#jvtbClip Juve-Empoli 2-0: Alex Sandro e la NASA

Può essere quasi accostata ad una nota proposizione umana, ma lo snodo, il disfare, il dipanare, lo sgarbugliare sempre e comunque…Queste robe, no, non sono appannaggio di noi terrestri.

 

Seppure la palla è ancora a un metro abbondante dal destinatario, il nostro UFO ha già “divinato” che tipo di ricezione avverrà: accorcia, “turnica” adoperando schiena e braccia a mo’ di scudo e semplifica verso Buffon.

 

Non è ancora primavera, non è ancora tempo di calori; c’è però un ventaglio già aperto, color verde e color oro, dalla stecca Dani alla stecca Alex. Stop orientato con palla giunta dopo 40 metri di volo e primo avversario superato? Ok. Sprint e dribbling sul secondo ed ultimo ostacolo in fascia? No. Dunque questi “grigi” possono fallire…Ok.

 

Palla aperta da D.Alves e portata su da lui in fascia, poi 20 secondi di percorso collettivo seguito, studiato, accompagnato. Occupazione d’area da centravanti e cross del 23 (anche lui sopraggiunto, sì); “rolling” e diagonale radente. Easy, ET.

 

Chi è nello status di placidezza anche quando la tempesta è nei pressi, che abito indossa quando il meteo dice sereno e sgombro da qualsi(non)voglia nube? “Come spieghi cos’è la scuola ad un’intelligenza superiore?”.