Germania-Irlanda del Nord: la partita di Khedira

La partita contro l’Irlanda del Nord non era sicuramente una prova complicata per la Germania che ha dominato la gara fin dalle prime battute con una certa semplicità, come si evince dal dato del possesso palla (71% a 29%) e dei tiri (26 a 2 per i tedeschi), aiutata anche dall’atteggiamento passivo dei nord irlandesi.

Di questo atteggiamento ne ha sicuramente tratto vantaggio il nostro Sami Khedira che ha giocato la solita gara intelligente senza dover sudare più di tanto. Una precisione nei passaggi dell’87% (67 su 77) 70 passaggi ricevuti e 7 palloni recuperati sono statistiche che sottolineano la buona prestazione del nostro n.6, sempre al centro del gioco, punto di riferimento per i compagni che sanno di poter sempre contare sul suo sostegno.

Accoppiato con Kross, dei due era quello che più avanzava e quando era il n.8 del Real Madrid ad avanzare era Sami che rimaneva più arretrato in copertura preventiva pronto ad intervenire per conquistare una palla vagante o per contrastare l’avversario di turno.

Inoltre, grazie alla sua fisicità, ha fatto sentire la sua presenza in occasione dei calci piazzati, sfiorando anche il gol del 2-0.

Nel primo tempo Khedira si inserisce in area cercando di sfruttare la deviazione di Muller ma non riesce nel controllo della palla. Il mancato controllo permette a Goetze di trovarsi davanti a McGover senza però riuscire a superarlo.

Anche nella ripresa la musica non cambia e Khedira, oltre a gestire il possesso palla, si inserisce come in questa occasione, andando alla conclusione.

Posizionato sempre in modo corretto ha dato appoggio al compagno in possesso palla, contribuendo allo sviluppo del gioco per lo più con semplici tocchi orizzontali a cambiare il gioco verso il lato opposto del campo contribuendo al tentativo di aprire le maglie difensive avversarie.

b3ccb49d-e39b-4e11-9ea4-59c0e248e3a5

Partita non difficile per Sami ma giocata con la solita autorevolezza, come da parte di tutta la Germania.