Home Opinioni A caldo A CALDO / Juve-Bologna 3-0: solidi alle spalle, liquidi davanti. Come vorrebbe Allegri
A CALDO / Juve-Bologna 3-0: solidi alle spalle, liquidi davanti. Come vorrebbe Allegri

A CALDO / Juve-Bologna 3-0: solidi alle spalle, liquidi davanti. Come vorrebbe Allegri

117

Delle insidie della partita post-pausa natalizia si era letto un po’ ovunque. Un bel miscuglio di verità che sono quasi luoghi comuni o viceversa. Una cosa è certa, però: di squadre in progressiva decomposizione dopo una spaesante delusione all’ultima dell’anno ne è intrisa la storia. Dalla Juve di Del Neri all’ultima Inter di Mancini il passo è breve, quando non c’è qualcosa di davvero buono alle spalle. E non è dalle sole individualità che si può ripartire.
Così, contro un Bologna che sapeva come fare (a detta loro), Allegri ha fatto ciò che la Juve richiede: proseguire il lavoro sulla linea della continuità, puntando sul doppio binario delle vecchie e necessarie certezze di squadra (vedi la cerniera Lichtsteiner-Barzagli con Khedira davanti a loro) e quelle intraviste dal tecnico cammin facendo (Pjanic svincolato dai movimenti tattici del centrocampo a tre, quindi protetto, quindi libero di muoversi da regista/fantasista a tutto campo, anche se con quel suo passetto corto). Infine, ed è il dippiù della serata, Asamoah terzino e Sturaro mastino. Una catena lontana dagli immaginari delle grandi lezioni di calcio. Non è quella la missione. Non ancora.
Insomma, solidità alle spalle del calcio liquido che Allegri predica dalla cintola in su. Si sono paradossalmente visti meno tocchi individuali e più giocate di prima, la palla che va veloce quando la testa va veloce, anche nella serata no di Dybala.
E’ il movimento nel breve, felino, che chiama (il vero marchio di fabbrica di Higuain, a metà strada nei 30 gol stagionali pronosticati, sfiancandosi meno e sfiancandoli di più); è il colpo d’occhio di qualcuno che risponde, questa volta Pjanic, progressivamente sostituito da un Khedira che viaggia meglio centralmente piuttosto che aprendosi da ala tattica.

E’ la corsa lunga di Sturaro che chiama; è l’undicesimo penalty (su undici calciati) realizzato dalla Joya a dirci che Doha deve a tutti i costi rimanere una parentesi.
E’ un traversone dosato giusto, su un quantitativo giusto che serve farne, non troppi e non pochi; ed è quindi il calcio semplice, la finalizzazione semplice ma ammazzapartite.
Tanto di cosa prometteva l’estate.
Ma siamo ancora in inverno.
E marzo è quasi primavera.
Quasi tutto come vorrebbe Allegri.
Solo che, non possiamo negarlo, lo voleva già a Doha.
Ed è rimasto scottato.
E, pare, qualcuno anche più di lui.

Luca Momblano Ero nato per raccontare le partite, poi la situazione mi è scappata di mano. Fino a arrivare a un'unica certezza: il calcio è una materia semplice, in genere siamo noi commentatori a complicarla. Professione giornalista, anche se la carta non esiste più. Infatti sono (anche) qui...
  • Juvehigh

    Il calcio liquido di allegri, mi piace questa definizione, si tratta solo di definire il colore.Esaltiamo una vittoria contro il nulla gialloblu grazie a Mr 90 milioni. Per fortuna che c` e` lui, quello che e` stato messo in panchina e a fare il centrocampista per far giocare Mandz da prima punta. allegri ne capisce eccome.

    • Luca Fausto Momblano

      Qui nessuno esalta niente. Si cerca di osservare la traduzione delle richieste del mister, spesso lontane dall’espressione della squadra.

      • Juvehigh

        Sara` perche` le richieste del mister non sono condivise?

    • marco poerio

      Il colore?
      Un beige chiaro tendente al verdastro direi.
      Tipo neonato.
      Bisogna mangiarne ancora di pane per diventare “grandi”

  • vito cavarretta

    Quindi siamo tutti d’accordo che l’ideona non era quella di mettere Higuain a centrocampo e farlo lavorare come un ciuco?

    • bonzo79

      io delle ideone di allegri ho le palle piene ti dirò

  • angelo pegli

    A meno di una esplosione generale ,magica, di condizione al top ,non abbiamo un centrocampo degno a livello europeo.Pogba e Morata ci rendevano competitivi a livello internazionale,potevano rompere gli assedi partendo palla al piede,avendo tecnica e fisicita’ e anche centimetri in area di rigore.I 3+1 di oggi non fanno ne’ un centrocampo di possesso mediante palleggio,ne’ un centrocampo dinamico.Possono subire e fare delle fiammate di qualita’.Anche dal punto di vista dello spettacolo ne consegue che abbiamo meno da offrire.Pero’ possiamo essere velenosi e colpire a sorpresa.E’ un centrocampicchio, geniale a tratti ma che schierandosi a 4, cioe’ 3+pjanic, vuole farci ma non ci e’.Un conto e’ fare del centrocampo il punto di forza se hai Pirlo Vidal Pogba e Marchisio,con Morata e Tevez davanti,un altro se hai questi 4,di cui quello che sa leggere non sa scrivere,e Dybala e Higuain davanti,che sono meno frecce di Tevez e Morata e non puoi farli partire da lontano.Pero’ la sorte e’ sorte,e puo’ succedere di tutto,ma siamo male assortiti dalla cintola in su.Azzeccare l’inserimento in squadra di Pjaca ci farebbe assomigliare di piu’ a una squadra di calcio logica,e sarebbe magnifico avere pure in panchina un Kean maturo.

