Bar Mercato (2.6) Tutto e il suo contrario!

di Sandro Scarpa |

Buongiorno Juventini!

Partiamo subito con la nostra rassegna di news vecchie, scoop farlocchi, bufale doce del mercato Juve, e ricordate il nostro motto: il mercato abbonda sulla bocca degli stolti.

Un giorno di festa, con gli Europei ancora lontani, con le comproprietà finalmente abolite: una vera manna per i mercatari/insider che possono riempire pagine e pagine con le loro fantasie romanzesche. Il guaio è che quando sono in troppi a sparare e ne devi sparare una più forte dell’altra ogni giorno, succede che già a inizio giugno hai dato Ibra alla Roma e al Malmoe ma innamoratissimo del Milan, così non puoi far altro che perpetuare all’infinito le vecchie news di Maggio o addirittura riportare in auge quelle dell’anno scorso (Cavani, Mhkitaryan). Per rispolverare le vecchie voci i mercatari fanno come nelle frodi alimentari: prendono il prodotto, tolgono la scadenza e rietichettano con una nuova scadenza. Male non fa.

Nel frattempo, in pieno processo di ri-etichettatura di aria fritta vecchia, arrivano due succosissimi SCOOP che ribaltano situazioni ormai assodate. Per giorni TUTTI i giornali hanno scritto: MORATA ha già la maglia provvisoria del REAL e la MAGLIA definitiva di una squadra inglese e DANI ALVES ha già preso casa a Torino. Bene. Ieri invece TUTTI hanno ricambiato idea ribaltandola totalmente: MORATA ora si avvicina alla permanenza a Torino, DANI ALVES forse salta e va al PSG!

Cosa è successo per rovesciare così due notizie fatte e finite? NULLA (o quasi)! Semplicemente i mercatari hanno adottato una tecnica narrativa consueta, quella del colpo di scena o dell’ostacolo che impedisce all’eroe e alla sua amata di convolare a giuste nozze. Allora, in sostanza l’ex-moglie di Dani Alves, sua agente, a domanda classica ha risposto: “Dani non ha firmato ancora nulla, ci sono trattative avanzate con la Juve, ma non abbiamo ancora chiuso”. Cioè una risposta IPERCLASSICA. Dalla Spagna all’Italia invece è rimbalzata come un dietrofront, una smentita, una ritirata, un dubbio, una perplessità, insomma l’hanno interpretata alla pene di segugio, e allora si titola “Dani Alves, problemi” o “Dani Alves, per niente chiusa”, ma messa così era un po’ debole e così i quotidiani hanno introdotto il nemico, un Don Rodrigo che si frappone tra i Promessi: il PSG! I parigini hanno il fisique du role adatto per mettere il dito tra Dani e la Juve: danarosi, già interessati al brasiliano negli anni scorsi e con un Aurier da smollare in giro.

Idem per Morata, ieri Zidane in Italia per ragioni commerciali ha sussurato tre cose con la solita timidezza: “Pogba è forte ma è della Juve, la Juve vorrebbe tenere Morata, Isco non si muove“. Insomma tre ovvietà lapalissiane, ma dette da Zizou hanno smosso e intorbidito le acque di mercato e sono state tradotte in: Anche il Real ci prova per Pogba (con il Barca per via della finta casa, il ManUtd e il ManCity e il PSG, che ci va sempre bene..); la Juve tratta per Alvaro ora ci sono spiragli e Isco non si muove ma la Juve ci proverà -per via delle mezze frasi di Marotta”.

Quindi l’agente di Alves e Zidane hanno detto ovvietà, sussurri, un battito d’ali che nel mercato ha provocato un terremoto, una scorreggia che ha sovraeccitato radiomercato fino a clamorose smentite.

