Home Opinioni Onore a Zio Evra 2014/16: il campo, le parole e la persona
Onore a Zio Evra 2014/16: il campo, le parole e la persona

Onore a Zio Evra 2014/16: il campo, le parole e la persona

50

Non sappiamo se Allegri ha fatto quel che fece due anni e mezzo fa Van Gaal: chiamare Evra per convincerlo, per tentare la trattenuta. All’epoca dell’addio ai Red Devils, Patrice è corteggiato anche dall’Inter, in barba ai media che gli destinavano “ex giocatore” e “rincalzo” a più non posso; viene da due stagioni nel suo Manchester United con 87 gare all’attivo e 88’ minuti medi in campo per ogni gettone di presenza, nella seconda delle due stagioni è ancora il primo difensore della squadra per recuperi palla. Più titolare di così… Tanto da meritarsi appieno dal club il bonus fedeltà di due milioni di euro, a fronte di otto anni di onorato servizio.

Fatto il cappello, vado sul personale.

Quando penso a Evra, il primo attributo che balena è avveduto. Paradossale per tutti quelli che gli danno del fesso quando a 17 anni sceglie Marsala (27 presenze e 6 reti in una stagione) e la Serie C invece dello stage al nobile Torino.

 

La migliore sensazione provata
da quando gioco a calcio
è stata la firma
sul primo contratto da professionista

Se Patrice Evra sbarca a Torino, molto del merito pare sia di Antonio Conte: “Mi volle a tutti i costi”. Conte, che dopo pochi giorni scappa dal ritiro per far posto ad Allegri. Finisce comunque nel pezzo di Tuttosport: dopo tre mesi di Juve, “Evra non decolla e alla società costa 8 milioni annui… Meglio Padoin”.

A proposito di giornali, il francese è uno dei pochi esempi di calciatore che rilascia interviste franche ed interessanti. Dopo Juve-Monaco, quarti di quella Champions goduta fino alla finale, confessa di aver “percepito molta ansia nei compagni (la squadra sbaglia una montagna di passaggi)”. Arriva Berlino e lui non vuole sentire ragioni sul Barcellona imbattibile: “Chi pensa questo, lo dica al mister e stia fuori”.

Dunque, preteso da Conte e innamorato di Allegri. Descrive Max come un tecnico raro, perché capace di inventare sempre qualcosa che fa la differenza. La lode più sperticata fa riferimento al dopo Dortmund: “Tutte le cose che illustrò sul Borussia le ho riviste in campo. Incredibile, non mi era mai capitato con un allenatore”. Lui, che allenatore sarà, Ferguson et orbis dicunt. Sir Alex conosce bene il calciatore e l’uomo: “Sa parlare alle persone, ha carisma nel trasmettere la sua passione agli altri”. Trasporto che a Torino assimila da capitan Buffon: “Vinciamo comunque”; titubava per lo shock post Conte, lui cui era andata malino con Moyes a Manchester.

 

Alla Juve si corre
anche quando si dorme

Assimila bene il nostro, perché uno dei più netti colpi d’orgoglio post Sassuolo (Juve 15ª in classifica) è roba sua. Insomma, ragazzi, normale buttare un campionato così? Con tutto il rispetto per Fiorentina, Inter (in testa in quel momento)…

La seconda stagione è di alto livello, benché il leitmotiv fu, è e sarà il mancato calcio al pallone di Monaco di Baviera. Gli ultimi giorni del 2015 scrissi che Alex Sandro avrebbe dovuto “sopportarlo”, perché Zio Pat performava da ventenne con la saggezza del quarantenne (e aggiunsi che, però, il titolare dell’anno successivo sarebbe stato senz’altro il brasiliano: la parabola era sotto gli occhi di tutti).
Avveduto, ho scritto. E concentrato. E professionista. Qualità ben rappresentate dalle immagini.

Di Evra conservo tante cose belle, quasi esclusivamente quelle belle. E comunque pregne, intrise di significato. Trascendendo dalle cose di campo, non si può dimenticare l’endorsement al calcio italiano: “Chi lo critica, spero venga a giocare qui. In Inghilterra si fa boxe, qui c’è intelligenza e talento”. Come sarà impossibile scordare il suo turbato possesso palla al contempo dell’attentato a Parigi.

