Bar Mercato (16.6): Più Lapadula per tutti!

di Sandro Scarpa |

(con @MichaelJuve89)

Buongiorno a tutti. Bentrovati a #BarMercato la rassegna di mercato Juve che piace alla gente che piace. Iniziamo subito e ricordate il nostro motto: ogni mattina nel Mercato un giocatore si sveglia e sà che dovrà correre veloce se non vuole essere comprato dal West Ham!

Vi avevamo anticipato che con gli Europei in pieno svolgimento i mercatari e gli insider occasionali si sarebbero concentrati sul calcio giocato e sugli abbinamenti random “Giocatore che va bene ad Euro con Squadra che ha abbastanza soldi“. Pochi Eroi di mercato restano saldi al loro posto, mentre una nuova infornata di piccoli insider e stagisti del mercato riempiono le pagine con litanie stantie e gergo mercataro di terz’ordine.

Iniziamo con la Gazzetta: alla fine su Berardi tutto fatto in pieno accordo ed armonia, il giocatore resta a Sassuolo, il Sassuolo resta col giocatore, la Juve resta coi 25 milioni e l’Inter, tirata in mezzo solo e soltanto perchè Mimmo da ragazzino tifava i nerazzuri, resta con un palmo di naso. Nel frattempo Juve e Sassuolo si spartiscono mezza Italia, perché Lapadula è avviato ai neroverdi con la regia della Juve, come Sensi, come Rogerio, come qualsiasi under 21 del pianeta. Ieri quindi summit Pescara-Juve e Laudisa ci segnala che Caprari potrebbe rimanere agli abruzzesi un altro anno con la regia Juve. Quindi il mega-summit di Madrid si è trasformato in mini-summit abbacchio e arrosticini, e i 150 mega-milioni per Pogba diventano i 150€ spicci per il figlio di Di Francesco jr. che la Juve prende dal Lanciano e parcheggia al Bologna. Materiale davvero scarsissimo, così Laudisa piazza il guizzo della golosità di Morata che vuole -boom- ben 7,5 milioni netti con Arsenal e Chelsea (ordine alfabetico, non c’era spazio per ManUTD e PSG) in pole. Trattasi di ipotesi senza riprova che viene dalla Spagna, come sempre.

A TuttoSport ormai gli autori di “Mercato Juve, la Serie” hanno perso qualsiasi vena creativa e si limitano a semplici esercizi di stile, vediamo!

  • Titolo: Witsel-Juve: contatto!
  • Occhiello: Bianconeri pronti al sorpasso
  • Sottotitolo: Giocatore in scadenza 2017, la Juve ci prova
  • Didascalia: Blitz di Paratici che lo ha visionato con l’Italia
  • Corpo articolo: idea Witsel, piace molto, già seguito, entourage parla di italia, altenativa Kovacic, ma si cerca di spuntare un prestito

Notate la tecnica sopraffina: giocatore dell’Europeo, già tormentone anno scorso, c’è il “contatto“, c’è il “sorpasso” (a chi? su chi?), c’è la “scadenza“, c’è “la prova“, c’è “il blitz“, l’idea, il piace, l’entourage, le sue dichiarazioni, l’alternativa… Articolo fatto con generatore automatico, di bufale.

Proprio sotto Witsel, c’è l’articolo “Tormentone-Cattivone“, in cui TS ci parla ancora (e ancora e ancora) di Andrè Gomes, ma stavolta spunta il Chelsea, che “fa sul serio!”. Ormai Conte ha assunto il ruolo di antagonista, al pari di Mou e Zidane, il cattivone che vuole soffiarci da un lato i nostri obiettivi e dall’altro comprarsi i nostri scarti (tipo Asamoah, Licht, etc.). Poi si passa all’articolo “Duel” con “Mustafi e Benatia, dopo Pjanic e Kovacic, Juve-Roma altri dispetti“. Vi lascio immaginare il contenuto. Molto di maniera anche Libero, che parla di “Intrigo Lapadula” e di “Dispetto/Vendetta Juve-Roma sia per Witsel sia per Kovacic..” Il CorSport si inventa virgolettati di Allegri “Pogba, vivo alla giornata, dopo l’addio di Vidal…” (MAI DETTO) e ricopia Lapadula-Sassuolo via Juve, con Padoin al Cagliari, le cifre: triennale a 800mila, tutto fatto, il Cagliari chiedere alla Juve lo sconto da 2,5 a 1,5 (tutto fatto cosa, allora!?).