    • Juvehigh

      Bell` intervento. Complimenti. La soluzione e` cambiare modulo e avere meno centrocampisti possibili.

      • Luca Fausto Momblano

        Forse meglio 2 che 3. Ma certo meglio 4 che 3. Se a centrocampo si vuole provare ad esaltare Pjanic, il rombo è l’unica soluzione per quanto Dybala continui a scendere anche troppo (proprio quel centrocampo folto dovrebbe permettere all’argentino di dedicarsi meglio ai 30/35 metri finali girando intorno a Higuain: non cercherei di riprodurre il modello Messi).

        • AhcomegiocaPogbailmarziano

          Pjanic si esalta se tocca tanti palloni e se costruisce gioco con gli altri a dare l’uno-due corto e poi a tagliare. Non sono convinto che questo rombo sia il migliore assetto. Pjanic gioca diversamente dagli altri tre e non è forte come Zidane per poter sfidare da solo i centrocampi avversari palla al piede. Lo dico nella maniera più semplice possibile. Lo si percepisce già solo guardando le movenze del giocatore. Zidane era forza fisica di Pogba, agilità di Iniesta, tecnica di Pjanic.

          • marco.v

            Credo la miglior partita Pjanic l’abbia fatta al posto di Kedhira da mezzo destro.

          • brazzo77

            Pjanic il suo lo sta facendo e lo fa ovunque. Assist fantastico ieri. Può anche regista ma con un Vidal davanti. Non son sicuro si esalti da unica forte. È uno che deve ricevere quando è acceso, quando è spento non è male se impara a dare una mano. 90 min son lunghi. Un saluto

          • Luca

            Purtroppo il nostro gioco non prevede l’uno due stretto a centrocampo. Lo dico con sommo dispiacere, perché una mediana che gioca stile barca esalterebbe le doti di pjanic. Un giocatore ottimo per lo stile guardiola.Un po’ meno per lo stile allegri.

        • marco ladu

          Due mediani , Pjanic davanti a loro , Sandro e Cuadrado e palla che esce prima possibile sugli esterni

          • bonzo79

            concordo!!!

          • Taita

            Se la difesa è a 4 chi esce tra Dyba e Higua?

        • brazzo77

          Su questo son d’accordo. A 3 il peggio, a 4 pure Sturaro ha un significato, come lo aveva il primo anno. Poi io per ora resto per 2 anche in funzione del resto della rosa. Un saluto

        • Juvehigh

          Meglio due. Le risorse sono Pjaca e Cuadrado. Combiare la squadra per Pjanic non vale quello che guadagni. Dybala ha fatto il centrocampista lo scorso anno con ottimi risultati. Per me in questo momento Pjanic e Dybala sono due doppioni.

          • AhcomegiocaPogbailmarziano

            e Pjanic sono 7 gol e 6 assist. Trovami un 10 con questi numeri che non sia De Bruyne… Pjanic è un centrocampista, non può mai essere un doppione di Dybala. Dybala è un centravanti. Possiamo scimmiottarlo per le sue doti da punta che vede il gioco, dirottandolo a trequartista, ma non sarà mai un organizzatore di centrocampo. Il meglio lo dà con lo spunto negli ultimi 30 metri. Dybala caso mai è doppione di Higuain nonostante il fisico. Forse è il caso di vedere che abbiamo preso a 32 milioni un grande giocatore, che non rende con continuità per colpa dell’allenatore. Con chi duetta Pjanic a centrocampo? Con Sturaro, Khedira e Marchisio? Si può fare una colpa a Pjanic di non avere percussione palla al piede? A maggior ragione va incastonato bene al centro. La differenza la fa con le geometrie e i duetti.

    • luigi

      Pjaca potrebbe essere la soluzione, e`forte fisicamente, e`veloce, inseriamo lui al posti di Pjamic nel 2 1 in avanti, con Dybala a destra e Pjaca a sinistra.

      • AhcomegiocaPogbailmarziano

        completerei la tua affermazione con Pjanic arretrato. E’ un centrocampista, non un attaccante. Un allenatore capace lo capisce e asseconda il suo modo di giocare.

        • Luca Fausto Momblano

          Cioè stringendo gli uomini sul portatore e non buttandoli fuori come facciamo stabilmente da due anni e mezzo. Nel caso, devi creare spazi col pallone e non senza, accettando un’aggressione più viva da parte dell’avversario (appunto, sul pallone).

          • AhcomegiocaPogbailmarziano

            che poi Allegri chiede tecnica e poi non la sfrutta come si deve. Forse Allegri chiede tecnica perchè non vuole dare un gioco, al contrario mio che chiedo tecnica perchè voglio un gioco.

