Black & White, Blue & Orange: proiezione maglie 2020/21

di Nevio Capella |

In mattinata gli amici di “La maglia Bianconera” hanno pubblicato aggiornamenti su quelle che potrebbero essere le tre divise da gioco ufficiali della prossima stagione.
Trattasi, come sempre, di proiezioni che sono quindi da prendere con le pinze, ma soprattutto per quanto concerne la prima divisa è ormai da diverse settimane che i rumors in merito lasciano ipotizzare un ritorno alle tradizionali strisce, ipotesi corroborata ulteriormente dalla maglia utilizzata nella gara interna contro il Genoa che in versione #kitpalace è poi andata letteralmente a ruba nella giornata di vendita dedicata.

Ma partiamo dalla proiezione della terza maglia che stilisticamente sembra seguire la scia delle maglie di allenamento pre gara usate nella stagione scorsa e in quella in corso, con motivi abbastanza fantasiosi che ricordano un mix tra Optical art e Arte cinetica con un fondo “bahora” (tono molto simile all’arancione) e spruzzi sparsi di nero, mentre i pantaloncini e i calzettoni potrebbero essere total orange con le classiche tre strisce del brand tedesco.

Per quanto riguarda la seconda abbiamo invece una tinta decisamente più sobria, “Night Indigo”, che riporterebbe per un’ulteriore volta sugli scudi il nero già protagonista in tre delle ultime sette stagioni.
Tinta unica, usata anche per pantaloncini e calzettoni, con dettagli “aluminium” e ovviamente eventuali inserti da definire.


Ma naturalmente l’attenzione dei tifosi è calamitata dalla prima maglia, a maggior ragione dopo la scelta rivoluzionaria fatta la scorsa estate che tanto ha fatto discutere.
La modalità bicolore avrà sicuramente avuto successo su mercati di paesi in cui le strisce non attirano clienti e hanno decisamente meno appeal, sarà stata digerita lentamente anche dai più scettici, ma è palpabile una voglia di ritorno veloce alla versione storica e quindi una bozza come quella che vi mostriamo renderebbe doppiamente felici gli amanti della tradizione, anche in virtù del ritorno al pantaloncino bianco, che già quest’anno rende oggettivamente più bella la maglia bicolore.

Bianco che in questa proiezione sembra essere total anche su calzettoni, con inserti, colletto e spazi tra le strisce da definire.
Molto interessante il particolare delle strisce pennellate con effetto “brush” che troviamo già sul pallone ufficiale, in un quadro generale in cui, con il dominio del bianco, si può tornare a parlare di “bianconeri” e non di “nerobianchi”.

Nei prossimi mesi avremo sicuramente nuove bozze che stimoleranno ulteriormente la fantasia e il gusto soggettivo dei tifosi juventini.