La partenza nel mercato di gennaio è un fulmine a ciel sereno: non pronosticabile, non spiegabile se non a posteriori. Sapremo. Per ora viviamo nella coscienza che la sua esibizione 2016/17 non è congrua a quella 2014-16. Ciò non cancella il biennio e la carriera tutta. E la persona, semplicemente meravigliosa.

evra sociale

Giacomo Scutiero Amo la Juventus e scrivere; abitualmente le due cose si abbracciano. Sono per la libertà di espressione, previo conoscere chi e come si esprime.
  • luigi

    La sua prestazione a Doha dice tutto a che livello e`ora. Non importa cosa ha fatto prima, la soceta`non puo garantire sempre un posto anche quando si scade di prestazione (anche se dovuta all’eta`).

    • Cuorejuve

      Perfettamente d’accordo, spero però che la società usi lo stesso atteggiamento anche con gli altri senatori….soprattutto su 1 …la squadra deve essere la priorità!

  • Expo

    Zio Pat é (stato) un degno esponente della “Vecchia Guardia” della Juventus. É sicuramente un importantissimo “uomo spogliatoio” e fondamentale chioccia di Pogba.
    Con la partenza del connazionale, con l’esplosione (pianificata) di Alex Sandro e con la inevitabile decadenza fisica, la sua utilitá in campo é ovviamente diminuita.
    Se lui preferisce continuare a giocare, per il Mondiale o per altre ragioni, ne ha tutti i diritti ed é degno di rispetto.
    Cosí come é rispettabile la Juventus che decida di lasciarlo andare o non si stracci le vesti per trattenerlo.
    In veritá, non vedo u “caso” – la decisione é sua e lui é e sempre sará degno di rispetto.

    • alligator

      Bravo. Finalmente un giudizio ragionevole ed equilibrato che condivido in pieno.

      Che si legge volentieri, particolarmente a fronte di tutti gli altri stronzetti sparasentenze.

      • Luca

        Concordo pienamente, è arrivato un pò in sordina e bollato come “finito”, massacrato dopo il gol preso col Torino ( e resto dell’idea che la maggior parte della colpa fu di Vidal che finse di andare a chiudere) ha sempre tenuto la testa alta e spronato la squadra come pochi (forse Buffon l’unico col suo stesso carisma).
        Senza considerare che fino a poco tempo fa era l’unico in grado di fare una diagonale difensiva decente.

        Chi lo critica si merita l’inda….

  • Taita

    Nulla da dire sulla persona e sulle ambizioni. Purtroppo mi resterà sempre in mente la mancata spazzata a Monaco e la partita di Doha. Secondo me neanche lo scorso anno doveva partire titolare in molte partite soprattutto europee.
    Per il resto solo un grosso “in bocca al lupo”

  • vito cavarretta

    Lo avevo scritto ai tempi della sua acquisizione e non posso che ribadire l’opinione di allora, anche alla luce del divorzio evidentemente traumatico che si sta consumando.
    Un giocatore con la storia di Evrà o come q

    • Michele

      Evra ti è costato 6-8 milioni l anno fornendoti prestazioni pronte all’uso quando ne avevi terribilmente bisogno. 2014-2015 su tutti, ma anche il 2015-2016. Se Sandro ha avuto l’esplosione che ha avuto, sono convinto che tanto merito va anche dato alla mancanza di pressione e continuità di cui ha potuto godere nel momento difficile.

      • vito cavarretta

        E’ un giocatore che ci è costato non meno di 25 milioni in due anni e mezzo e che se ne va a parametro zero, indispettito dal fatto che l’allenatore si è rassegnato all’evidenza dell’abisso di qualità che lo separa da Alex Sandro.
        L’unica circostanza che ne ha valorizzato l’acquisizione è stata la scomparsa agonistica prematura di Asamoah, altrimenti sarebbe stato una spesa folle ed inutile

        • Michele

          Se vuoi inventare i dati per enfatizzare l’argomentazione ed avere ragione sei libero di farlo, se invece vuoi attenerti alla realtà vedrai che evra ci è costato 12.5 milioni in tre anni (2.5mln netti all’anno).

