BarJuventibus (13.9) – Gazza e CorSport ci gufano la Champions

di Sandro Scarpa |

Amici ben ritrovati all’appuntamento quotidiano con #BarJuventibus le vostre pillole quotidiane contro l’ansia e lo stress da giornalismo calcistico italiano rincitrullito, fazioso, incompetente e, in un’unica parola: SCONCERTANTE.

Oggi inizia la Champions (col Napoli) ma i quotidiani sportivi italiani, almeno Gazzetta e CorSport decidono di dedicarsi col massimo impegno al GUFAGGIO ANTIJUVE riempiendo pagine e pagine di DAI JUVE, VINCILA, ALZALA, TRIONFA e dossier, interviste, tabelle piene di JUVE FAVORITA, E’ L’ANNO BUONO, TUTTO FA PRESAGIRE CHE…etc.

Interrogandoci sul fatto che il ns. fatturato resta la metà di quello di Real, Barca e Bayern, e il nostro budget di mercato è un decimo delle tre big e di almeno metà delle inglesi di Premier, andiamo quindi a leggere questi PROCLAMI proJuve e ricordatevi “rattatio pallorumo omnia mala fugat”..sgrat sgrat..

csn3da1w8aabeuu

Questo è il CorSport che nonostante 25 pagine dedicate all’ETERNO TOTTI, ci dedica la copertina, con un gufaggio mostruoso e l’intervista a Vialli: “Io ultimo ad alzarla per la Juve. Sono stufo, ora Gigi” Vedo la qualità del 1996, un altro trionfo è possibile..”

Ma andiamo avanti:

csn3evewcaal1zd

 

Questa è la Gazzetta che ci vede in finale, con splendida immagine del Pippone nazionale che tante Champions in effetti ci ha alzato in faccia con altra maglietta.

Ma la Gazzetta spara un fuoco di accerchiamento concentrico, prima appunto Inzaghi: “Higuain-Dybala come me e Ale. Devono vincere la coppa!“, poi si passa alla numerologia che non dà scampa: “La Juve è la seconda !squadra con l’età media più alta della Champions: 28 anni 8 mesi e 25 giorni. Ma quando arrivarono in finale..”, infine l’intervista al guru SacchiBisogna giocare da padroni per conquistare la Champions. Le squadre di Allegri danno il meglio nell’organizzazione difensiva ma la Juve può farcela!”. Sgrat Sgrat Sgrat….

Ma anche sui quotidiani “seri” il gufaggio Champions continua imperterrito, per la Repubblica: “La distanza tra l’Europa e la Juve: quest’anno le grandi sono vicine. I bianconeri hanno due squadre, adesso Allegri ha tutto per trionfare“..sgrat sgrat. E infine La Stampa, prima ce la tira parlando dei soldi: “Mai una Champions così ricca. La Juve punta al trofeo e al record di ricavi: i bianconeri vincendo possono intascare 115 milioni di euro“. (Sgrat Sgrat Sgrat Sgrat..). Poi la redazione della Stampa, rigorosamente pescata in ambienti granata..va a scovare per l’intervista esclusiva l’uomo talismano per eccellenza, il simbolo portafortuna per lanciare la Juve verso la vittoria di Champions: Shevchenko…(!!), che ovviamente gufa anche lui vedendo una Juve favoritissima in Europa.

Nel frattempo la Gazza ci ricorda che è iniziata la settimana di Inter-Juventus (alert Simoni…ce ne occuperemo in settimana..) e titola: “Inter-Juve, i vertici di Suning presenti al match: più di 65 mila allo stadio” e non si capisce se 65mila sono semplici tifosi o proprio tutto il vertice di Suning, mentre il CorSera elogia De Boer: “In vista della Juve, la rimonta celebra l’idea giusta di Frank!“…dopo aver spezzato le reni al Pescara al 93°…

Nel frattempo abbiamo assistito al solito lunedì televisivo di altissimo spessore e qualità tecnica, con TikiTaka e i vari Processi sulle tv locali, dibattito tutto incentrato sul “Sassuolo penalizzato col rigore non fischiato a Chiellini” con Santini al Processo (esiste ancora..) su TV Gold che precisa, dopo aver presentato solo l’episodio di Chiellini e non i 2-3 rigori non dati alla Juve che “per me comunque l’arbitro sbaglia, ma non per i motivi che pensa mezza Italia...”. Su TopCalcio prende quota il paragone Icardi-Higuain con Donnarumma che nel frattempo ha già superato Buffon dopo i due gol presi su corner. Sulla RAI invece qualche smemorato pontifica sul fatto che “non si può sospendere una gara per 70 minuti e poi ricominciare“..evidentemente ignaro del fatto che, proprio in questo modo, è stato assegnato uno scudetto alla Lazio e non alla Juve qualche annetto fa, su decisione dell’attuale Capo degli arbitri Europei.

A TikiTaka nulla di diverso dal solito salotto moderato in cui si discute dello spettacolo in campo, della cifra tecnica delle squadre, della politica europea di ampio respiro e delle nuovissime varianti tattiche, tant’è che il sempre pacato Mughini urla”LADRI LADRI LADRI! RAPINA!!” riferendosi allo Scudetto di Cartone dell’Inter mentre l’altrettanto pacato ospite di controparte pontifica con fair play: “E’ lo scudetto che amo di più!”

In SKY delle manfrine Juve-Inter interessa poco nella celebrazione iperbolica dell’Eterno Capitano, e il sobrio Assogna smorza i toni: “Ne parla tutto il mondo…non ci sono parole per descrivere l’immensità di Francesco Totti, ma non può essere taciuta, lo dobbiamo fare, anche a costo di inventarcele

Chiudiamo con un altro principe del giornalismo imparziale, il solito Pistocchino..

 

A tal proposito è utile rivangare l’unica volta che il Leone da Tastiera (e da TV locali Napoletane) Pistocchi ha preso a due mani il coraggio e urlato le ingiustizie arbitrali pro-Juve anche in diretta nazionale su Premium, ecco l’immortale momento!

 

Personaggione del giorno Tancredi Palmeri, che prima sentenzia che Icardi è più forte di Dybala (ma per ora..) e poi ammette che sì…

Appuntamento a domani!

 

powered by TinyLetter