La Spagna è il calderone dove bollono tutte le bufale estive, un guazzabuglio affastellato di rumours, sussurri e scoopponi che poi vengono copiati acriticamente dai nostri Eroi italici. Ma anche in Spagna c’è il butterfly effect (andata e ritorno) ecco perché le supposizioni di ieri del programma “La partida del 12” vengono di nuovo riprese da Mundo Deportivoil Real rinuncia a Pogba, troppi 140 milioni (cifra random..), mentre Morata resterà a fare la 4° punta (?)“. Mundo però non ci sta solo a ricopiare e lancia “Juve sempre su Andrè Gomes, ma il giocatore aspetta il Barca, mentre Mendes lo vuole mandare da Mou“. il fratello di Kroos (magari dopo qualche birretta) spara su AS: Al massimo è la Juve che deve dare 120 milioni più Pogba per avere Toni! Quindi, 165 milioni (valore di Pogba per AS) + 120 milioni = 285 milioni. Se la Merkel manda Kroos ad Atene gli risana il debito. Voi pensereste che, vabbé, una boutade del fratello di Kroos sul più autorevole e venduto quotidiano sportivo spagnolo meriti al massimo un trafiletto a pagine 40…ecco, più o meno:

ClDE58xVYAIk7nx

 

in TV, DiMarzio da Parigi è il primo a dettagliarci dei summit per Berardi e Lapadula, per il bomber di B addirittura due a distanza di poche ore: gli agenti incontrano il Napoli per il brunch e Sebastiani incontra Paratici a pranzo, poi Marotta arriva verso l’apericena. Altri avrebbero parlato di “intrigo” ma Di Marzio ha troppo stile e si limita ad un “tutto può succedere” che è un po’ il succo di tre mesi di calciomercato. Il caro Gianluca però ci regala una chicca che diventerà un tormentone, a sorpresa la Juve potrebbe ri-vendere l’appena riscattato Lemina e tra le papabili c’è nientemeno che il Red Bull Leipzig (Lipsia), neopromossa con un fottìo di milioni da spendere, praticamente il West Ham Tedesco, lo Shangai teutonico, ne sentiremo parlare.

Menzione particolare per TopCalcio col direttore Ravezzani e la dolce ossesione per Pogba. Ravezza è sempre il primo (oddio, secondo, dopo Pistocchino..) a twittare ogi stecca, flop e ciabatta di Paul, e ci spiega che il francese ha in sè il virus di Balotelli, con Marotta che farebbe bene a sbolognarlo subito, perché Pogba sta prendendo una piega non professionale pericolosa e anche perché, ad es. , Nainggolan è nettamente più forte (lo scorso anno Rav propendeva per Witsel > Pogba). Un vero capiscer che nei giorni scorsi ha già normalizzato Dani Alves, alla Sconcerti.

Nuovo bombone di De Cerame, con l’intervista a Pastorello: Pogba POTREBBE partire solo per grosse cifre (graziaarcà!?), il Real POTREBBE essere un’opzione (graziarcà!?) che al giocatore POTREBBE andar bene (grarziarcà!?!?!?). Insomma Pastorello potrebbe pure star zitto. Su Calciomercato.com c’è l’insider Di Gioia, che ha una tesi secca: il flop di Licht ed Evra con gli unici due rigori di Euro sono causati da Dani Alves e Alex Sandro che gli hanno soffiato il posto! Peccato che la sera stessa Evra sfoderi una prestazione regale. I quasi omonimi di Calciomercato.it riportano ancora male la frase di Allegri su Pogba e sparano un “oggi è nostro, domani chi sa.

Aa quel punto entra scena il nuovo fantastico personaggione del giorno: il Direttore Eleonora Trotta, che lancia il bombone:

Analisi del testo: Qualcuno (chi? Agnelli, il giardiniere? uno che passava di là?) a Vinovo (perché a Vinovo, lì non c’è nessuno, ci si allena solo..!?) valuta SERIAMENTE, o..occhio che l’ho scritto in maiuscola, stiam mica qui a pettinare Fellaini! una possibile (quindi si valuta una possibile, può o non può, qui lo nego e qui dico una puttanata), cessione di Pogba. E poi ri-etichetta la scadenza dell’incontro col Real: la prossima settimana. Occhio alla Trotta, nuova eroina!

Infine con l’ineffabile expert di Premium Sport Ceccarini che chiude in maniera brusca a Mascherano (roba vecchia, dai Cecca!) e RaiSport che parla di un’offerta del Chelsea per Bonucci (pienamente anticipata da noi) di 50 milioni, prontamente rifiutata dalla Juve. Sapete benissimo cosa accadrà se con la Svezia a segnare sarà Simone Zaza…

A tal proposito, si è venuto a creare l’assurdo Paradosso del West Ham, peggio del gatto di Schrodinger o del barbiere che rade solo chi non si rade da solo: il West Ham è la squadra che COMPRA tutti per eccellenza, soprattutto quelli in uscita o quelli che vanno bene all’Euro, ma l’uomo che con l’Euro sta aumentando il suo costo a dismisura è Payet, proprio del West Ham. Questo paradosso potrebbe innescare un loop spazio-temporale di mercato devastante, che porterebbe alla distruzione dell’umanità come la conosciamo.

Chiudiamo con #Farago (Paolo, ’93 del Novara) vero tormentone di questo mercato estivo, altro che Pogba e Ibrahimovic, (e invitiamo TUTTI a chiedere ogni giorno a tutti gli expert dove va #Farago!!). Ecco la situazione:

(to be continued…)

Appuntamento a domani e ricordate il nostro motto: la vita è una scatola di cioccolatini, e se li pappa tutti il West Ham!