  • Paolo Bellofiore

    Certo che sarebbe stato davvero un paradosso “sacrificare” Pogba per prendere Higuain e poi far giocare quest’ultimo di copertura a centrocampo. Sembra un’ipotesi assurda , ma , visti i fatti,credo che non lo sia poi tanto. Il tutto mi ricorda la vicenda di Platini, quando la dirigenza dovette imporre al Trap di impostare la squadra sul francese per valorizzarne le qualità e non costringere Michel ad un oscuro lavoro di centrocampo..A volte i Mister sono davvero testardi. Magari Allegri pensava che Gonzalo potesse fare come Tevez. Peraltro il punto cruciale e’ sempre un centrocampo un po’ zoppo e adattato . Ci vorrebbe ,visto che la fase muscolare di tale reparto esiste, qualcosa di meglio al posto del poco dinamico , anche se dotato di una certa classe, Khedira il quale , alle volte, dà l’idea di cercare gloria in avanti ,proprio perché non idoneo a reggere lo stress del centrocampo. Pazza idea….prendiamo Sarri …lui ce l’ha la clausola rescissoria?

    • Omni Wolfein

      Riguardo a Sarri non lo so, ma a fine anno si libera Spalletti che a mio avviso può fare altrettanto bene

      • brazzo77

        Scambio con Allegri ? 🙂

        • Omni Wolfein

          perchè dovremmo scambiare? fuori dalle palle Allegri e Spalletti entra senza problemi, gli scade il contratto

          • brazzo77

            Perché la Roma vorrebbe rinnovare. Potrebbe essere buono per tutti. Un saluto

          • Omni Wolfein

            non hai tutti i torti in fondo. Ma Spalletti ha detto che se non vince se ne va quindi vedo difficile il rinnovo

          • brazzo77

            Ok l’ha detto ma mezzo ritrattato, pure la società. Certo la scelta l’avevamo tra lui Allegri e Mancini. Non sembrava difficile.. un saluto

        • Juvehigh

          Lo vedi veramenti Spalletti alla Juve? Domanda seria. Non ho un` idea precise di lui. In coppa sempre scoppole pazzesche.In campionato bene e poi grandi flessioni.Non pescherei in Italia per la Juve.

          • brazzo77

            Tra Allegri e Spalletti il secondo. Le sue squadre per me giocano. E quando giochi può capitare la scoppola (vedi Guardiola). Altrimenti avanti con Allegri se non vuoi le scoppole. Con lui non le prendi. Un saluto

          • Juvehigh

            Via di mezzo?

          • brazzo77

            Simone Inzaghi

          • Luca

            Tra allegri e spalletti meglio Simeone. Sarebbe il top per una squadra come la Juve. Ha creato una realtà incredibile all’Atlético. Una squadra che tutti hanno paura di affrontare e che può battere chiunque,barca bayern e real compresi. Noi non siamo a quel livello. Siamo una mina vagante,ma soffriamo di complessi di inferiorità importanti. Lui forse potrebbe farceli superare. La rosa cmq parte da una base ottima,in tutti i ruoli.

          • brazzo77

            Non voglio sulla nostra panchina il futuro allenatore dell’Inter. Un saluto

  • adriano isoardi

    Mah, magari capisco poco di calcio, però sicuramente non capisco la storia della difficoltà di riprendere dopo una pausa, più o meno festiva. Insomma, sono giovanotti strapagati che non hanno altro a cui pensare che non sia giocare a pallone. Professionisti, dunque si comportino da tali. Si ricomincia? Bene, che ricomincino da dove avevano lasciato. Che c’è di strano?
    Credo più che sia un comodo alibi che la categoria si è costruita nel tempo, ma non giustificabile in una realtà più responsabile. In tutti gli altri settori dello sport e della vita questo problema non esiste.

    • Giulio Valerio Maggioriano

      Beh insomma stamattina in ufficio è stata dura 😀

      • adriano isoardi

        Ma il tuo però l’hai fatto e scommetto che ti pagano molto meno 😀

    • Luca

      Più che altro può influire il richiamo/consolidamento di preparazione…piú che la sosta in sé.

      • adriano isoardi

        Vero, però ho sempre sentito parlare di concentrazione et similia.

    • Fede

      soprattutto, tutti ritornano dalla sosta insieme (a parte la partita rimandata 🙂 )

  • Emmett Brown

    Sturaro e prezioso tatticamente. Mi costa molto ammetterlo, ma inizio a capire perché allegri non vi rinuncia mai: permette i noti scivolamenti posizionali tra i moduli, oltre a garantire la verve e la sostanza che, ad esempio, ci sono tanto mancate in alcune partite importanti (non) giocate veramente male nella prima metà di stagione.
    Sono sicuro che allegri, per quanto lo si possa a ragion veduta immaginare scricchiolante (a chi è capitato di leggermi sa come la penso), abbia influito notevolmente sul rinnovo di stefanone nostro.
    Anche al netto di tutto ciò, ovvero della sua utilità e del fatto che ogni allenatore ha il diritto di scegliere gli uomini più congeniali all’equilibrio che ha in mente, sfido chiunque a ricordare partite in cui un interno di centrocampo sbaglia almeno 4-5 stop elementari, 6-7 passaggi da muro alla scuola calcio, due occasioni clamorose in cui vanifica inserimenti notevoli, una potenziale in cui Invece di attaccare il pallone per andare a puntare, per paura di sbagliare lo stop (…), la aspetta con tre quattro rimbalzi, se la sistema mentre loro si sono già riorganizzati ben bene, per far partire un cross semplice semplice di interno, impreciso di almeno tre metri.
    Il gioco vAle davvero la candela Luca? Possibile che non si riesca a pensare di trovare un interno sinistro si fisico, si tattico, si da 60 metri, ma un minimo, non dico tanto, un minimo meno anticalcio?
    Gattuso, che pure era giocatore diverso, non sbagliava tutti quegli stop e passaggi di piatto che io ricordi

    • adriano isoardi

      Ma il muro si usa ancora? Considerata la pessima tecnica che si vede in giro, ho i miei dubbi. Si insegna a correre e a fare ostruzionismo, ma a saper trattare la palla sono davvero in pochi. Ci sarà un motivo. C’è un decadimento impressionante di qualità calcistica, tanto che se appena appena uno azzecca tre stop di fila, viene subito considerato il nuovo Pelè, o giù di lì.

