri, le interviste sdraiate a ADL oppure i soliti tweet antijuventini dei vari giornalisti che conosciamo ormai tutti benissimo. Anzi, sono arrivato ad un punto che se prima tutto questo mi faceva incazzare terribilmente ora mi provoca nella maggior parte dei casi indifferenza e senso di nausea (il che, forse, mi dovrebbe far preoccupare come giustamente ha osservato Sando Scarpa in un suo pezzo recente sui “doveri” di ognuno di noi a combattere le fake news che girano sulla Juve).

In questo momento, però, mi manca ossigeno. Sono come uno che è stato per troppo tempo immerso in un’acqua stantia, melmosa, inquinata e per non berla è stato in apnea. Ora ho bisogno di respirare, di ripulirmi, di disintossicarmi. Ora ho bisogno della Champions! Di quella musichetta! Di quel fascino speciale di una sfida ad eliminazione diretta nella più importante manifestazione europea di calcio per club!

Ora ho bisogno di tornare a parlare e sentir parlare esclusivamente di calcio giocato!

di @GiorgioCMascion