Home Analisi Verso Juve-Bologna: gli inserimenti di Khedira o Cuadrado per indirizzare il match
Verso Juve-Bologna: gli inserimenti di Khedira o Cuadrado per indirizzare il match

Verso Juve-Bologna: gli inserimenti di Khedira o Cuadrado per indirizzare il match

33

Il Bologna è una delle piccole delusioni di questa stagione. L’anno scorso, quando Donadoni subentrò a Delio Rossi, i rossoblu ebbero una crescita di rendimento impressionante, ottenendo 36 punti nelle restanti 28 giornate: col tecnico precedente, ne avevano fatti appena 6 in 10 gare, tant’è che si temeva di vedere un Bologna seriamente invischiato nella lotta per non retrocedere.

Con Donadoni dall’inizio della stagione, certamente c’erano buone aspettative per l’esito del campionato, ci si augurava di vedere una crescita a 360°. Invece, prima di chiudere l’anno con una vittoria in casa del disastrato Pescara, il Bologna aveva ottenuto 8 punti in 11 match: un solo successo, tra l’altro contro il Palermo.

In estate, la società ha deciso di lavorare soprattutto in prospettiva, investendo sui giovani: per Rizzo e Donsah sono stati spesi 10 milioni, più altri 5 circa per Nagy e Krejci. Inoltre, si poteva già contare su profili come Krafht, Mbaye e Masina, tutti classe ’94. Ebbene, oltre a una classifica non esaltante, è proprio da questi profili che stanno arrivando le delusioni maggiori: per fare degli esempi concreti, Rizzo e Donsah – ossia, gli acquisti più onerosi – sono scesi in campo col contagocce, disputando scampoli di partita. C’è l’oggettiva sensazione che certe scelte di mercato siano state rivedibili, o che comunque non si stia sfruttando il talento a disposizione.

 

PROBLEMI

Come dimostrano gli appena 17 gol realizzati, i problemi del Bologna sono soprattutto in avanti. Si sta parlando di una squadra terribilmente sterile dal punto di vista offensivo, che fa una seria fatica a costruire occasioni da rete. Basti pensare che i rossoblu sono penultimi per tiri effettuati  dentro l’area di rigore. Di contro, la formazione emiliana è addirittura settima per quanto riguarda le conclusioni dalla distanza: certamente in molti frangenti si prova la botta da lontano per mancanza di idee, eppure spesso si vedono situazioni in cui il Bologna avrebbe anche la possibilità della rifinitura, ma nonostante ciò preferisce comunque provare il tiro anche da posizioni proibitive.

bologna-tiro-viviani

I numeri, infatti, sono a dir poco curiosi: i rossoblu sono la squadra del campionato che ha segnato meno da dentro l’area di rigore (9 volte), ma allo stesso tempo sono i leader per le reti realizzate da fuori  (è successo in 8 circostanze). Non a caso, subito dopo Destro, sono i centrocampisti quelli che tirano di più in porta: Viviani, Taider e Dzemaili cercano la porta quasi 2 volte a match ciascuno.

Se finora il Bologna ha segnato poco, è anche perché il proprio puntero non sta trovando la media realizzativa che ci si aspettava. Finora Destro ha timbrato solo 4 volte il cartellino, fallendo in diverse partite decisive occasioni colossali.

bologna-destro-errore

 

In realtà, in questa stagione è anche avvenuto uno spartiacque negativo per il Bologna: ossia, l’infortunio patito da Simone Verdi sabato 29 ottobre, nei primissimi minuti del match interno contro la Fiorentina. Senza l’ex Milan, il calo è stato totale: nonostante nelle sette gare successive i rossoblu abbiano affrontato formazioni oltremodo abbordabili come Empoli, Palermo e Pescara, la media punti è calata dello 0.3. Inoltre, il Bologna non ha praticamente più segnato, trovando la via delle rete solo con le disastrate Pescara e Palermo, probabilmente le peggiori squadre del campionato.

Verdi era davvero il principale regista offensivo dei suoi, come dimostrano i molti più palloni toccati rispetto ai compagni di reparto e la leadership nei key passes. Per quanto non sia propriamente un fenomeno né nel dribbling né nel condurre per fasi prolungate la palla al piede, la sua presenza consentiva comunque la possibilità di effettuare transizioni abbastanza efficaci. E’ per distacco il giocatore con più estro e fantasia della rosa, come quando si abbassa e in fasi apparentemente bloccate della gara riesce a verticalizzare tanto rapidamente quanto brillantemente. Inoltre, prima di infortunarsi, aveva già trovato per ben 4 volte il gol, con perle di pregevole fattura.