      • AhcomegiocaPogbailmarziano

        concordo. Ieri Rincon mi ha esaltato semplicemente non sbagliando cose elementari.

      • Emmett Brown

        Ai miei tempi si usava. Assieme alle sponde triangolari. ;-))

        • adriano isoardi

          Si usava pure insegnare la corretta postura del corpo, ma oggi? Dubito, considerata l’enorme quantità di tiri altissimi a causa del difetto di tenere la schiena troppo all’indietro. Va bene che i palloni sono più leggeri, ma a tutto c’è un limite. Si vedono anche molti attaccanti o pseudo tali, non effettuare mai pallonetti ma sparacchiare a casaccio anche quando il portiere si butta a terra con troppo anticipo. E’ così difficile?

    • Simone Marchiori

      Secondo me Sturaro è tecnicamente superiore a Gattuso (i seppur pochi gol che fino ad oggi è stato in grado di segnare lo testimoniano). Il suo problema grosso e l’eccessiva frenesia con il pallone tra i piedi. Ieri si sono visti diversi errori tecnici elementari da ambo le parti, anche da giocotari più tecnici di Sturaro (cfr Marchiso e Dybala). Non voglio sarrizzarmi ma ero allo stadio, faceva davvero freddo (e chi ha giocato a calcio anche a bassissimi livelli come il sottoscritto sa che il freddo non aiuta la sensibilità del tocco) ed il campo non era in buone condizioni (sia da un punto di vista della regolarità dei rimbalzi sia dell'”aderenza”, tanto che si sono visti diversi giocatori scivolare).

      • Cuorejuve

        Anch’io ero allo stadio…ok il freddo…ma il campo faceva davvero pena… e comunque ho visto scivolare solo Dybala, parecchie volte,Marchisio..non era in serata e Sturaro fa quello che può…in fondo se nasci, con quei piedi non c’è muro che tenga…vedi Chiellini, speriamo in Rincon, mi pare un po’ meglio come tocco di palla….

        • Simone Marchiori

          Anche Asa è scivolato una o due volte….Marchisio ha sbagliato un paio di passaggi di troppo, ma per il resto ha fatto la solita consistente prova di intelligenza, ordine e “ripulitura” dei palloni in mezzo al campo. Per quello che può valere (pochi minuti sul 3-0…) mi è piaciuto molto come è entrato nella partita Rincon.

          • Cuorejuve

            Si Rincon mi pare tosto..mentre ieri sera , avessi potuto, avrei preso a schiaffi Lich…comportamento indecente..pur avendo preso un’ ammonizione eccessiva…non puoi comportarti in quel modo…dopo 10 anni che giochi a certi livelli…

          • adriano isoardi

            Dopo 10 anni che si comporta in quel modo, direi.

          • Cuorejuve

            Si brutto carattere….che Conte riusciva a contenere in qualche modo…ormai sta solo peggiorando, peccato…

          • marco.v

            Obiettivamente ha preso un giallo allucinante….

          • Roberto Frangi

            Ha preso un giallo allucinante, ma guardando l’azione a velocità normale glielo avrei dato anche io.

          • Simone Marchiori

            Io sono di quelli che pensa che ogni giocatore che indossa la maglia della Juve vada sempre sostenuto, ma su Licht, per quanto mi riguarda, sfondi una porta aperta ( e non solo da ieri sera)…

      • Emmett Brown

        Quindi mi stai dicendo quando gioca sturaro fa sempre freddo. Peraltro ti segnalo che a torino temperature miti si vedono difficilmente in inverno.
        Tornando seri, il riferimento a Gattuso non era per metterli a confronto diretto, davo solo voce al mio personale sbigottimento per un giocatore che da quel Juve real e’ addirittura peggiorato, e che personalmente vedo anche molto meno convinto quando deve fare una giocata “tecnica” che non sia prettamente votata alla corsa o alla rottura.

        • Simone Marchiori

          A Torino ci vivo muovendomi quasi solo in bicicletta, quindi penso di conoscerne abbastanza bene il clima..;-). Non ho scritto che Sturaro ha i piedi di Iniesta, ho solo scritto che secondo me è tecnicamente superiore a Gattuso. Poi, avendo tu fatto riferimento a episodi specifici della partita di ieri sera, ho aggiunto un elemento di valutazione (condizioni climatiche e condizoni del terreno). Tutto qua.

      • Marchese di Carabàs

        Mi sto convincendo anch’io di questa cosa. Non ha i piedi come Chiellini, e il famoso episodio dove tocca il pallone senza accorgersene e si volta a cercarlo come quando fingi di lanciare il bastone al cane sembra, a rivederlo, dovuto a un mix di scarsa lucidità (dettata anche dalle rincorse chilometriche che fa in continuazione) e di frenesia (forse dovuta al fatto che non avendo un talento naturale, deve pensare il doppio di un Marchisio per decidere cosa fare del pallone. Ricordiamoci sempre che in serie a anche la partita più lenta è incredibilmente più veloce di qualsiasi torneo di calcio amatoriale).
        Dopo questa difesa di Sturaro va detto che in una squadra che sa come muoversi in campo non dovrebbe essere necessario l’utilizzo di un giocatore così poco dotato, e le capacità fisiche di un Lemina dovrebbero risultare più che sufficienti.

