22 dicembre 2014: Juventus-Napoli 7-8

di Davide Terruzzi |

Tre giorni a Natale. Doha, Jassim Bin Hamad Stadium, 15 mila spettatori. Si gioca la Supercoppa 2014 tra Juventus e Napoli. Dopo nemmeno cinque minuti passano in vantaggio bianconeri: indecisione tra Albiol e Koulibaly, ad approfittarne il solito Tevez che davanti a Rafael non perdona. Strada subito in discesa? No, perché la formazione di Allegri cala fisicamente: Hamsik colpisce il palo in due occasioni ma poi ci pensa Higuain. Minuto 68′: palla persa da Vidal, ripartenza di De Guzman bravo a superare Pereyra prima e Bonucci poi, cross a pescare il centravanti argentino solo in area. Calano i ritmi, la stanchezza si fa sentire. La Juve prova con Vidal e Tevez a portare a Torino la Supercoppa ma si va ai supplementari. Ora sono gli juventini a stare meglio e sfiorano più volte il vantaggio, finché non ci pensa ancora una volta Tevez: numero tecnico incredibile di Pogba, una giocata nello stretto che gli permette di rompere il raddoppio per poi servire l’Apache; una finta di corpo per ingannare Koulibaly, la palla scorre, tiro dal limite e gol. Due a uno: mancano 15 minuti. Buffon salva una volta ma nulla può sulla conclusione da distanza ravvicinata di Higuain: si è di nuovo in parità. Si va ai rigori. E qui inizia un’altra partita, surreale a tratti. Sbagliano subito Jorginho e Tevez, poi segnano tutti e si va a oltranza. Buffon para su Mertens, la Juve ha l’occasione per vincere ma il rigore di Chiellini è tra i peggiori immaginabili. Tocca a Callejon: il capitano juventino blocca ancora. Altra chanche per i bianconeri: va Pereyra, conclusione alta. Il Napoli segna con Koulibaly, va Padoin: Rafael respinge il  tiro. Il Napoli conquista la Supercoppa, la Juventus spreca quattro volte il vantaggio e torna a Torino con l’amaro in bocca.

Juventus vs Napoli 2-2 ( 5-6 ) All Goals… di enteritament