          Ora lasciando stare quelle 5-5 partite che ha giocato quest anno a livelli indegni, se tu pensi a 5 milioni l anno di costo di portarti a casa un terzino dell’affidabilità che ha mostrato evra gli scorsi due anni, prego fai i nomi.

          Ma già il fatto che secondo te Evra potesse essere sostituito da Asamoah in buone condiz mi lascia perplesso. Forse per renderti l’idea posso consigliarti di vedere come bale ha affrontato entrambi, asa nel 13-14 ed evra l’anno successivo. Così con un banale esempio ti rendi conto di cos è un cc adattato a terzino e un terzino puro

          • vito cavarretta

            No, ho preso il dato dell’ingaggio dall’articolo, dove si dice che costava 8 milioni annui. In più Il Manchester ha voluto pagato il cartellino, credo 3,5 milioni di sterline.
            Se consideri che Alex Sandro, pur pagato al massimo della sua valutazione, ci è costato 26 milioni, ti accorgi che si sono sprecati dei gran soldi

          • Lollo

            Evrá prende(va) €2.5M netti annui (lordi ~€5M) per 2.5 anni (fonte Calcio e Finanza —> Gazzetta). Più €1.9M al Man Utd per il trasferimento (secondo transfermarkt). Costo totale per i 2.5 anni di €14.4M.
            Alex Sandro per una ipotetica durata identica sarebbe costato €26M + €5.2*2.5 = €39M quindi quasi il triplo!

          • vito cavarretta

            A lume di naso la cifra più realistica mi sembra quella cui alludeva Tuttosport (normalmente meglio informato sulle cose juventine), anche perchè Evrà era all’epoca titolare del Manchester United, squadra di prima fascia mondiale a livello di emolumenti e quelli che si decurtano gli ingaggi esistono solo nelle narrazioni del geom Galliani

          • Lollo

            Anche per Tuttosport prende €2.5M netti.

          • Michele

            Ma che fonti hai guardato?

          • Uno Qui

            La fonte è il lume del naso…

          • vito cavarretta

            Vedi sopra

          • Michele

            Quando non lavori nell’HR della gestione sportiva della Juventus football club, la fonte è l’unica cosa che conta dell’informazione che hai rispetto alla retribuzione di Evra

          • vito cavarretta

            Mi sono limitato a leggere l’articolo prima di dire la mia e l’articolo parlava di un rendimento insoddisfacente da parte di un giocatore che costava 8 milioni annui.
            Prendo atto che ci sono dei dati diversi ma il mio giudizio sull’operazione rimane comunque inalterato, meglio andare su giocatori futuribili

          • Michele

            Mi hai anticipato, purtroppo ho fatto la pausa cesso troppo tardi. Avevo le tue stesse fonti, che fra l’altro sono reperibilissime

          • Cuorejuve

            Scusa…ma i conti ,ragionando come società, e non come un dipendente, vanno fatti al lordo, quindi i 14,4×2=28,8

          • Simone Marchiori

            14.4 mln comprende già lo stipendio al lordo: stipendio netto (2.5) X fattore di conversione al lordo(2) X n° di anni giocati (2.5)+costo di trasferimento (1.9) = 14.4

          • Cuorejuve

            Ok, scusa avevo inteso ragionassi sul netto!

          • Massimiliano Allegri

            Uno dei pochi giocatori che guadagnava meno di me ….

  • Michele

    Articolo semplicemente perfetto e completo. Complimenti allo scrittore per forma e contenuti

  • Cuorejuve

    Se permettete vorrei dire che bisogna essere realisti, la prestazione di Evra contro Suso (buon giocatore, non fenomeno)è stata indecente, ed è la dimostrazione che non ne ha più !
    Secondo me Allegri (e società) hanno detto ad Evra che non sarà nella lista Champions (fate i conti e vedrete…) , non sarà titolare in campionato, ma entrerà solo per spezzoni di partita o per necessità , di conseguenza lui (bella persona, ma molto presuntuosa…in fondo è francese) non ha gradito e ha chiesto di andarsene!
    Non lo biasimo e rispetto la sua scelta, se va via sarà un bene per lui,(in bocca al lupo),ma soprattutto per la Juve, non possiamo più permetterci di farlo giocare, grazie per quello (poco…o tanto…giudicate voi) che ha dato ed andiamo oltre, non sarà certo un problema!

