Arthur e la Juve, due (quasi) sconosciuti a nozze

di Riccardo Sgroi |

Arthur Melo è un nuovo giocatore dalla Juventus. Il centrocampista brasiliano vestirà bianconero dalla prossima stagione, mentre Miralem Pjanic tingerà di blaugrana la propria casacca. Pochissimi sono, ad oggi, gli incroci tra la Vecchia Signora e il suo nuovo acquisto.

Arthur cresce nel Gremio, squadra che ha dato i natali calcistici anche a Douglas Costa. I due sono amici e hanno condiviso la maglia della nazionale per alcune amichevoli nel 2018. Entrambi parteciparono l’anno seguente al compleanno parigino di Neymar, generando alcune tensioni con le rispettive società d’appartenenza.

Acquistato dal Barcellona nel 2018 per 31 milioni, Arthur non ha mai affrontato la Juve. Non solo: in carriera non ha mai giocato contro nessuno dei brasiliani attualmente bianconeri. Assieme ad Alex Sandro ha vinto nel 2019 la Copa America, fornendo anche un assist in finale. Miglior giocatore di quel torneo fu Dani Alves, che avrebbe spinto l’ex compagno ad accettare il trasferimento in Italia.

Solo una volta si è lasciato andare a dichiarazioni sulla Juve: questo aprile si disse onorato dell’interesse di una società così importante, ma affermò la sua più totale concentrazione sul Barcellona. Non è ragazzo dalla facile distrazione e dà tutto sul campo (e sui social) per i colori che rappresenta. Sarà anche per questo che in quel della Catalogna molti storcono il naso alla notizia della sua cessione.

Dal lato Juve, invece, la tifoseria appare divisa. Tra chi lo ritiene inferiore a Mire e chi lo reputa un grandissimo colpo di Paratici, tutti tireranno un sospiro di sollievo a questa notizia: per fortuna Arthur Melo non è parente del Felipe di qualche anno fa.