Allegri: “Bella partita. Bisogna migliorare nelle scelte decisive”

di Riccardo Sgroi |

Allegri

Bellissima prestazione della Juve al rientro, che batte la Lazio di Maurizio Sarri all’Olimpico. Secco 2-0 firmato Bonucci, che segna su rigore per ben due volte nei 90 minuti. Mister Allegri, sei contento?

“La squadra ha fatto una bella partita, però abbiamo avuto troppe occasioni da goal non sfruttate. Bisogna migliorare nella scelta decisiva, siamo un pochino frettolosi. Poi ci sono state situazioni alla fine… le partite le devi giocare e stare attento perché se prendi goal, poi magari ti mettono una palla in area e succede un casino” – Bella disamina di Mister Allegri, che al termine della migliore prestazione stagionale era indiavolato affinché i giocatori rimanessero concentrati.

“Abbiamo fatto tanti tiri in porta questa sera e non abbiamo concesso nessuna occasione, a parte il colpo di testa. Abbiamo gestito bene la palla e avuto pazienza nella costruzione dell’azione” – Vero, è stata una prestazione solida e veramente incoraggiante… speriamo che il tempo delle montagne russe sia finito.

“Io mi diverto, quando lo capirete… Non è questione di corto muso o sarrismo: qual è l’allenatore a cui non piace giocare? Poi il calcio è anche strategia. Siamo stati bravi ad avere il 46% di possesso palla, stiamo migliorando” – Tralasciando la noiosissima disputa tra sarristi e allegriani, tra belgiuochisti e risultatisti, il segnale positivo è che la squadra ha tenuto palla più del previsto e, soprattutto, l’ha gestita fino agli ultimi trenta metri in modo ineccepibile.

“Rabiot è stato bravo, ha un motore che poteva giocare altri 90 minuti e ha limitato tantissimo Milinkovic. McKennie ha lavorato tanto a centrocampo. Pellegrini ha fatto bene. Le azioni pericolose loro sono scaturite da nostri errori nell’area avversaria. Siamo una squadra in crescita: la squadra ha fatto molto bene, bravi i ragazzi” – Allegri centra il punto: squadra in crescita e giocatori in ripresa. Soprattutto Rabiot, che ha dato buoni segnali pur fornendo una prestazione non eccezionale.

“Ci vuole tempo e bisogna vincere delle partite. Bisogna imparare in fretta: ci sono momenti in cui bisogna fare fase difensiva ed altri in cui si ha la palla. Non ho mai visto una grande squadra che ha vinto vincere con sufficienza: serve sempre grande rispetto degli avversari. Abbiamo perso tanti punti con le medio-piccole per questa mancanza” – Di nuovo impeccabile, il Mister è on fire. L’atteggiamento collettivo sembra in crescita, ma ancora troppo spesso andiamo per farfalle, come stava per accadere nel finale.

“In questo momento Dybala non ce lo abbiamo. Lui gioca sempre sul centro destra e può giocare tra i tre davanti, con un mediano che dia un po’ più di copertura. L’importante è che torni e stia bene” – Speriamo che Paulo torni presto: a questa squadra, oltre che carattere, serve continuità.

“Kulusevski ha fatto una buona partita, ma deve essere più incisivo dentro l’area: bisogna fare la scelta giusta con calma in quelle situazioni” – Quando si esce da una crisi, bisogna aggiustare passo dopo passo e godere dei piccoli miglioramenti. Oggi Kulu ha fatto una buona partita, considerato il subentro a freddo. Qualche giocata veramente importante e qualche errore pesante in area: speriamo che la via sia quella della definitiva ripresa.