I 5 allenatori da sogno per i tifosi Juve

di Milena Trecarichi |

real madrid

Il prossimo calcio-mercato sarà strano, a partire dalla collocazione temporale (sarà ancora mercato “estivo”? o si arriverà all’autunno?) e poi alla scarsa liquidità, al ridimensionamento di alcune folle spese e perché no, al ribaltamento di alcune convinzioni e giocatori che sembrano destinati ora a restare o a partire. E per gli allenatori? Siamo sicuri che non ci siano imprevedibili rivoluzioni anche sulla panchina Juventus?

In quel caso, nel prossimo mercato anomalo o tra un anno, quali sono i nomi che uniscono tutti i tifosi Juventus? Allenatore giochista o risultatista? Comandante italiano o generale straniero? Fedele al DNA Juve o rivoluzionario? Già affermato o in rampa di lancio? Scelta di cuore o di testa?

Ecco una shortlist dei 5 allenatori più desiderati dagli juventini:

 1) Zinedine Zidane  

La maggior parte degli juventini sogna il ritorno di Zizou alla casa madre, “alla squadra che lo ha reso un uomo” come ama ripetere. Sentimentalismi a parte, Zizou ha dimostrato di essere oltre che un fuoriclasse come calciatore, un campione della panchina, con 3 Champions di fila con un Real Madrid preso a Gennaio dopo la disastrosa gestione Benitez. Zizou ha un rapporto privilegiato con Cr7 e tutti i calciatori lo vedono come un idolo. È il vero sogno del presidente Agnelli. Chissà se un domani riuscirà a realizzarlo, per la gioia dei tifosi, dei calciatori e di Cr7. Anche perché alla Juve Zidane non ha dato una gioia europea nemmeno da calciatore, e magari, da tecnico…

 2)Pep Guardiola  

Il maestro, secondo molti il migliore. Pep ha cambiato il modo di vedere, intendere, studiare e produrre il calcio. È un esteta che è riuscito nell’ardua impresa di coniugare vittorie e spettacolo, mettendo d’accordo tutti. È il preferito dell’area tecnica juventina. Mai come quest’estate i tifosi juventini sono stati così vicini a vederlo alla Continassa. I rumors su di lui non si sono fermati. Vedremo cosa succederà a stagione conclusa, soprattutto visto il ban europeo del City.

 3) Jurgen Klopp 

E’ stato per lungo tempo un pallino del Presidente Agnelli che aveva pensato a lui già ai tempi di Antonio Conte. Jurgen ha avuto una crescita esponenziale dai tempi di Dortmund, riuscendo a colmare qualche integralismo tattico e sedendosi sul trono dei migliori mister d’Europa, con due finali UCL di fila, una vinta e una Premier League triturata. Preso un Liverpool dalle macerie, riportato ai vertici europei, con un’impronta tattica evidente e un mix di ritmo, intensità e verticalità peculiare. Fortemente identitario e anche un trascinatore contagioso, oltre ad eccellenti doti di comunicatori, con conferenze stampa ironiche, profonde e mai banali. Dei 5 rimane il più difficile -forse impossibile- da prendere, perché ora il binomio Kop-Klopp è indissolubile, ma un domani, chissà…

 4)Andrea Pirlo  

E ora, qualcosa di completamente diverso. Una parte della tifoseria sogna di costruirsi in casa il nuovo mister che può segnare un’epoca. Un architetto geniale e un leader silenzioso in campo. Chi meglio di Andrea Pirlo potrebbe ricalcare le orme di Pep al Barça? Un vero e proprio allenatore in campo per gli ex compagni. Prima di vederlo seduto sulla panchina Juve serve un po’ di gavetta, quale migliore trafila quindi della Juventus U23 con rinnovate ambizioni? I tifosi dovranno quindi pazientare ma le aspettative e la curiosità sono alle stelle.

 5)Paolo Montero  

Ebbene sì, Montero è tra i calciatori più amati di sempre dai tifosi, juventinità fatta difensore e uomo. Da un paio di anni ha intrapreso la carriera di allenatore, in molti sognano di vederlo allenare un giorno la Juve. In questo caso però è il cuore a parlare e la sensazione che Montero abbia carisma, esperienza da spogliatoio e capacità di trascinare i suoi già da fuoriclasse. Anche in questo caso la curiosità è pazzesca: la Juventus di Montero con la garra uruguagia farebbe sognare già all’uscita dagli spogliatoi.


JUVENTIBUS LIVE