Agnelli e quel tweet che racchiude tutto

di Juventibus |

Una foto, senza commento. I due pullman Juventus che si stagliano sullo sfondo di San Siro.

La Juve è partita, la Juve ha giocato, la Juventus ha vinto.

E’ la foto twittata da Andrea Agnelli che sui social posta davvero raramente (il tweet precedente era di Agosto 2019) e quando lo fa c’è sempre una ragione forte, un messaggio emblematico, in questo caso una foto iconica.

 

Andrea Agnelli non ama usare i social anche se è tra i Presidenti europei più consapevole della forza dei social media, della nuova comunicazione digitale e della necessità di raggiungere i fan di tutto il mondo attraverso nuovi canali, come testimonia la crescita spaventosa dei social Juve anche grazie al traino del fenomeno mediatico Ronaldo.

Il Presidente aveva dentro tanto da raccontare, da trasmettere al suo popolo. E’ rimasto in silenzio -come sempre- di fronte ai soliti attacchi concentrici (il caso Suarez, gli episodi arbitrali, il fuoco di fila contro Pirlo, il suo uomo) e, sempre in silenzio, ha assistito al ribaltamento della sentenza su Juventus-Napoli da parte del Coni, clamoroso rispetto a quanto FIGC e giustizia sportiva avevano stabilito e fatto rispettare faticosamente per portare avanti un sistema calcio sull’orlo del baratro.

Così Agnelli e la Juventus si sono trovati di fronte ad una trasferta da dentro o fuori, in casa della capolista, con 2 uomini positivi al Covid-19 (come il Milan) e l’ansia per ulteriori tamponi. Come dicevamo all’inizio, la Juventus si è messa in bolla (per l’ennesima volta), è partita rispettando le regole (del procotollo FIGC e dell’ASL), non si è lamentata, ha giocato, segnato, subito un gol irregolare, si è ripresa ed ha vinto.

Così i due pullman Juventus che si stagliano silenziosi ed imperiosi, contro tutto e tutti, sullo sfondo di un San Siro appena espugnato, sono parsi ad Agnelli il messaggio omnicomprensivo della prima importante svolta stagionale.