Bar Mercato (23.5) – Juve: Carrasco e Schick, idea Di Maria e Iniesta

di Sandro Scarpa |

 

La Juve ha definito l’affare Schick, col pagamento della clausola alla Samp (unico club a complimentarsi per lo Scudetto) e punta decisa su Carrasco dell’Atletico. Spunta l’idea Di Maria conteso all’Inter e Dani Alves chiama Iniesta!

Amici di Bar Mercato ben ritrovati! Dopo i fasti del 6° scudetto e del 3° double di fila e prima della finale di Cardiff torniamo a parlare finalmente di cose davvero serie: il calciomercato!

La nostra rubrica, la più amata, odiata, imitata e beffata del web, riporta ogni giorno tutte le news, le voci degli insider, gli scoop inediti, i summit segreti, i blitz imminenti, le beffe atroci e, in definitiva, tutte le puttanate del mercato. Vi parleremo anche delle figure che lo popolano: agenti, procuratori, diesse, diggì, presidenti, entourage, faccendieri, padri, mamme, mogli, amici, tatuatori e parrucchieri, in ordine inverso di importanza per le scelte di vita dei calciatori.

Breve tabellina del mercato che ci aspetta e poi partiamo subito:

Maggio è un test per il mercato: la macchina viene rimessa in moto, le bufale volano altissime, gli expert di mercato mandano avanti i loro stagisti e tutti sognano;

Giugno apre invece orizzonti aperti e infiniti, in cui anche il Verona neo-promosso può puntare ad un Messi scontento a Barcellona;

Luglio ha i botti di mercato più clamorosi e rocamboleschi,

– Agosto è il mese più malinconico e pieno di rimpianti, in cui il 99% delle narrative di mercato si rivelano cazzate e il residuo 1% si concretizza, con grandi auto-elogi degli insider che si bullano per gli scoop.

 

Partiamo subito: ecco un click-baiting di 1° livello (stella dell’Atleti, ma senza dire il nome):

 

Ecco invece sulla stessa news un click-baiting di 2° livello (la risposta “incredibile” dell’Atleti!):

 

 

Non cadete nel click-baiting, ve lo diciamo noi:

 

 

Tutto nasce in realtà da una vaghissima ipotesi di Tuttosport che, facendo il giro di tutte le ali decenti in Europa, arriva a Carrasco e precisa che l’Atletico non lascerebbe il belga che però ha una clausola volutamente fuori portata.

Tornando al mercato italiano è fatta quindi per Schick (clausola dilazionata):

 

 

mentre su Keita c’è da fronteggiare la concorrenza Milan e la tirchieria di Lotito che come ogni anno cerca di piazzare l’ormai 31enne Biglia e propone il pacchetto:

 

50 milioni per un 31enne spesso rotto e un uomo in scadenza. Lotito regna.

 

La Juve però non si accontenta di razziare il mercato interno, i vari Kessié, Keità, Kakà, Kokò possono al massimo stuzzicare l’appetito dei nuovi cinesi-americani del Milan, ma la Juve ormai vola molto più n alto:

 

 

BOOM! Di Maria il prossimo grande colpo! Ma occhio a Suning che vorrebbe proporre all’argentino di saltare la Champions e passare i mercoledì al nuovissimo Multisala della Pinetina.

Occhio però che se Gazzetta e Repubblica parlano di Di Maria, i nostri amici di Calciomercato.it devono a tutti i costi distinguersi per bufale sempre più complicate:

 

 

L’intreccio consisterebbe semplicemente in PSG su Bernardeschi che quindi libererebbe Di Maria alla Juventus che però contemporaneamente è anche su Bernardeschi. Insomma, è Maggio gli intrecci potrebbero continuare all’infinito, poi ad Agosto arrivano tutti al pettine e si passa a “Juve, suggestione Gastaldello”.

Con Schick, Keita, Carrasco, Di Maria e Bernardeschi in arrivo, qualcuno deve andare pur via, così ogni anno torna l’idea Lemina-Arsenal:

 

 

Insomma, Lemina non è titolare, è ancora giovane, è francese e quindi 1+1 fa Arsenal, nonostante impazzi il Wenger out.  La fonte è l’autorevolissimo Daily Mirror di cui abbiamo una copertina:

 

 

 

 

Piuttosto la grande minaccia dell’estate è quella che riguarda ovviamente Paulo Dybala:

 

 

Intanto i tabloid inglesi si sono mossi in anticipo dando il Manchester sulla Joya, poi a seguire, dopo Cardiff (aldilà del risultato) si scalderanno i quotidiani spagnoli con Real e Barcellona sicuri compratori.

In attesa di Cardiff gli insider nostrani fanno di nuovo traballare Allegri:

 

 

Se per i bufalari di Calciomercato.it su Allegri ci sono Barca e Suning, Premium invece tira fuori un altro “INTRECCIO”:

 

 

In sostanza l’ipotesi è questa: Conte all’Inter, che però segue anche Allegri, a quel punto il Chelsea darebbe l’assalto ad Allegri, seguito anche dal Barcellona che un pensierino su Conte lo sta facendo. E la Juve? Beh insomma, tra 15 giorni c’è Cardiff e noi stiamo a pensare all’allenatore?

Piuttosto, Premium ci raddoppia l’ansia:

 

 

Insomma, se anche vinciamo a Cardiff c’è poco da gioire perché la Juve cede tutti e prende però Keita, Berna e Douglas Costa.

 

Finito qui? Nient’altro perché c’è il superscoop della Gazzetta: INIESTA!

 

 

Per la Gazzetta (fidatevi no?) sbuca la suggestione Iniesta, Dani Alves l’avrebbe chiamato (probabilmente whatsappato nella chat dei senatori blaugrana “Luis Enrique Mierda“) ma, sempre per la Gazzetta, le alternative a Don Andres sarebbero Paredes (!) e N’Zonzi (!!), insomma, stessa classe, stessa esperienza, stesse caratteristiche…

Arrivati alla fine. Insomma, sesto scudetto, terzo double di fila, Schick, Di Maria, Carrasco, Iniesta, mal che vada Bernardeschi e Douglas Costa. Tutto fantastico no?

 

No. Perché proprio quando hai gli occhi a cuoricino, il mercato ti sferra la mazzata:

 

 

Appuntamento a domani con #BarMercato

 

(in collaborazione con Michael Crisci, @micha3lj89)

 

 

Iscrivetevi alla newsletter per ricevere tutte le prossime puntate direttamente via e-mail!

powered by TinyLetter