  • Giovanni

    E’ in netta fase calante da inizio 2016. Pogba mascherava questa situazione sdoppiandosi in contenimento e spinta. Ma partite come la finale di coppa italia (dove fece sembrare calabria un fenomeno) avrebbero già dovuto far suonare più di un campanello d’allarme. L’anno scorso fu semplicemente SCANDALOSO che il titolare fosse lui. Quest’anno era anche insostenibile. Se davvero non gli è stato spiegato più che chiaramente che avrebbe fatto la riserva senza se e ma (ma il CDM ha avuto il “coraggio” di metterlo in coppa lasciando fuori uno dei tre fenomeni che abbiamo in squadra, senza contare che sembra non siano ancora stati capaci di chiarire CHI sono i due titolari senza discussioni in attacco) va distribuito più di un calcio nel deretano (a chi fate voi).

  • Bobby gol

    Se nel calcio esistesse la figura del capitano non giocatore ,come nella Davis,sarebbe perfetto……Purtroppo bisogna anche andare in campo e lì sono dolori.Il giocatore e’,comprensibilmente,in fase calante e,a mio parere,sarebbe stato meglio chiudere l’esperienza juventina lo scorso giugno.Manchera’ l’uomo ma il giocatore non è più adatto a certi palcoscenici

  • gus

    Per me è stato comunque un acquisto azzeccato. Mi resta il dubbio che dietro a quella patina di gentleman si celi una certa presunzione. Se guardiamo ai fatti l’anno scorso ha giocato TUTTE le partite che ha potuto/voluto , neanche male, ma tenendo in panchina un fenomeno(il turnover con Sandro non è esistito, il brasiliano ha giocato solo spezzoni o alcune partite inutili o quando Evra era squalificato/indisposto). Quest’anno credo abbia avuto la garanzia della titolarità in coppa (e già ci sarebbe da ridire…), adesso credo che se ne vada perchè teme di non avere neanche quella garanzia. Non vedo altre ragioni.

  • Telamone

    Purtroppo per lui a calcio non si gioca con le chiacchere. Questo addio sarebbe dovuto arrivare assieme a quello di pirlo. Ci avrebbe risparmiato bestemmie ed anni all’inferno connessi.

    • vito cavarretta

      Bastava non acquistarlo. Ci ha messo 3-4 mesi ad ingranare, già lo scorso anno ha usurpato il posto di un giocatore migliore mettendo a frutto la sua influenza senatoriale e quest’anno è stato un pianto

      • Piovra2

        quando è arrivato al suo posto giocava poi peluso eh… upgrade mica da poco

        • vito cavarretta

          Peluso valeva poco, è costato poco e stava in panchina senza fiatare. Evra costa tanto, vale ormai poco e rompe i maroni, un upgrade notevole

  • Emilio Santjago Ramirez

    Ciao a tutti. Mi dovrebbero spiegare perchè quest’estate hanno voluto prolungargli il contratto a tutti i costi. Comunque non mi strappo i capelli per evra, anzi. Un professionista dovrebbe anche capire quando arriva il momento di dire Basta. Vedere lui in campo e Alex Sandro in panchina era una vera e propria bestemmia. CIAOOOO

  • Lele Mosina

    Un paraculo come pochi, con indubbie capacità di comunicazione, arrivato in un Paese che adora quella tipologia di persone e che sovente le promuove a Palazzo Chigi.
    Non facciamo scherzi, hai detto che te ne vai e adieu.

  • Juvehigh

    Era un ex giocatore quando e` arrivato, era ora che capisse che se ne deve andare. Peccato che Marotta non lo abbia capito prima e continui a perseverare come con
    Alves. Sulle fasce ci vogliono giovani, perche` devono correre.

    • Piovra2

      tipo de ceglie

  • Massimiliano Allegri

    Mi mancherà molto Patrice…. ora dovrò rimotivare Licht perché con Sandro a sinistra non posso permettermi di sbilanciare la linea difensiva. La mancata spazzata del pallone contro il Bayern è un po’ colpa mia: predicando calma avevo detto ai giocatori di tenere palla e non farsi prendere da frenesie. Se l’avesse calciata lontano sarebbe stato troppo impulsivo …..