Pure senza Verdi, il lancio/cross improvviso per il centravanti è una soluzione che continua a venire usata. Soprattutto da parte di Viviani (che in ogni gara è sempre in ballotaggio con Nagy, nonostante la superiorità nell’impostare la manovra): contro l’Empoli – nella gif poco sopra -, Destro ha sbagliato la mira. Cosa che però non è avvenuta contro il Palermo.

 

RICETTA

Alle difficoltà in attacco, si unisce una fase difensiva non certo impeccabile. Molte le problematiche, tra cui certi rendimenti individuali ben al di sotto delle aspettative. Masina non sta minimamente dando continuità alle prestazioni positive della stagione passata, mentre Gastaldello ha avuto un vero e proprio crollo, commettendo svarioni a ripetizione.

 

Per quanto la retroguardia non sempre sia protetta a dovere e, più in generale, vada in difficoltà nell’uno contro uno, bisogna ammettere che manifesta grossi limiti nel contrastare la verticalizzazione e il passaggio filtrante dall’avversario. Sia che avvengano dalla propria metà campo, sia che provengano addirittura da quella rivale. C’è una cronica incapacità nel marcare l’avversario e nel seguire gli inserimenti senza palla.

 

 

Addirittura, lo stesso lancio lungo dalle retrovie può rivelarsi decisivo. Qui Gastaldello ha compromesso la gara con la Fiorentina.

bologna-lancio

 

Inoltre, proprio come reparto, la difesa bolognese si fa spesso attrarre eccessivamente dal pallone, stringendosi troppo e concedendo quindi grosso spazio per l’allargamento del gioco.

 

Come si può vedere, si sta parlando di situazioni che la Juventus può sfruttare nel migliore dei modi. Non sarà importante la percentuale del possesso, bensì la rapidità della manovra, i movimenti senza palla (!) e lo sfruttamento dell’ampiezza del campo. Bonucci sarebbe stata una valida risorsa per i suoi lanci a spaccare l’avversario, ma la visione di gioco di Pjanic può mettere in crisi la fase difensiva felsinea. Gli inserimenti degli interni saranno importanti, e un Khedira versione avvio di campionato può costituire una delle chiavi principali. In ogni caso, per le già citate tendenze del Bologna nel chiudersi verso il centro dell’area, Allegri dovrà cercare di sfruttare nel migliore dei modi anche le catene laterali.

Jacopo Azzolini Juventino torinese. Da sempre cerco di capire se è il calcio ad essere metafora della vita o se invece è l'esatto contrario. Dopo il pallone, le mie principali passioni sono cinema, serie TV e musica Hip Hop. Il motto più bello? "La vittoria più importante è sempre la prossima".
  • brazzo77

    Per domani si parla di 4312 con Evrà e Lichtsteiner terzini. Ecco in una partita così non capisco perché non possa giocare un Mattiello. Sono contrario alla difesa a 4 con quei terzini che se hanno sofferto contro il Milan possono soffrire contro chiunque. Ma quello che voglio sottolineare è che in una partita come quella di domani un Mattiello deve giocare.

    • Jacopo Diego Azzolini

      Io pensa che domani proverei anche Cuadrado terzino (come il titolo suggerisce) 🙂

      • brazzo77

        Ma tra i due il punto più debole è a sx. Piuttosto mi giocherei Cuadrado variabile impazzita nel rombo con Marchisio Rincon e Pjanic trequartista. Ma il vero problema di Allegri è che fa le formazioni con chi non può lasciare fuori e non con chi potrebbe o dovrebbe giocare. Un saluto

        • Omni Wolfein

          Cuadrado non deve giocare titolare. Non rende quanto dovrebbe in quel caso. Quando lo capirete che è uno da mettere nei minuti finali?

          • adriano isoardi

            Allora bisognerebbe dargli mezzo stipendio, o anche meno 🙂

          • Omni Wolfein

            quello non si può fare a quanto pare. Resta il fatto che per come è non lo vedo titolare, non ha la testa adatta per restare in campo 60 minuti o più. Funziona quando serve, ovvero quando la tattica non porta a nulla e l’anarchia si rivela più utile, come è stato con il Lione

          • adriano isoardi

            Sono d’accordo.