        • Simone Marchiori

          Va anche detto che se Lemina non desse adito a qualche dubbio sulla sua professionalità e sul suo approccio alle partite (vedi ingresso “in ciabatte” a Doha), la garra di Sturaro risluterebbe un po’ meno indispensabile….poi ora Lemina è in Coppa d’Africa e quindi….

          • brazzo77

            Lemina non può fare il ruolo di Sturaro, ossia oscillare tra interno ed esterno. Un saluto

          • Simone Marchiori

            In realtà da interno dx l’ho visto diverse volte scambiarsi la posizione con l’esterno….a Marsiglia ha giocato anche da esterno dx, se non mi sbaglio (oltre cha da centrale difensivo). E’ vero che a Doha ha inziato da interno sx, che non è propriamente la sua posizone, ma non è neanche la poszione naturale di Sturaro (dx naturale e che ha quasi sempre giocato su centro-dx). Il problema di Lemina a Doha non sono stati i movimenti, ma i mancati raddoppi o i “raddoppi” a 5 metri da Suso in aiuto ad Evra. Khedira è un adattato sul centro-sx e non è certo un fulmine di guerra, ma quando ha invertito la posizione con Lemina, Suso si è dato una calmata. Se anche non è la tua poszione, le caviglie a Suso le puoi mordere lo stesso, specie se hai l’esplosività di Lemina. Quindi per me il problema a Doha è stato di atteggiamento del giocatore molto più che tattico. Molti commentatori di questo sito mi ricordano quei genitori per cui la colpa dello scarso rendimento dei figli è sempre dell’insegnante.

          • Paolo

            Lemina a Doha è stato un po’ troppo anarchico e svogliato.
            Ottimo quando veniva affrontato dall’avversario a viso aperto, ma pigro se c’era da rincorrere qualcuno o raddoppiare. Tutto il contrario di una problema tattico, direi.

          • AhcomegiocaPogbailmarziano

            E’ vero. L’insegnante stimola. L’allenatore stimola e motiva. La colpa è sempre dell’allenatore sul piano tattico motivazionale. Sempre. E’ inutile far sceneggiate da cioccolataio dopo. Falle prima. Spiega i piani prima, motiva i panchinari prima. Falli aderire al tuo assurdo progetto (o idea) secondo il quale le partite si vincono negli ultimi 20 minuti.

          • Simone Marchiori

            ….sentenziò Zamparini ;-). Un tantino deresponsabilizzante nei confronti dei calciatori, IMHO.

          • brazzo77

            Mio giudizio. Per me meglio Sturaro sull’esterno. Lemina non mi sembra adatto. A sx poi… Su Lemina non sono tra quelli che scrivono se Allegri se… Mi sembra gli manchi qualcosa. Un saluto

    • marco.v

      Avevamo puntato Matuidi, che è tutto cio’ che dici…E’ andata male.

      • brazzo77

        Non un fenomeno nemmeno lui. A quell’età e a quei costi allora mi tengo Sturaro. Un saluto

    • Lollo

      Marchisio potrebbe essere il sostituto di Sturaro? Perché in tal caso manca un regista…
      Dahoud o chi per lui andrebbe portato a Torino in tal caso.

    • brazzo77

      Gli inserimenti di Sturaro cambierebbero totalmente finale a dx, non è tecnicamente preparato per il lato opposto, è che siamo pieni di interni dx (compreso Pjanic) e il discorso dello scivolamento è impostato a sx (dove c’era un certo Pogba). Un saluto

      • Luca Fausto Momblano

        Interessante questa cosa di Sturaro centrodx.

      • marco ladu

        Sacrosanto

    • Michele

      Li sbagliava anche Gattuso a 23 anni. Il motivo per cui bisogna puntare su Sturaro, è proprio perchè la sua lacuna è la più migliorabile possibile. Per intenderci: i piedi li aggiusti, la personalità molto più difficilmente.

      • AhcomegiocaPogbailmarziano

        Gattuso per quanto lodevole rimane un grande mediano, come Conte, come Bedin, come Bonini, Romeo Benetti… Poi la differenza te la fanno Zidane, Maradona, Platini e così via. Il calcio è uno sport di qualità, destrezza e rapidità. I faticatori servono alle squadre perchè dagli albori la tattica si è sempre più raffinata a scapito della qualità. Ma è sempre calcio e se devo costruire una squadra non posso prescindere dalla centralità degli uomini di qualità.

        • Michele

          Ma infatti in questo momento quelli che stanno rendendo sotto standard e che secondo me penalizzano notevolmente il rendimento globale sono pjanic e dybala unita alla mancanza di Alves. Rendono poco e pesano tanto nell’economia di squadra in non possesso. Invece dovrebbero rendere tanto in possesso e pesare in non.

          Se loro due girano a regime, con alves e sandro sugli esterni, khedira marchisio e sturaro secondo me ci possono stare.

          Ps. Gattuso è stato un lodevole che da titolare inamovibile ha vinto 2 champions 2 scudetti e un mondiale.

