Bar Mercato (29.5) – offerta per Bernardeschi e Fabinho, e Donnarumma…

di Sandro Scarpa |

 

La Juve incontra gli agenti di Schick per chiudere anticipando la concorrenza. Intanto formula un’offerta di 40, forse 50 milioni per arrivare a Bernardeschi e resta vigile sulla questione Di Maria, ma tutto è rinviato comunque a dopo Cardiff, come del resto la vita di tutti noi.

 

Amici di Bar Mercato ben ritrovati. Nelle scorse puntate vi abbiamo spiegato la cronologia di mercato (Maggio: bufale timide, Giugno: super-bufale, Luglio: bufale DOP, Agosto: le bufale vengono al pettine), i temi (Juve/Cardiff, Potenza/Suning, Napoli/Gomorra, Roma/PostTotti) e i protagonisti (Agenti, Agenti farlocchi, entourage, DG, Presidenti e Calciatori), oggi vi sintetizziamo i protagonisti del mercato scritto/postato:

Insider: quello introdotto, conosce il cognato dell’autista Juve, il fratello del panettiere di Fassone o ha un’amica cinese che una volta è entrata in un negozio Suning (senza comprare niente). L’insider usa toni confidenziali (“mi hanno detto che domani quagliano“) o circospetti (“so che chiudono per uno grosso, ma non posso parlare“) e se viene sputtanato ha la risposta pronta: “guarda, avevano chiuso, poi è successa una roba forte, ma ho promesso di non parlarne“.

Expert: il giornalista che sa tutti i movimenti, dal sondaggio per il baby di Eccellenza alla terza chiamata segretissima tra Raiola e Marotta. Ha 6 assistenti ognuno con 6 smartphone tutti attivi, microspie nelle sedi di club e agenti, GPS occultati per sapere in anticipo blitz imminenti e summit decisivi. Se conosce a menadito i segreti della microeconomia e dell’alta finanza e 6 lingue (o comunque sa usare Google Translate) è anche “Capiscer” di Mercato.

Boss: pochi, da Di Marzio in giù. Hanno iniziato come Insider, poi Expert e ora da Boss sono più preoccupati di non dire puttanate che di dare scoop reali. Tanto se il colpo si concretizza loro ne avranno parlato per primi anche con frasi tipo “forse, pare, chissà, sondaggio” e quando prendono cantonate colossale “anche i migliori sbagliano, il nostro è un lavoro difficile” con messaggi di solidarietà degli expert minori.

Banconiste: la  rivelazione degli ultimi anni, grazie a Boss Criscitiello. All’inizio sembravano quattro sgallettate che facevano finta di chiamare agenti “mi ha detto che non può parlarne, ma è stato tanto gentile“. Poi, come sempre, le donne si rivelano migliori degli uomini, soprattutto nel fare gli scoop: “Dani Alves mi ha whatsappato la conferma del suo arrivo alla Juve“. E come cacchio hai fatto? Beh, come profilo whatsapp ho una foto in topless…

 

Partiamo con le news, voi forse pensate sia giunta la settimana di Cardiff, e invece no: è l’ora di Schick:

 

Bernardeschi puntini puntini vuol dire che ci vorrà un mese per ogni puntino per sbloccare la situazione.

In generale comunque tutti sono d’accordo sui due nomi caldi:

 

Calciomercato.it ci segnala un incontro con l’entourage del ceco:

 

 

E’ un periodo fitto nell’agenda perché Paratici incontra tutti:

 

 

Sul talento viola però i tempi invece sono ancora pre-maturi, intanto c’è confusione sulla cifra:

 

 

In generale però il mercato di Maggio è fantastico perché squadre che fatturano 150 milioni e hanno debiti per il triplo puntano su Morata e Di Maria, mentre la Juve che ne fattura 400 “non aspetta” e risponde col ragazzino ceco:

 

 

Ma la Juve non guarda solo al mercato interno e TuttoSport prosegue il suo filone monegasco:

 

 

Su Fabinho fa eco anche Calciomercato.it (che segue tutti i filoni possibili, da Messi-Inter a Ibra-Napoli e quindi fa poco testo) che addirittura raddoppia, i monegaschi passano a due:

 

 

Strano però che all’ottimismo di TuttoSport si contrapponga il realismo del Mirror (pari autorevolezza) che vede il duo Monaco già alla corte di Guardiola:

 

 

Dall’estero tra l’altro proseguono le bad news:

 

 

Insomma, quando finalmente Fabinho-Mendy andranno al City, Iniesta giurerà amore eterno al Barca, Di Maria amore eterno ai soldi dello sceicco e Della Valle si incatenerà a Bernardeschi, gli expert di mercato dovranno ri-orientare i loro radar su altri nomi, così Calciomercato.it, a corto di idee (e di notizie reali) inizia a rispolverare i grandi classici: Matuidi e André Gomes:

 

 

Si spinge oltre (e indietro nel tempo), anche il simpatico De Cerame, che ripesca Matic:

 

 

In realtà la news è tratta da un tabloid inglese (Evening Standard) che col probabile arrivo di Bakayoko (il Monaco è la “mucca” di mercato ideale in questo momento) parla di un Matic in uscita (ma al Manchester United).

Tornando al mercato interno, Donnarumma, uomo di Raiola, è richiesto proprio da City e United, ma basta fare una domanda a Marotta che si scatenano subito le voci:

 

Marotta sa bene di non poter competere con le due di Manchester e mettere ora sul piatto i 60-80 milioni necessari, per fortuna c’è un’altra società italiana che ha questo potere e potrebbe trattenere Donnarumma in Serie A:

 

 

Se il Napoli c’è su Donnarumma la Juve però anche in questo caso non aspetta e si muove sul fortissimo Coulibaly, no no, non quello del Napoli che inizia per la K, ma il giovane del Pescara:

 

Soli 400 minuti al Pescara ma già 4 gialli e grandissima impressione, ecco la sua scheda su Whoscored:

 

 

Fenomeno!

Ma chiudiamo cercando davvero di capire il budget reale delle big inglesi:

 

 

Luca Momoli (insider di Agenti Anonimi, segnati questo nome) ci fa sapere che Guardiola al City ha a disposizione 350 EURO! WOW!

Vi sembrano pochi? Tutt’altro, ecco chi potrà accaparrarsi Pep con 3 pezzi da 100 e spicci vari:

 

 

Per Eder perfino 15 euro vi sembrano troppi? Vabbè, queste sono quotazioni di Maggio, a fine Agosto con 2 euro e qualche gettone del vecchio conio il buon Citadin Eder sarà pronto a baciare la vostra maglia!

 

Appuntamento a domani con #BarMercato

(in collaborazione con Michael Crisci, @micha3lj89)

 

Iscrivetevi alla newsletter per ricevere tutte le prossime puntate direttamente via e-mail!

powered by TinyLetter