          • brazzo77

            Infatti insieme a Morata era l’unico ad avere capacità di break contro il Bayern. Mi son convinto quando lo ho visto entrare l’ultima partita che era sfasato. Un saluto

          • Omni Wolfein

            una delle poche partite da titolare se non l’unica dove ha giocato bene. Un caso raro e fortuito

          • brazzo77

            In questo caso non sono d’accordo. Un saluto

          • Omni Wolfein

            vedi tu, io semplicemente non lo ritengo ne indispensabile ne degno di essere titolare. 9 volte su 10 che gioca dall’inizio combina poco o nulla e sbaglia praticamente ogni decisione

          • brazzo77

            Ci mancherebbe 🙂 sono solo opinioni diverse. In una grande Juve, cin giocatori veloci, con cambio di passo, Cuadrado non giocherebbe. In questa, prima di velocità e di giocatori col cambio di passo, per me deve giocare. Non ne discuto i limiti, metto solo in evidenza l’importanza per me fin dal primo minuto. Un saluto

          • Omni Wolfein

            ma dal primo minuto non la sa sfruttare e non è altrettanto decisivo (tranne rari casi come conl Bayern), è questo il punto

        • Cuorejuve

          Se fosse davvero come dici…il problema sarebbe serio, vuoi dire che Allegri DEVE far giocare Evra e Lich?
          Allora sono tutte bufale quelle che indicano Evra in partenza (io lo spero)…sono comunque daccordo con te quando dici che dovrebbe giocare Mattiello…almeno un tempo….se non ora…quando?
          Come non capisco perché mandare Mandragora in prestito, se si è ripreso dall’infortunio, potrebbe essere utilissimo per far rifiatare Marchisio….possibile che da noi gente del ’92 sia troppo giovane?!

          • brazzo77

            Mi riferisco in generale, al Khedira sempre in campo come al Mandzukic appena possibile. Di sicuro in assenza di Sandro devi mettere Evrà, non puoi fargli passare davanti Mattiello. Un saluto

          • Cuorejuve

            Soprattutto ora che si è rotto il setto nasale….(letto ora) questo ragazzo una gita a Lourdes non gli farebbe male….povero, fortunatamente sarà una “cosa” breve!

          • brazzo77

            Ah ecco una notizia su Mattiello. Almeno sappiamo qualcosa. Allegri ma anche il club hanno il potere di farli sparire. Un saluto

          • cinquemaggio

            Poveretto già è sfigato ci manca solo che lo mandiamo tra i pazzi

  • adriano isoardi

    Sì ma, Jacopo, hai telefonato ad Allegri per spiegargli ‘ste cose? Non si sa mai che rinunci all’improvvisazione, almeno in parte.

    • Massimiliano Allegri

      Si, mi ha chiamato ma non ho capito che intendesse per “inserimenti.” Credo volesse chiamare Conte ma ha sbagliato prefisso

  • Michele

    Giusto continuare con il 4312, con almeno uno dei due terzini asa-cuadrado. Licht ed Evra insieme sono un fardello troppo grosso.

    Se dovesse uscire Evra, io terrei asa come vice sandro ed eventualmente, se recuperasse, mattiello.

    Prendere mezzi giocatori che in sei mesi si rivelano inutili e poi rimangono sul groppone per 4 anni è privo di senso. Ormai abbiamo raggiunto uno status tale per cui è difficile far parte di questa rosa. Se dobbiamo prendere dei mediocri, tanto vale usare gente che già abbiamo in casa

  • Giovanni

    Il migliore del Bologna sembra essere l’ala destra. Farlo giocare contro il simulacro di evra o il ricordo di asamoah suona di suicidio annunciato.
    Senza contare che l’apporto in spinta dei due è risibile, con asa recordman dei passaggi indietro e evra sempre meno veloce di qualunque oppositore.
    Dall’altra parte licht farà meno danni in fase difensiva (anche se la sua cazzata a partita la piazza sempre), ma davanti si pesterà i piedi con dybala e fornirà i soliti sgorbi.
    Difesa a 3 con barza, rugani, chiellini
    Marchisio e khedira (rincon) centrali con ai lati cuadrado e sturaro (o rincon).
    Pjanic (ce tocca)
    Dybala e higuain
    Se poi ci fossero le palle, pjaca al posto di pjanic, rincon e non khedira

