Alex Sandro Super Express: le statistiche

di Alex Campanelli |

Se Alex Sandro Lobo Silva fosse un treno sarebbe sicuramente un Super Express, uno di quelli che percorrono la linea ferroviaria Shinkasen giapponese: puntualità ed affidabilità estreme, velocità supersonica, design e classe a livelli sopraffini. Anche contro il Verona il brasiliano ha sciorinato numeri d’alta classe abbinati a discese poderose, ma anche diagonali difensive e coperture che i meno attenti ritenevano il suo tallone d’Achille. Proviamo a raccontare la sua partita coi numeri e le statistiche.

sandro1

La heatmap della partita ci mostra come il numero 12 abbia occupato prevalentemente la metà campo del Verona, in maniera abbastanza ovvia visto l’andamento della partita, senza tuttavia lasciar scoperta la propria zona di competenza in fase di non possesso. Le statistiche della gara enfatizzano la bontà della prova difensiva offerta dal brasiliano: 6 duelli vinti su 10, 3 tackle difensivi su 3 andati a buon fine, 6 palle recuperate (più di tutti gli altri giocatori) 2 respinte e 4 intercetti tutti a ridosso della propria area di rigore, con solamente 2 falli commessi (abbastanza opinabile, peraltro, il cartellino giallo comminatogli dal direttore di gara).

Detto del lavoro sporco, passiamo alla parte più esaltante: in fase offensiva Alex Sandro, giocatore più veloce in campo con un picco di 33,4 km/h, è stato praticamente imprendibile, costringendo Wszolek e Bianchetti a rinculare sistematicamente per arginare lui e Pogba, ma senza eccedere, come testimoniato dai 2 dribbling riusciti su 2 tentati (terzo in graduatoria dietro a Pogba e Dybala). Meno preciso del solito nei cross, soltanto uno riuscito su 5 tentati, il terzino ha comunque creato due occasioni da gol e calciato una volta verso la porta, un tiro-cross che si è spento di poco alla sinistra della porta difesa da Gollini.

Terzino, ala ma anche centrocampista di qualità, come testimoniano le ottime percentuali in fase di gestione della palla: a stupire non è tanto il comunque buon 83% di passaggi complessivi riusciti (29 su 35, in linea col resto della squadra), ma il 72,4% di passaggi riusciti nella metà campo avversaria, con quasi un passaggio su 2 indirizzato in avanti, una media da regista più che da laterale difensivo

Difesa, gestione, velocità e incisività; 26 milioni di euro iniziano a sembrarci pochi