L'importanza di Samp-Juve tra campo, tecnologia e Subbuteo

di Antonello Angelini |

Sampdoria-Juventus, anche se a gennaio, sarà una sfida importantissima per varie ragioni:

1 – La Sampdoria è una squadra che in casa ha messo paura a tutti, uno dei campi più difficili assieme a Sassuolo. Inter e Roma qui hanno raccolto 1 punto e l’Inter con molta fortuna (comme d’habitude quest’anno).

2 – La Juventus viene da 8 vittorie consecutive e sappiamo bene quanto sia complicato allungare queste serie positive. Inoltre una serie così lunga crea anche una sorta di “spocchia” che rischia di portare qualche giocatore a commettere ingenuità o svarioni. Ne abbiamo avuto un esempio nei minuti finali a Carpi.

3 – Mancherà Marchisio, l’unico davvero insostituibile in questa Juve. Senza Marchisio la Juventus ha perso punti con Roma, Udinese, Napoli, Chievo, Frosinone etc. Khedira che potrebbe sostituirlo mi è parso davvero sottotono nella sfida contro il  Verona. Inoltre è un giocatore passista, non dà mai accelerazione. Padoin regista lo abbiamo visto, e Hernanes anche. Il brasiliano oltretutto arriva anche da un lungo periodo di stop. Il meglio sarebbe Lemina se fosse disponibile e arruolato.  Pogba rischia troppo in dribbling per poter fare quel ruolo.

4 – Le altre hanno turni abbastanza facili e molte difficilmente perderanno punti (scaramantico) così come non ne hanno persi nel turno della Epifania. Il Napoli ha una trasferta sulla carta agevole a Frosinone , la Fiorentina riceve una Lazio disastrata, l’Inter un Sassuolo che potrebbe dare qualche fastidio. Roma-Milan completa il quadro ma le due ormai non fanno più molta paura almeno per quanto riguarda il primo posto.

 

Sampdoria-Juventus per me è la sfida contro la squadra che usavo a Subbuteo, la maglia più bella e il nome più difficile. La squadra che ha emozionato tutti arrivando a vincere lo scudetto nel campionato più difficile del mondo e vincere  una Coppa delle Coppe. Oltre a questo una sfortunatissima finale di Coppa dei Campioni persa contro il Barcellona. Citerò il più simpatico allenatore di tutti i tempi, Vujadin Boskov: “Era venticinque di Magio, in Vembley. Giocavamo contra Barcelona , e Luca Viali ha avuto una pala gol che è difficile sbaliare …  e Luca Viali, MIO FILIO  (sospiro) … ha sbaliato”.

Quando devo contrastare i soliti romanisti sul cv europeo della Juventus, cito sempre la Samp. Voi con quelli della Samp vi dovreste paragonare, non con noi. E perdete anche da loro di brutto.

Detto questo ricordo molte sfide tra Samp e Juventus decisamente combattute. La Samp è la squadra che ha violato lo Juventus Stadium in 10 contro 11. Ricordo tanti anni fa una vittoria a Marassi con gol di Vialli in contropiede dopo una partita di sofferenza pura. Era il primo scudetto targato Lippi e dell’era 3 punti per vittoria.

Poi ho ritrovato un vecchio filmato di un Samp-Juve 4-1 .  https://www.youtube.com/watch?time_continue=133&v=ijKAEYtaaRE  Guardatelo bene e ditemi se sul 2-1 il rigore invocato dalla Juve su Platini c’era o no.  Ecco perché sono favorevole alla tecnologia. Perché sono convinto che la Juve se ci fosse stata la tecnologia avrebbe gli stessi scudetti. Però senza quelle polemiche che avvelenano le domeniche e soprattutto ci toglieremmo di torno i fenomeni da classifiche virtuali. Il gol di Muntari sarebbe stato concesso, ma anche quello di Matri nella stessa partita. 2-2 e tutti a casa con Galliani impossibilitato a fare mesi di sceneggiate sul nulla.

Buona partita a tutti.