La Gazzetta dello Sport resta immune a tale sconquasso con la Fabiana DV che forse ieri aveva un vernissage e si è persa le succose novità, per cui c’è l’articolo riempitivo con “Dani Alves si chiude entro il 5 giugno (passate le 72 ore, passata la settimana, nuova scadenza); Mascherano, la Juve offre 15 il Barca vuole 30 (zzz); Pjanic, la Roma vuole la clausola di 38 (zzz); Andrè Gomes, il Valencia vuole 50, la Juve offre 30+20 (zzz)“. Praticamente il pezzo di mercoledì scorso copiato e incollato. Bella la vita del mercataro, rivendi per 10 giorni sempre la stessa sbobba, spesso falsa, sempre tratta da altri, e ti pagano pure! Nelle stesse pagine di Juve-Pjanic in stallo, però sopravanza un nuovo trend letto altrove: Pjanic e Luis Enrique si vogliono tanto bene (per la logica dell’ex-allenatore) e quindi diventano nuovi Promessi sposi, addio Juve, beffata. New entry Il Messaggero con un articolo sublime: La Juve cerca un portiere, “la Lazio si è premurata di rinnovare Marchetti che quindi costa 8-10 milioni e (finale) la Juve l’avrebbe voluto solo a parametro zero?“. Quindi un interrogativo su un’ipotesi tramontata, un “What If? What?”” Ma che cacchio ce ne frega a noi?. Il CorSport è troppo preso a sparare puttanate sull’Inter (Yaya Touré, Lamela e Teixeira tutti verso la Pinetina…) per inventarsi nuove fregnacce sulla Juve e quindi si limita al processo di ri-etichettatura (Dani Alves entro il 5, Gomes beffata, Mascherano beffata, Berardi a ore, Mhkitaryan e Cavani a istanti, bla bla) col ritono di una voce più modesta buttata tanto per: senza Gomes e Mascherano, la Juve su Fernando (Samp).

La Stampa rilancia forte il concetto dell’armeno di Raiola ma solo come corollario a “Mascherano c’è aria di bluff..“, quindi Juve beffata e bluffata e in sostanza forse “almeno l’armeno”. Ma come al solito è TuttoSport ha spingersi oltre con cifre e numeri che rendono più verosimile la frescaccia: “Mhkitaryan la Juve offre 4 milioni, Raiola ne vuole 6, Marotta ci pensa“. In sostanza il mercataro di TuttoSport ha chiamato Marotta e gli ha chiesto “Quanto offrite? 4! Grazie, arrivederci” poi ha chiamato Raiola e “Quanto vuoi? 6! Grazie a risentirci” e tutto questo solo per una news dell’altroieri della Bild in cui si riportava “Mhky non rinnova”. Numeri numeri precisi (e arrotondati) anche su Lukaku (50 milioni, chiesto sempre direttamente a Raiola, senza interpellare l’Everton..) e sull’altro obiettivo Benteke (40 milioni. Cioè Benteke riserva del Liverpool a 29 anni costerebbe 15 in più di quanto la Juve era disposta a pagara Draxler…uhm”. TS rietichetta su Dani Alves: firmerà la prossima settimana (ancora?!) e su Lapadula-Caprari -si studia il colpo assieme all’Empoli (ma non era col Sassuolo per Berardi!?)

Dalla Spagna, Alvaruccio ci fa sapere che lui dice una cosa ai quotidiani e loro cattivono travisano tutto, senza però precisare cosa avesse detto. La smentita generica viene anch’essa riportata dai quotidiani. AS scrive che Florentino si eccita per Pogba (sono gusti..) I francesi di Equipe, che di solito sono meno verognosi di Mundo Deportivo (che oggi dopo giorni di Dani Alves alla Juve scrive: in realtà vuole rimanere al Barca!!!) e co. ci informano invece che la Juve avrebbe definitivamente convinto il gioiellino Ikone (18) a non firmare col PSG, scippando così un altro talento agli sceicchi dopo Coman. Si aspetta la vendetta tremenda vendetta dello sceicco. Marca invece ritorna su James scontento al Real, Marotta ci pensa”.

Sul web Di Marzio comincia a scaldare i motori e anticipa di poco Calciomercato.com (caporedattore Minchiotti) nel rilanciare una minchiata spagnola: la Juve è su Kovacic, sui 35 milioni, c’è il si del croato, Marotta ci pensa”. Gli altri piccoli/grandi insider non dicono nulla che non sia stato già spammato dai quotidiani. Pedullà tiene botta su Gomes (da Mou) e non crede allo spiraglio per Morata, che dà invece al Chelsea. Anche su Mhkitaryan vede favorito l’Arsenal (mi immagino Pedullà che parla su Skype con Wenger, parleranno francese o inglese?..)

I personaggioni del giorno non sono insider (una puttanata vale l’altra) ma due grandi bomber:

Bomber Pruzzo, che stronca la carriera di Lapadula con una sua profezia:

Bomber Ibra, assiduo lettore di Bar Mercato:

Chiudo autocelebrandomi, nel giorno dell’annuncio ufficiale di Gundogan al City, con un tweet di 6 mesi fa:

E ricordatevi, coi giornali di oggi domani…maddai su…ma chi cacchio compra più i giornali oggi come oggi?