Leon Goretzka – Scheda Scouting

Nel bel mezzo della regione della Ruhr, in Germania, sorge una cittadina da meno di trecento mila anime, diventata “importante” grazie ai giacimenti di carbone ed alla produzione di armi fino alla metà del ventesimo secolo. In seguito alla crisi post guerra, da buoni tedeschi, gli abitanti di Gelsenkirchen decisero di reinventarsi e rendere la propria cittadina un polo di riferimento per lo sviluppo dell’energia solare e la sostenibilità ambientale. Lo Schalke 04, in quanto più rappresentativa squadra locale, racchiude perfettamente in sé sia la costanza e l’instancabilità ataviche dei minatori (soprannome del club) che i “nuovi” principi verdi dell’ambiente circostante. Si tratta infatti del più florido vivaio calcistico tedesco dell’ultimo decennio, capace di produrre e/o lanciare nomi come Neuer, Ozil, Howedes, Draxler, Sané, Meyer, Matip e Goretzka. Ed è proprio quest’ultimo, in scadenza di contratto 2018, che ha catturato la nostra attenzione.

 

 NOTE SUL FISICO 

 

Embed from Getty Images

 

189 centimetri per circa 76kg di peso, fisico molto snello e slanciato. Spalle appuntite, postura eretta (leggermente ingobbita solo durante la corsa). Arti lunghi e affusolati. Muscolatura non troppo sviluppata. Non è la descrizione di un portiere o difensore centrale, ma il profilo anatomico del nostro Leon: centrocampista centrale dominante nei duelli aerei, affidabilissimo negli intercetti ed abbastanza creativo (e pulito) nei tackle, che grazie alle sue agilità, rapidità e resistenza riesce a coprire ampie porzioni di campo e a farsi trovare pronto e reattivo anche nelle battute finali della partita; si disimpegna bene anche in situazioni di campo aperto grazie ad una conduzione di palla abbastanza fluida e ad un incedere sicuro ed agile nonostante la stazza imponente.

 

Gigante agile che arpiona pensando già alla costruzione.

 

 PUNTI DI FORZA 

 

Se il profilo atletico ci suggerisce e dimostra eccellenza dal punto di vista difensivo, quello tecnico integra il contributo offensivo: Leon è dotato di un piede destro particolarmente sensibile, non solo semplicemente “pulito” per quanto riguarda le giocate in manovra di costruzione, ma anche sufficientemente educato da diventare un fattore nella metà campo avversaria, tanto da venire impiegato abbastanza frequentemente persino da trequartista.

 

Piede educato, appunto.

 

Grazie ad un ottimo senso dello spazio e una sviluppata competenza per i tempi di gioco, riesce spesso ad inserirsi a fari spenti e/o accompagnare l’azione offensiva da vicino.

Inserimento tipo.

La sua produzione offensiva resta tuttavia marginale rispetto a quanto apporta alla squadra con i suoi valori associativi in fase di sviluppo del gioco: le sue doti migliori sono la protezione della palla, la capacità di districarsi nello stretto, il farsi trovare costantemente come riferimento, la precisione nella circolazione anche in passaggi di media e lunga gittata.

Insomma, il profilo di uno di quei calciatori che, sebbene duttili e dinamici, rendono maggiormente se impiegati lungo il corridoio centrale. Per quanto efficace ed ordinato anche nell’adattabilità da mezz’ala, non è ideale per lui finire lungo le corsie esterne, né vi rende particolamente bene.

Heatmap stagionale. Ci ricorda un po’ qualcuno, no?

Da segnalare una più che discreta botta dalla distanza.

 

 DEBOLEZZE 

 

Non ama particolarmente finire lungo le corsie esterne, dicevamo. Difatti, non possiede una tecnica di calcio adeguata per produrre cross pericolosi o lo scatto bruciante a ridosso della riga laterale per “creare la giocata” defilata. Per il resto, Goretzka non ha debolezze significative. Da segnalare una cartella clinica non pulitissima, anche se priva di infortuni preoccupanti

 

Fonte: Transfermarkt.it

 

 JUVENTUS (?) 

 

L’assenza di parametri zero importanti nella scorsa sessione di mercato ha fatto sì che non arrivasse l’ennesimo colpo di questo tipo targato Marotta e Paratici, in compenso, tra le varie star (o aspiranti tali) in scadenza nel giugno 2018 vi è anche il nostro interessato, situazione che ha già mosso ovviamente l’interesse di diverse big europee, anche di chi non ha certo apparentemente problemi nel reparto mediano come il Bayern, che logicamente freme per accaparrarsi l’ennesimo talento tedesco e consolidare il blocco per le prossime generazioni.

Goretzka, oltre ad essere un prospetto dal sicuro avvenire, possiede il physique du rôle per occupare uno slot nella rosa juventina e ben si sposa con le caratteristiche tecniche ricercate negli ultimi mercati dalla dirigenza. Abile in coppia sia da regista che da spalla, si adatterebbe facilmente a qualsiasi partner tra Matuidi, Bentancur, Pjanic e Marchisio, ragionando su un ipotetico fine ciclo per Sami Khedira dopo il mondiale.

Potrebbe verosimilmente essere il nome giusto per convincere Allegri a tornare al suo antico dogma del centrocampo a 3, a patto di venire impiegato da mediano centrale o da mezz’ala con mansioni quasi esclusivamente rivolte alle zone intermedie, con un terzino di spinta alle spalle ed un’ala o una mezzapunta che sappia dare ampiezza davanti.

 

 ADVANCED STATS 

 

Clicca sull’immagine per ingrandire

GSN INDEX è un indice valutativo composto da 4 diverse categorie di rating:

Striscia Blu: SRC (Soccer Related Characteristics). Range 0-100. Valutazioni tecniche, tattiche e mentali essenziali in un giocatore. Sulla stessa riga sono indicate la posizione attuale del calciatore e quella potenziale futura, calcolata tenendo conto di molteplici fattori, ad esempio la qualità degli allenatori e dell’educazione calcistica ricevuta, l’esperienza internazionale, etc.

Striscia Verde: +/- Performance. Range 0-100. Valore basato sulle performance in campo, calcolato tenendo conto di 150 diversi fattori di gioco, tra i quali anche le modernissime Advanced Stats (come gli Expected Goals).

Striscia Gialla/Arancione: Level of Play. Range 0-100. Analisi aggiornata di ogni match giocato in carriera, tenendo conto dell’età e dei minuti effettivi. Ogni match ha un peso differente a seconda dell’importanza dello stesso (ad esempio, la finale CL vale 20).

Striscia Rossa: GSN INDEX. Range 0-100. Indice complessivo dei fattori precedentemente indicati, potenziale incluso.