  • CICIKOV

    Caro Momblano,
    cosa pensi della formazione di metà secondo tempo? Intendo il 4-4-1-1 con Cuadrado e Sturaro ai lati e Marchisio-Khedira in mezzo… A me sembra uno schieramento da Champions League. E poi , siccome sono uno che considera Pjanic un mezzo pacco , credo sia una soluzione da tenere altamente in considerazione. Magari mettendo Pjaca al posto di Sturaro nelle gare contro formazioni più abbordabili. Pjanic , fosse per me, sarebbe in competizione con uno dei due centali di centrocampo.

    • brazzo77

      Sicuramente si occupa meglio il campo. È un po’ quel falso 442 dell’anno scorso dove Cuadrado scivola anche fino ai difensori (hai visto la chiusura su credo Masina?) e Sturaro stringe/ si allarga. Un Non ci sono alternative ai 2 giocatori però. Un saluto

      • Juvehigh

        Non con questi centrocampisti.

        • brazzo77

          Si occupa meglio a livello di moduli. Ciao high

    • Luca Fausto Momblano

      4411 è da trasferta europea, forse, tra l’altro in situazione dove pensi di poter gestire lo sforzo. Non di più.

      • Juvehigh

        Miglior partita della Juve della scorsa stagione a Monaco col 4411. E nemmeno coi titolari. E non avevamo Pjaca. Pesino Del Neri andrebbe a nozze con questi esterni.

        • Luca

          Avevi Morata…secondo me un top attaccante per il contropiede. Ha un’ottima velocità di base,a cui sommare un dribbling in corsa quasi imprendibile e una partenza bruciante. Col primo passo ti prende due metri e ti lascia sul posto. Per il contropiede é il top. Un attaccante così attualmente non ce l’hai. Pjaca é fortissimo,ma non ha la cattiveria sotto porta dello spagnolo. Per ora. Higuain e Dybala sono attaccanti eccezionali,ma non da contropiede.

      • AhcomegiocaPogbailmarziano

        ho capito quello che vuoi dire. Commento non banale. Ci sta dietro il mondo delle costruzioni delle squadre. La Juve si trova davanti ad un problema: è Juve il 90% delle partite stagionali, quindi deve far la partita, non le lasciano il contropiede sistematico, o quantomeno disputa partite da 50% di possesso, dove c’è equilibrio, anche con Allegri che è nato per partite da 25% di possesso palla nella pratica, seppur nelle idee è Guardioliano. Potesse, contro chiunque…
        Per questo presupposto non può ricercare solo velocità pura. Può far la piccola che tenta di fregare la big praticamente solo contro la Roma e il Napoli in Italia (anche se Sarri e Spalletti sono più bravi di quello che si pensa e rendono di fatto molto difficile il contropiede, a differenza di Garcia e Benitez) e se incontra qualche big in Champions. Per questo impostare una formazione tipo duratura con questa rosa su ali da contropiede vuol dire sottoporsi alla luna delle stesse, all’intermittenza, al rischio di perdere punti in campionato e contro le piccole faticare in coppa.
        Questo è il ragionamento di fondo. Le big risolvono il problema a monte costruendo le rose con grandissime ali d’attacco, che più che ali sembrano trequartisti tecnicamente parlando. Perciò sono forti sia se fanno la partita che se la subiscono.
        Sviluppate le considerazioni Luca ti sollevo un ulteriore spunto; si può obiettare a questa verità di fondo che comunque Pjaca e Cuadrado, anche in una gara dove la Juve deve comandare il gioco, con Dybala e Higuain davanti, ti consentono quei dribbling e quegli spunti che possiamo considerare tattici e non sono propri delle nostre mezzali. Un conto è Pogba Pjaca, ci sta di privilegiare la completezza del francese, un conto è Pjaca Sturaro, ballottaggio evidente per i compiti richiesti a Sturaro. Per come la ragiono preferisco chiedere ad un’ala sacrificio che non ad una mezzala la fase offensiva dell’ala. Sono più potente davanti e dietro presidio comunque la fascia naturalmente senza scalare. Preferisco anche a lunga gittata il 4411 a questo rombo, anche se basterebbe un correttivo per cambiare opinione e raggiungere l’optimum anche in vista dei 90 minuti.

    • Juvehigh

      Ci siamo. Marchisio Khedira al centro ( Khedira vedrebbe il suo senso della posizione esaltato) e Cuadrado e Pjaca sulle ali. Ne` Cuadrado ne` Pjaca sono trequartisti, li vede solo uno che quando va a letto con la moglie la chiama trequartista. Pjanic e` Pjanic, a Roma non pinagono la sua partenza, non lo cercava nessuno a parte la Juve. E` in mezzocampista.

  • Quel grassetto finale dona speranza.

  • AhcomegiocaPogbailmarziano

    comunque troppi problemi in impostazione se schieri 7 difensivi dietro. Mancano Bonucci e Dani Alves che darebbero un po’ di classe in impostazione. Arriveremo prima o poi ad avere la catena di sinistra completamente difensiva (compensata dal talento di Sandro e Asa) e quella di destra tecnica. O si è coerenti oppure si pensa a qualcosa di diverso: l’equilibrio giusto potrebbe essere Marchisio/Barzagli/ Chiellini/Sandro o Asa a sinistra, Alves, Bonucci, Sturaro o Rincon a destra. Se gioca Lichsteiner Alves o Khedira mezzali.

