Algortimo FIGC, l’inghippo del fattore iag

di Riceviamo e Pubblichiamo |

Cara juventibus,

vi seguo da anni, dalla vostra nascita dalle ceneri di un forum in cui trovai appiglio nei mesi più difficili e bui della nostra gloriosa storia bianconera estate 2006. Estate in cui trovai conforto conversando con alcuni di voi all’epoca semplici nick name scoperti poi capaci e piacevoli giornalisti.

Da ingegnere la parola algoritmo mi ha subito stuzzicato e ho voluto metterci il becco.

Belle le simulazioni che ci danno in testa comunque, un po’ peggio se si va a capire cosa potrebbe accadere. Un conto sono i punti assegnati sulla base matematica dei punti realizzati sul campo, perfetto tenere conto delle medie in casa e in trasferta. In matematica le chiamiamo medie pesate.

Ma c’è l’inghippo e si chiama iag. Uno strano meccanismo per cui i punti veri, fatti sul campo, proiettati vengono valutati per il 90%, mentre un 10% da quanto si capisce dalle notizie deriva da un fattore che nasce da gol fatti, differenza reti ecc…chiamato iag

Ho messo il naso e guarda caso quel parametro lì garantisce oggi alla Lazio 3.58 punti contro i 2.06 assegnati alla Juventus. Un regalino di 1.5 punti. Che vedrebbe già ora il divario tra le due squadre ridotto da 1 punto a 0.4, perché il punto di vantaggio che attualmente abbiamo nelle proiezioni aumenta.

Ma io lavoro con i numeri e mi sono divertito oltre. Nella seconda tabella che vi allego trovate la simulazione di cosa succederebbe se le due squadre proseguissero con la medesima media punti e la medesima capacità realizzativa sino a fine campionato.

La Juventus farebbe 92 punti e la Lazio 90, ma sorpresa con il punteggio algoritmo calcolato sulle nuove marcature la Juve farebbe 3.01 punti da iag e la Lazio 5.26 ergo 95.09 contro 95.29 degli aquilotti, un sorpasso fotofinish all’algoritmo. Cosa varrebbe classifica o algoritmo? Se le hai giocate tutte direi che non ci sarebbe storia, dovrebbe valere la classifica.

Ma se le due squadre dovessero per esempio giocare 8-9 partite delle 12 rimanenti e fare il medesimo numero di punti ci si aspetterebbe di avere previsioni con la Juve campione, invece più andiamo avanti e più questo fattore iag pesa perché non è ponderato sulle partite restanti ma su gol fatti, partite giocate, differenza reti.

Lo segnalo ora perché a campionato ultimato sarebbe complicato spiegarlo, ma a campionato giocato per 37 su 38 partite potrebbe vederci perdere un campionato questa volta non a tavolino come nel 2005, ma “a video” tramite algoritmo. E come diceva Jannacci…”è meglio saperlo prima”.

Francamente non comprendo la necessità di inserire un 10% di punteggio che nasca da questo nuovo fattore iag.

Massima cordialità

Ing. Beppe Girelli

Classifica attuale con algoritmo che pubblicano in tanti.

Classifica finale con algoritmo immaginando di proseguire con il medesimo ritmo di punti e reti segnate sino ad oggi.