Perché sviolino al presidente Agnelli

Questa non è una sviolinata verso il presidente della mia squadra del cuore solo perché in occasione dell’ultima cena natalizia alla presenza di giocatori, staff tecnico e dirigenziale e proprietà ha usato le parole che ogni tifoso vorrebbe che il suo presidente dicesse riguardo gli avversari e l’ambiente antijuve. No. Questa non è neanche una sviolinata perché in questi cinque anni mi ha fatto godere come un riccio per la serie di vittorie che stiamo avendo (certo, non lo nascondo, questa è una componente da non poter sottovalutare). No.

Questa è una sviolinata perché il presidente della mia squadra del cuore in questi anni di sua presidenza mi ha ridato non l’orgoglio (quello ci sarà sempre) ma la “superbia” (notare bene le virgolette) di tifare per il club più forte d’Italia dal punto di vista tecnico, economico, progettuale, politico e amministrativo.

E’ una sviolinata perché il presidente della mia squadra del cuore ha preso il timone non quando la navigazione procedeva tranquilla e sicura ma quando due tempeste di dimensioni colossali (prima giuridica poi di gestione) si erano abbattute sul club da me amato.

E’ una sviolinata perché partendo proprio da quella situazione disastrosa siamo arrivati a quello che siamo oggi.

E’ una sviolinata perché il presidente della mia squadra del cuore ha sempre ribadito con orgoglio che quei due scudetti tolti per quella che tutti noi conosciamo come “Farsopoli” sono nostri e rimarranno SEMPRE nostri perché VINTI SUL CAMPO. (tralasciando volutamente le questioni risarcitorie ancora pendenti).

E’ una sviolinata perché il presidente della mia squadra del cuore ha portato a termine per primo il progetto di uno stadio di proprietà.

E’ una sviolinata perché il presidente della mia squadra del cuore ha creato un Museo dedicato alla Juve all’interno dello Stadium come i grandi club europei

E’ una sviolinata perché il presidente della mia squadra del cuore ha creato un Centro medico all’avanguardia totalmente autogestito come i grandi club europei.

E’ una sviolinata perché il presidente della mia squadra del cuore ha portato avanti un progetto di qualificazione di un’area (quella della ex Continassa) che porterà alla creazione di un polo unico in Italia e raro in Europa dove ci sarà tutto quello che attiene al Mondo Juve (polo amministrativo, sportivo, economico e ricettivo)

E’ una sviolinata perché il presidente della mia squadra del cuore ha portato avanti una strategia di marketing che sta portando evidenti frutti.

E’ una sviolinata perché il presidente della mia squadra del cuore è entrato con discrezione ma con peso sempre più crescente nelle decisioni politiche riguardanti i processi di nuovi format delle Coppe europee pensando non all’orticello di casa sua ma all’intero movimento calcistico italiano perché se non si cresce tutti non si può crescere neanche nel particolare.

E’ una sviolinata perché il presidente della mia squadra del cuore non parla sempre, spesso a vanvera, a caldo dopo una partita, dicendo le cose che direbbe qualsiasi tifoso il lunedì al Bar ma parla quando DEVE parlare. E parla di politica sportiva, innovazione, progetti tecnici. Quello che OGNI presidente di un TOP CLUB europeo fa.

E’ una sviolinata perchè il presidente della mia squadra del cuore si è circondato di uno staff dirigenziale dalle professionalità indiscusse in cui ognuno sa qual è il proprio ruolo.

E’ una sviolinata perché il presidente della mia squadra del cuore SO già che riuscirà a raggiungere gli obiettivi (e non mi riferisco a quelli sportivi) che in alcuni casi già ha manifestato (come la creazione di seconde squadre).

E’ una sviolinata perché il presidente della mia squadra del cuore ha fatto sì che oggi i principali calciatori, dirigenti e allenatori europei parlano della Juve come uno dei club più temuti (sul campo) e rispettati (come dirigenza) AL MONDO. Indipendentemente dai risultati sportivi.

Ecco perché ho fatto questa sviolinata al MIO (nostro) presidente Andrea Agnelli. Certo, se poi mi dice anche che l’unico obiettivo dei nostri avversari è non far vincere la Juve e che noi dobbiamo puntare a Scudetto e Champions (e ci riesce!) allora la sviolinata diventa UN’ODE.

Giorgio C. Mascione

@GiorgioCMascion