Agnelli e la Juve: la stagione va conclusa

di Juventibus |

Andrea Agnelli, dopo la riunione di lega di questo anomalo primo maggio, ha espresso il suo pensiero sull’eventualità di ripresa della stagione 19/20, ribadendo la posizione ufficiosa, ora dunque ufficiale, del club bianconero che era trapelata nelle ultime ore, e che era emersa anche nella prima pagina di Tuttosport: la Juve è fermamente determinata a concludere la stagione.

In più, Andrea Agnelli ha specificato che anche partendo con gli allenamenti di squadra dal 18 maggio, ci sarebbero tempi e modi per concludere in maniera regolare la stagione.

L’idea è che la situazione del calcio italiano sia appesa a un filo, e che nonostante le promesse del ministro dello sport Vincenzo Spadafora di venire incontro alle esigenze dei club, che in caso di annullamento non potrebbero godere dell’ultima rata dei diritti televisivi, la salvezza per non mandare in fallout il sistema calcio italiano sia quello di terminare la stagione corrente.

Inoltre, Andrea Agnelli ha aggiunto una postilla sul fatto che continuare significherebbe anche assecondare le linee guida di UEFA e ECA, facendo capire che il suo intervento (forse teso anche a smentire voci che vorrebbero la Juve restia a concludere il campionato per via delle spinose situazioni Dybala-Higuain e per la presunta volontà di Ronaldo di non tornare alla base senza certezze sulla ripresa degli allenamenti) è intervento da presidente della Juventus, ma anche e soprattutto da presidente dell’ECA.


JUVENTIBUS LIVE