Arriva il Bond Juventus, in linea con i Top Club europei

di Leonardo Dorini |

juventus

Mentre si intensificano gli appuntamenti agonistici e la stagione entra nel vivo, proseguono anche le importanti novità sul fronte finanziario per il Club bianconero: con un comunicato emesso questa mattina la Juventus annuncia l’emissione di un prestito obbligazionario, da perfezionarsi entro il prossimo mese di giugno 2019.

Il Consiglio di Amministrazione ha ipotizzato di lanciare questa operazione nei prossimi mesi, con un importo fra i 100 ed i 200 milioni di euro: non sono ancora stati resi noti altri importanti dettagli (come la scadenza), ma il comunicato ci dice che il prestito non sarà convertibile in azioni, e quindi non potrà mai essere variata la struttura della proprietà azionaria del Club.

Le obbligazioni potranno essere sottoscritte da investitori qualificati (banche, fondi, società specializzate) e al momento non si parla di una quota riservata al pubblico dei risparmiatori.

Sostanzialmente quindi la Juventus emetterà titoli obbligazionari, probabilmente rimborsabili a 4-5 anni, che saranno sottoscritti da investitori qualificati: ciò consentirà di fare affluire ulteriori importanti risorse al Club bianconero e di migliorare l’assetto delle fonti finanziarie; l’operazione si aggiunge infatti alle linee di credito bancarie già a disposizione della Società e consentirà ai manager della Continassa di “ottimizzare la struttura e la scadenza del debito”: i fondi raccolti quindi potranno essere destinata sia a rimborsare altre linee di credito che a investire in nuove operazioni di mercato per il potenziamento ulteriore del Club.

L’operazione si andrà precisando meglio nelle prossime settimane, ma di certo essa consentirà di ampliare e diversificare le fonti finanziarie della Juventus, che si conferma all’avanguardia fra le Società italiane di Calcio, che vi hanno fatto ricorso molto raramente, mentre sono frequenti le emissioni obbligazionarie nei grandi Top Club europei.

Dopo il grande successo dell’approdo del titolo Juventus all’indice FTSE MIB delle azioni a maggiore flottante lo scorso dicembre, e l’annuncio del deal con Adidas, un’altra novità sul fronte finanziario che di certo ci deve rendere orgogliosi di come il management sta gestendo gli aspetti commerciali e finanziari. Con il campo che offre analoghe, anzi maggiori, soddisfazioni…