  • magic66

    Vado decisamente contro corrente … Nn mi piace l’uomo Evra’, e nn mi piaceva nemmeno a menchester, e’ uno che “si’ atteggia” veramente troppo, fa’ l’umile ma e’ “troppo pieno di se'” … la storia con Suarez in Premier la dice lunga su quanto sia manipolatore “l’omino” Evra’ … forza juve

    • Piovra2

      mah, a me sembra dica di più su quanto sia stronzo suarez

      • magic66

        Cioe’ il “manipolatore” sarebbe Suarez?? … Suarez e’ un istintivo ed ha pagato per quello, “l’omino” invece si e’ messo a strillare come un bambinetto per accattivarsi il “popolino mediatico ipocrita” della premier … per carita’… opinione personale e’ … forza juve

        • Luca

          Suarez è una merda e la sua carriera lo dimostra

  • Paolo Bellofiore

    L’ ” usato sicuro ” e’ comunque per forza caratterizzato da insidie e rischi.. Evra e’ calato nettamente nel corso del 2015 , data l’età atletica. Niente di strano. Grazie comunque. A Doha , purtroppo. Alex si è fatto male.

  • sturm_und_drang

    A me ha sempre dato l’impressione di un “armiamoci e partite” e, a proposito, non mi dimentico Monaco.
    Non intendo la mancata spazzata (che poteva capitare a chiunque), ma il poco coraggio nell’uscire sugli esterni dalla sua parte, il suo rimanere appiccicato a Bonucci.
    La sua partita a Doha mi ha ricordato quell’atteggiamento.
    La querelle con Suarez mi è parsa parimenti “gonfiata” ad arte, sul campo e successivamente.
    Quello che mi rimane è l’idea che si tratti di un uomo intelligente e anche molto furbo (non sempre in accezione positiva).
    Saluti a tutti.

  • Simone Marchiori

    Grazie di tutto, ma a me sinceramente non garba tanto che un giocatore stipendiato dalla Juventus si metta “in pausa di riflessione”. Ovviamente bisognerebbe consocere bene la situazione e sapere cosa si sono detti lui e Allegri, ma stasera siamo contati dietro, dobbiamo “rischiare” Asa con i suoi noti problemi, alla seconda partita in 3 giorni (credo sia due anni e mezzo che non gioca due partite così ravvicinate). Visto che, giustamente, se n’è elogiata la professionalità e il peso nello spogliatoio, finché sei stipendiato dalla Juventus ti metti, da professionista, a disposizione fino alla tua eventuale cessione. Ieri sera Gabbiadini, seppur con le valigie pronte, ha giocato e pure segnato.

  • alligator

    Se uno ha complessi di inferiorita’ qui guarisce…

  • cbs77

    Nessun rispetto per questo Evra.

  • Michael

    Ma penso che Allegri sia stato il primo a spingere per l’addio di sto cadavere

  • Antonio Frascogna

    Certo ora abbiamo Alex Sandro e ci permettiamo di fare qui gli snob con Evra. Ma quando c’erano De Ceglie, Estigarribia e simili a sinistra non lamentavamo comunque? Evra ha fatto il suo, chi gli da la colpa di Monaco dimentica che la squadra si è fermata nel secondo tempo, che la difesa si beveva tutte le finte di Coman e non saliva mai sui cross, rimanendo schiacciata. Si dimentica di un calciatore che ci ha portato in finale col Barcellona, dandoci credibilità europea.
    Ah ma ora c’è sandro il fenomeno, quindi basta con queste pippe…
    P.s. se non è chiaro so che sandro è un fenomeno, ma quanti ne esistono di terzini a quel livello? Davvero siamo una squadra che può fare a meno di buoni difensori, perché piena di campioni? E chi dice che Dani Alves è un’altra pippa, si guardi con chi gioca ora il Barcellona in difesa a destra e che posizione occupa la squadra in Liga.

  • Rosario

    Ma se voleva rimanere, rimaneva? Se la risposta è si mi vengono i brividi. Peluso se lo mangia.