  • valem

    Solo un blog di denuncia può salvare la Juventus vs la censura
    Il piano della proprietà casa agnelli elkann era fin dall’inizio quello di rendere la Juve un club di medio livello europeo (ossia, che non necessiti di forti investimenti iniziali per mettere in moto il volano economico, come invece hanno fatto quasi tutte le prime dieci a livello di fatturato negli ultimi 10 anni).Visto che sono incompetenti hanno messo una fila di incompetenti alla guida del club che va da cobollli/blanc/secco a marotta.
    Una società davvero AMBIZIOSA e competitiva non cede prima Coman e poi Pogba.

    approfondire su exorelkannout.blogspot.it

    Prima che arrivassero Elkann e A.Agnelli la Juventus aveva le stesse Champions e gli stessi ricavi del Barcellona che ha appena firmato una partnership che la vedrà introitare 155 milioni l’anno dallo sponsor Nike. Il Barcellona arriverà presto a 1 miliardo di euro di ricavi annui(col nuovo NouCamp), la Juve a stento arriverà a 400 milioni escluse le plusvalenze e sarà IMPOSSIBILE COMPETERE con il Barcellona,il Real,Atl.Madrid, il Bayern e i club inglesi. per la Champions, perchè lo Juventus stadium è LO STADIO PIU’ PICCOLO, MENO MODERNO E MENO REDDITIZIO D’EUROPA, tra i topclub.

    • Jacopo Diego Azzolini

      Son felice ti sia piaciuta la mia analisi

  • Paolo Bellofiore

    Mattiello e’ di nuovo ko. Fine delle discussioni. Comunque speriamo che recuperi presto …anche e soprattutto in fortuna.!!

    • Crazyforjuve

      Ricaduta o altro?

      • Paolo Bellofiore

        Altro.Frattura ossa nasali con necessità di intervento chirurgico. E’ davvero sfortunato.

  • Juvehigh

    Evra non convocato. quindi va via. finalmente. Il problema e` che abbiamo un terzino sinistro e poi il nulla. Lich escluso dalla lista Champions, avanti con gli anni, ha rotto con la societa` e voleva andare all` Inda, adesso si parla di rinnovare. Alves che gioca da solo e adesso e` in infermeria. La programmazione dov`e`? Il sostituto di Sandro e` Asa, sperando che recuperi un po` del suo essere giocatore e non sia perso per sempre. Altra alternativa Chiellini, cosi` gioca Rugani al, centro. Domani, purtroppo si insiste su Pjanic, mentre quelli che dovrebbero giocare sono Cuadrado (non terzino) o Pjaca.

  • Paolo Bellofiore

    Attendo con curiosità la formazione di domani sera, dato che mancheranno sia Alex Sandro che Evra. A occhio dovrebbe giocare Asamoah…se sta bene…..

  • Giovanni

    Finalmente (in fondo con soli 8 mesi di ritardo) sembrerebbero aver capito che evra non è più un calciatore (se poi va da un’altra parte e fa bene: tanto meglio per lui e per noi).
    Speriamo che adesso bastino 6 mesi per capire che anche lichtsteiner avrebbe un grande futuro da un’altra parte.
    Nel frattempo difesa a 3 (asamoah terzino a 4 sarebbe un’assurdità anche se fosse almeno parente di quello visto il primo anno), quattro a cc (cuadrado e AS ai lati) 21 (di cui nessuno è mandzukic se non a subentrare come 1in caso di catastrofe o risultato acquisito; di cui uno sarebbe pjaca se il CDM fosse un allenatore das top club)

  • Massimiliano Allegri

    Caro Azzolini, vorrei anche io sfruttare gli inserimenti dei centrocampisti ma con tutti gli impegni è difficile trovare il tempo di spiegare i movimenti giusti. Khedira poi non capisce ancora bene l’Italiano e Pjanic non lo volevo neppure …..

    • Jacopo Diego Azzolini

      Salve mister, ritengo che stavolta Lei mi abbia abbastanza ascoltato, soprattutto per quanto riguarda lo sfruttare la capacità di Pjanic di verticalizzare e, di conseguenza, cogliere impreparata la scarsa capacità in marcatura della retroguardia bolognese. Inoltre, soprattutto all’inizio, Khedira si era mosso bene.
      La ammiro molto, a presto

      • Massimiliano Allegri

        Non me ne ero accorto…. grazie. Effettivamente il primo gol é arrivato proprio cosí…. non so peró se sia perché Higuain finalmente da unico centravanti poteva dettare la profonditá secondo i suoi tempi…. (spero che Mandzukic non mi legga o sono guai). Mi dispiace Caro Azzolini per Cuadrado, ma con giá Buffon fuori e Evra ormai in partenza (purtroppo) non potevo rischiare su quella corsia.