  • luigi

    Credo che ieri per la prima volta, Higuain ha segnato 2 gol su 2 assist dei compagni, Prima mi pare si inventasse lui i gol.

    • marco poerio

      E’ anche una delle prime vote che ha giocato nel suo ruolo…..o no?

      Comunque ha segnato su assist i primi due gol a Torino….

  • Cuorejuve

    Più guardo questa squadra più mi rendo conto che la linea difensiva ha delle regole e degli “schemi” per andare a coprire…il problema è che davanti si gioca a….poi vedete voi che fare….lo ha detto anche Allegri ieri sera a Sky, affermando che i giocatori devono pensare (a secondo delle situazioni) a quale giocata fare…quale sia la migliore, ma lui ne prova qualcuna in allenamento?
    Penso che se provassero qualche giocata (non oso dire schema) anche una “capra” calcisticamente parlando come Sturaro, sbaglierebbe molto meno…i giocatori devono scendere in campo e avere delle idee chiare su cosa fare (e non fare) direi che alla Juve quest’anno non sarebbe cosi difficile…basta imparare a servire Higuain in tutti i modi possibili…non è un sacrilegio dire a gente “non pensante” cosa deve fare, ma è un dovere!

    • adriano isoardi

      E’ evidente che dovrebbe essere così, lo fanno tutti gli allenatori o quasi, ma finché c’è Allegri, scordatelo. In questo senso, pensa un po’ che grosso handicap che abbiamo rispetto alla concorrenza.
      Sempre riguardo a questo, ci vorrebbe uno come Conte (UNO COME, EH!), che sa tirare fuori il meglio da ogni giocatore.
      Non capisco come Allegri possa pensarla così, neanche Nereo Rocco col Padova lo faceva. Bah!

      • Omni Wolfein

        ci vorrebbe uno come Spalletti a mio avviso, guarda cosa è riuscito a tirare fuori da una squadra come la Roma!

        • Luca Fausto Momblano

          Ma ci lamenteremmo per altro. C’est la vie. A meno che tu non sostenga che Spalletti sia un’abitazione categoria sopra Allegri.

          • Omni Wolfein

            dai a Spalletti la nostra squadra e vedi cosa ti tira fuori. Lui di sicuro non avrebbe portato a partite come quelle con Inter e Milan dove si è vista una squadra molle e inesistente

          • Paolo

            Spalletti infatti è stato dominato in lungo e in largo dall’Atalanta.

          • Omni Wolfein

            ma aveva la Roma, non la Juve. La differenza di qualità è enorme

          • Paolo

            Quindi se Spalletti viene dominato dell’Atalanta è perché la sua squadra ha meno qualità della Juventus? Non capisco il ragionamento

          • Omni Wolfein

            quanti giocatori titolari nella Roma lo sarebbero nella Juve? 1 solo. La differenza di qualità tra le nostre squadre è fin troppo evidente, noi giochiamo di merda 9 volte su 10 e vinciamo, la Roma appena è fuori forma non riesce a vincere. A noi manca una cosa sola, il gioco. Spalletti può darcelo eccome e se cominciamo a giocare come si deve ne diamo 3 a chiunque

          • Paolo

            Io questo gran gioco della Roma non l’ho mai visto. Spalletti senza le fughe in contropiede di Salah fatica moltissimo.

          • angelo pegli

            Meglio sbagliare una partita tutti assieme,che meta’ squadra oggi e l’altra meta’ domani. Questo e’ segno di personalita’,a Doha me ne sarei fregato anch’io,ma quando serve davvero vincono.Lo spirito giusto c’e’,e lo sport agonistico non e’ trovare sempre il Bologna di ieri ma gente che picchia.A Doha avevamo solo voglia di confrontarci,,di giocare, non di vincere, e un bel gioco dura poco.Pjanic e’ il nostro Gianni Rivera(ma molto meno autorevole neglii spogliatoi,quindi non titolare fisso),non fa parte del centrocampo anche se ci staziona.Tutto sta a vedere come s’intende con Higuain e Dybala.Ai mondiali di Francia ,dopo l’Austria, mi sembrava che Baggio e Inzaghi fossero nati per giocare insieme, invece poi Maldini fece giocare Del Piero e Moriero.Manco’ la controprova,ma il concetto e’ lo stesso anche ora.Giochera’ forse con pjanic Dybala e Higuain,sperando che tutta la squadra salga di condizione e in paticolare Khedira e marchisio,e magari provera’ ad adattare pjaca mezzala sinistra.Potrebbe anche bastare.,facendo staffette tra khedira e sturaro,tanto con bonucci ,Marchisio e i rientri di pjanic o dybala sulla dorsale,,piu’ che fosforo serve gamba(Sturaro) e magari anche tecnica(Pjaca).

          • AhcomegiocaPogbailmarziano

            per carità. Ho visto una volta lo Zenit qualificarsi con 7 punti in un girone con un pareggio in casa del porto chiuso in area di rigore per 90 minuti. Bravo allenatore, ma niente di superstraordinario. Non ha le idee di Sousa o l’eccellenza del Cholo Simeone.

    • Luca Fausto Momblano

      Solido/Liquido è questo. Chi è meno bravo paga dazio in fase offensiva.

      • adriano isoardi

        Però non mi risulta sia obbligatorio il liquido.

        • vito cavarretta

          Per gli etilisti è preferibile la dieta liquida

          • adriano isoardi

            Pensa un po’ che io sono astemio.

