Per Bergamo la spunta Douglas Costa: lui e Lichtsteiner vs Spinazzola

di Luca Momblano |

“Cambierò qualcosa”, ammette serafico Massimiliano Allegri nella conferenza prepartita di Atalanta-Juventus. Il tecnico però non pensa alla difesa a tre, non pensa (e non può pensare) neppure al centrocampo a tre, non pensa a Szczesny come qualcuno avrebbe potuto ipotizzare. In ballo c’è la configurazione della corsia destra, perché sulle fasce si gioca parte dell’intensa sfida in casa degli orobici che stanno andando a mille anche quest’anno: contro Spinazzola, per insidiarlo, per pizzicarlo, per inibirlo (sempre che giochi Spinazzola da cursone sinistro a tutta fascia) il prescelto è Douglas Costa. Sarà quindi verosimilmente il brasiliano, alla terza consecutiva da titolare, a completare il classico reparto offensivo del 3/1 composto da Mandzukic, Dybala e Higuain. Alle sue spalle, il muretto difensivo del momento, cioè Lichtsteiner che in pratica non ha concorrenza.

Per il resto, Benatia e non Rugani con Chiellini (a meno che non chieda lui di non giocare, i punti di sutura sono comunque sotto osservazione), Alex Sandro e non Asamoah, l’attuale tandem di centrocampo con almeno due grossi jolly dalla panchina: Cuadrado e Bernardeschi sono uomini che possono prendere parte alle tante partite nella partita dalle quali Allegri ritiene sia composto il gioco del calcio.