Anatomia di un galantuomo

di Davide Terruzzi |

Due anni sono stati sufficienti per entrare nel cuore della Juventus. Due stagioni nel corso delle quali ha vinto due campionati, una Coppa Italia, due Supercoppe. Fernando Llorente ha vestito la maglia bianconera in 92 occasioni realizzando 27 segnature. Dalle critiche iniziali, pesanti, a tratti feroci, alle giocate che lo hanno resto protagonista a Torino: l’attaccante spagnolo ha catturato le simpatie dei tifosi per l’eleganza e la signorilità che ha sempre dimostrato, anche quando con un suo gol ha condannato la Juventus al secondo posto nel girone di Champions. Raccogliamo qui alcune sue affermazioni in cui si rivela il suo legame profondo con la Vecchia Signora.

[otw_shortcode_quote border_style=”bordered” background_color_class=”otw-silver-background” background_pattern=”otw-pattern-5″ color_class=”otw-black-text”]Far parte  di un club come la Juve, grandissimo, conosciuto in tutto il mondo mi fa sentire un privilegiato.[/otw_shortcode_quote] [otw_shortcode_quote border_style=”bordered” background_color_class=”otw-silver-background” background_pattern=”otw-pattern-5″ color_class=”otw-black-text”]La Juve per me è un’opportunità incredibile: devo dimostrare chi sono, quanto valgo. Far vedere di essere all’altezza anche qua.[/otw_shortcode_quote]

nando

[otw_shortcode_quote border_style=”bordered” background_color_class=”otw-silver-background” background_pattern=”otw-pattern-5″ color_class=”otw-black-text”]”Non è comune nel calcio trovare spogliatoi tanto compatti. Spesso vedi squadre con tanti giocatori di nazionalità diverse che non conoscono l’amicizia. Ma una grande squadra non può permettersi uno spogliatoio diviso. E la Juve è grande.[/otw_shortcode_quote] [otw_shortcode_quote border_style=”bordered” background_color_class=”otw-silver-background” background_pattern=”otw-pattern-5″ color_class=”otw-black-text”]La Juve è una squadra grandiosa, rendermene conto è stata la cosa più bella. I tifosi mi hanno riservato un’accoglienza fantastica e sentirli trascinare la squadra è bellissimo. A Torino ho trovato un nuovo metodo di lavoro e serviva un po’ di tempo, ma pian piano ci si abitua, si migliora e si entra in sintonia con i compagni. E’ stato un cambio molto importante, per me: lasciare il mio paese, una nuova città, un nuovo ambiente… Ora però sto vivendo uno dei momenti più belli della mia carriera.[/otw_shortcode_quote]

Screenshot 2015-12-30 14.21.27

[otw_shortcode_quote border_style=”bordered” background_color_class=”otw-silver-background” background_pattern=”otw-pattern-5″ color_class=”otw-black-text”]E’ incredibile essere arrivato in una squadra così importante come la Juventus. Per me è un sogno essere qui, per questo non mi pento di nulla. Sono contento di tutte le decisioni che ho preso perché mi hanno portato sulla strada giusta. Ora penso solo a migliorare ancora.[/otw_shortcode_quote] [otw_shortcode_quote border_style=”bordered” background_color_class=”otw-silver-background” background_pattern=”otw-pattern-5″ color_class=”otw-black-text”]Ho passato due anni meravigliosi a Torino e la Juventus resterà per sempre nel mio cuore, considero la città e la squadra come una seconda casa. Mi sento ancora juventino e ora per questi risultati soffro come se fossi lì.[/otw_shortcode_quote] [otw_shortcode_quote border_style=”bordered” background_color_class=”otw-silver-background” background_pattern=”otw-pattern-5″ color_class=”otw-black-text”]Avrei preferito un pareggio del City così la Juventus sarebbe stata prima.[/otw_shortcode_quote] [otw_shortcode_quote border_style=”bordered” background_color_class=”otw-silver-background” background_pattern=”otw-pattern-5″ color_class=”otw-black-text”]Morata deve rimanere tranquillo, ha grandi qualità e non gli si deve metter pressione. Sono sicuro che dimostrerà ancora quello che è e auguro il meglio a lui e alla Juventus.[/otw_shortcode_quote]

llorente

[otw_shortcode_quote border_style=”bordered” background_color_class=”otw-silver-background” background_pattern=”otw-pattern-5″ color_class=”otw-black-text”]Nel mio cuore sarò juventino tutta la vita Impossibile vedermi all’Inter? Ora come ora, se ci penso, non mi vedo proprio in Italia con una maglia diversa da quella della Juve. [/otw_shortcode_quote] [otw_shortcode_quote border_style=”bordered” background_color_class=”otw-silver-background” background_pattern=”otw-pattern-5″ color_class=”otw-black-text”]Mi è dispiaciuto andare via, alla Juve e a Torino ero molto felice. Fosse stato per me, e avessi sentito fiducia, sarei rimasto. I club come la Juve sono pochi al mondo.[/otw_shortcode_quote] [otw_shortcode_quote border_style=”bordered” background_color_class=”otw-silver-background” background_pattern=”otw-pattern-5″ color_class=”otw-black-text”]Nei secondi successivi al gol ero felice per me stesso, perché qui a Siviglia non ho vissuto un inizio di stagione semplice. Però… in fondo ero dispiaciuto di aver segnato alla mia ex squadra. Anche per quello non ho esultato come mio solito.[/otw_shortcode_quote] [otw_shortcode_quote border_style=”bordered” background_color_class=”otw-silver-background” background_pattern=”otw-pattern-5″ color_class=”otw-black-text”]Che orgoglio l’affetto della gente bianconera. Durante Siviglia-Juve mi sono commosso.[/otw_shortcode_quote]