          • vito cavarretta

            Beh, nessuno è perfetto 😀

      • Cuorejuve

        Ai miei tempi…che non sono la preistoria, mi insegnavano che esercitandosi (in qualunque campo) si migliorava, ora non si usa più?

        • Renzo Fabris

          Però ai miei tempi tutti i ragazzi giocavano ai giardinetti, con le scarpe buone, dalle 14 alle 18, maledetti / benedetti computer e aggeggi simili.

          • Cuorejuve

            In parte sono d’accordo, ma come in tutte le cose ci vorrebbe equilibrio, comunque ricordo con piacere quando si giocava nei cortili/giardini a pallone o a qualsiasi altra cosa,quegli “aggeggi” sono il prezzo del progresso…

      • Fuorigioco

        L’importante è che non sia gassoso

  • marco ladu

    Attendo con ansia l’undici di Firenze , alla luce della squalifica di Lich … Se vedo un 3421 piango di commozione , vi avverto

  • Giulio Valerio Maggioriano

    Ho dei dubbi su come questa squadra possa essere definitivamente efficace difendendo con più di sette uomini e senza Pogba-Morata ( e con Quadrado spesso in panchina ) per ripartire, poi magari Dybala ed Higuain tolgono ugualmente il coniglio dal cilindro ma non mi sembrano nelle migliori condizioni possibili per esprimersi.

    Allegri comunque vuole difendersi con due linee da quattro, questo l’abbiamo capito, non abbiamo ancora capito invece come vuole sviluppare il gioco da dietro questa squadra, è vero che mancano Alves e Bonucci e si percepisce molta più approssimazione tecnica dalla cintola in giù ( compensata da un inquadramento molto forte perchè i giocatori si conoscono più che bene ), circostanza più grave dell’ improvvisazione negli ultimi 30 metri dove secondo me è più importante arrivarci e restarci per delle fasi prolungate, poi schemi o non schemi se Dybala o Pjanic decidono di mettertela lì da spingere in porta, te la mettono…

  • valem

    Con uno stadietto da 41 mila posti e relativi ricavi bassi non si può trattenere come uno Dybala, dopo Coman e Pogba andrà via pure lui.
    Lo Juventus stadium è la pietra tombale sulle ambizioni europee ogni anno della Juventus. perchè la Juventus incassa le briciole da sradio sponsor e diritti tv.

    per approfondire exorelkannout.blogspot.it

    La proprietà della Juventus rende non competitivo il club sul mercato con le big inglesi e spagnoli e bayern,e ora anche con le milanesi, con cinesi ed arabi; già di suo non mette 1 euro da decenni e utilizza i tifosi come unica fonte di ricavo. E’ arrivato il momento per la proprietà della Juve di farsi da parte e dare un futuro ambizioso europeo alla Juve cosa che con questa proprietà e questo stadietto da tempo immemore non è possibile perchè gli investimenti non vengono fatti e gli altri club euroopei stanno cosr costruendo nuovi stadi moderni e redditizi e costosi a differenza di quello della Juve.

    Approfondire su exorelkannout.blogspot.it

  • marco poerio

    Dopo aver provato (con soddisfazione reciproca) Allegri, non vedo perchè ci dovrebbe creare problemi provare Spalletti.
    A meno che non voglia tornare quello li…….(impossibile finchè c’è Marotta)

    Pauolo Sousa invece mi convince poco, non mi pare abbia la cazzimma necessaria.

  • Giovi 88

    Serata e vittoria tranquilla, sono contento che nonostante la sconfitta di Doha si insista sul 4312, Allegri ha ormai ufficialmente abbandonato il 352 (sempre se non ci saranno cause di forza maggiore) e la squadra ne ha giovato. Sturaro stesso sta crescendo nonostante le difficoltà tecniche, e ha fatto una buonissima partita al pari di un ritrovato Asa e di un Pjanic efficace nel suo nuovo ruolo. Higuain invece ormai è a regime e segnerà tanto, soprattutto con Dybala accanto che invece deve un po’ ritrovarsi ancora. Comunque ora c’è un mese in cui dobbiamo spingere al massimo e prendere un buon vantaggio in campionato in vista della Champions.

  • juvendoro

    Giocatore liquido ?

    • bonzo79

      pippa immane, basta cazzate. voglio un calciatore, non un taglialegna

  • Taita

    La squadra ha giocato bene, tutti, tranne, purtroppo, Dyba (ma si rifarà) e Licht. Forse qualcuno avrà notato le praterie che nel primo tempo lasciava alla sue spalle lo svizzero. Non ho capito se per mancanza di copertura da parte di compagni (Khedira?, Sturaro?, boh!) però c’erano spesso una trentina di metri liberi per le scorribande di Di Francesco che ne ha saputo approfittare poco. Spero di rivedere mercoledì Rincon che, anche se entrato sul 3-0, ho visto giocare con padronanza tecnica e soprattutto a testa alta. Da una prima analisi mi è sembrato qualcosa in più del semplice mastino rubapalloni.
    Il calcio a volte sembra (sembra?) semplice. Basta giocare di prima con scambi veloci e servire l’uomo che si smarca verso la porta per eludere il pressing degli avversari e semplificarsi la vita. Io spero che sia una seconda vita (sportiva) di questa Juve in questa annata e mai come in questo momento sarei contento di essere smentito. Anche se la domanda mi sorge spontanea…..

    perché Allegri ci mette sempre qualche mese a capire quello che deve fare?